Yves Matton: "Abbiamo ancora voglia di vincere!"

Parla il direttore di Citroen Racing, soddisfatto per le prestazioni degli italiani Campedelli e Crugnola

Yves Matton:
Yves Matton dirige Citroen Racing, dunque il suo non è un ruolo nel quale ci si può rilassare. Però con il titolo piloti e costruttori ormai in tasca si è presentato a questo Rally di Sardegna con un'espressione rilassata, tanto che per lui la stagione 2012 con un evento al termine può già essere considerata archiviata: "Sì, è stata certamente una stagione eccezionale e vincere il titolo piloti e costruttori a due eventi di distanza dal termine e questa è la prova che la squadra ancora una volta ha fatto un lavoro incredibile. Ma quello che è più incredibile è la sua capacità di vincere nel lungo termine e questo è un bel segno, perché significa che rimaniamo tutti molto motivati nonostante le tante vittorie". E per un Sébastien Loeb che va a fare il rallysta part-time, ci sono due talenti nostrani che crescono a vista d'occhio. Uno è Simone Campedelli, fresco di titolo tricolore due ruote motrici e Junior nel cir conquistato con un en plein degna di Loeb: sei centri su sei. "Conosco molto bene Simone, abbiamo lavorato molto insieme l'anno scorso. E' un pilota di grande valore, ma per il momento nella nostra filiera Junior abbiamo Thierry Neuville, su cui abbiamo puntato con un piano per i prossimi due anni che dovrebbe portarlo su una delle due vetture ufficiali. Conosciamo tutti le difficoltà economiche che vivono in questo momento i costruttori, un momento di crisi che purtroppo non facilita attualmente il passaggio al Campionato del Mondo dei piloti provenienti dalle due ruote motrici....". Chi invece si presenterà molto presto a una tappa iridata è Andrea Crugnola, che grazie alla vittoria fra gli under 23 si è aggiudicato un premio ambitissimo: disputare il Montecarlo 2013 su una DS3 R3 in veste di pilota ufficiale Citroen Italia. "Conosco molto bene anche Andrea - sorride Matton -, è un giovane talento ma anche un pilota che deve fare ancora esperienza e dunque è molto importante che disputi il Montecarlo in modo che possa imparare le speciali, che si metta in mostra e si possa confrontare con altri avversari. Per il momento questo è quello che conta".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally d'Italia, Sardegna
Piloti Simone Campedelli , Andrea Crugnola
Articolo di tipo Ultime notizie