WRC: Hyundai svela la line up piloti per il Rally del Portogallo

Hyundai Motorsport ha annunciato questa mattina la propria line up piloti per il Rally del Portogallo, prima gara su sterrato del WRC 2021 che si terrà nel mese di maggio.

WRC: Hyundai svela la line up piloti per il Rally del Portogallo

A poco più di una settimana dal via del Rally Croazia, terzo appuntamento del WRC 2021 e primo che si terrà interamente su asfalto, Hyundai Motorsport ha annunciato la propria line up piloti per il Rally del Portogallo.

Si tratterà della quarta gara stagionale, prevista dal 20 al 23 maggio, nonché la prima su sterrato dell'anno per quanto riguarda il Mondiale Rally dopo l'avvio misto a Monte-Carlo, la neve della Finlandia e, appunto, gli asfalti della Croazia.

Per questo evento il team che ha base ad Alzenau ha svelato questa mattina la scelta dei tre equipaggi che correranno in terra lusitana il mese prossimo. Ci sono due conferme, scontate, degli equipaggi che andranno alla caccia del titolo iridato Piloti e Navigatori, ma per quanto riguarda il terzo, sarà un evento speciale e per più motivi.

Ma partiamo dalle conferme in ordine di classifica Piloti attuale. Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe saranno al volante della Hyundai i20 Coupé WRC numero 11 essendo a oggi i primi inseguitori del leader del Mondiale, Kalle Rovanpera, davanti a loro per appena 4 punti. Per loro, salvo gare spot per prepararsi all'evento, sarà la prima gara assieme su sterrato.

Non potranno mancare e non mancheranno Ott Tanak e Martin Jarveoja. Dopo un avvio da dimenticare al Rallye Monte-Carlo, i campioni del mondo 2019 si sono rifatti ampiamente con la bella vittoria ottenuta al Rally Arctic Finland nel mese di febbraio.

Sulla terza i20 Coupé WRC ci saranno per la prima volta in stagione Daniel Sordo e Borja Rozada. Il realtà Sordo ha già preso parte a una gara, il Rallye Monte-Carlo, ma con accanto l'ormai ex navigatore Carlos Del Barrio. Per Sordo sarà una gara speciale, perché esordirà con Borja Rozada, nuovo navigatore spagnolo che ha preso il posto dell'esperto Del Barrio, divenuto oggi copilota di Fabrizio Zaldivar nel WRC3.

Vedremo se anche con Rozada accanto, Sordo sarà in grado di confermare i passi avanti mostrati nel corso delle ultime 2 stagioni su un fondo come quello sterrato, da sempre quello su cui il pilota di Torrelavega si è rivelato meno competitivo, preferendo di gran lunga l'asfalto. 

 
condividi
commenti
Mikkelsen: "M-Sport può essere il team in cui andare nel 2022"
Articolo precedente

Mikkelsen: "M-Sport può essere il team in cui andare nel 2022"

Articolo successivo

WRC: Toyota prova una nuova aerodinamica. Esordirà in Croazia?

WRC: Toyota prova una nuova aerodinamica. Esordirà in Croazia?
Carica i commenti