WRC, Greensmith: l'addio di Patterson svela il suo futuro?

Gus Greensmith e Chris Patterson hanno sciolto il loro legame dopo il Rally di Spagna. Il navigatore si è ritirato definitivamente e ha involontariamente svelato aspetti importanti per il futuro del pilota britannico.

WRC, Greensmith: l'addio di Patterson svela il suo futuro?

Gus Greensmith e Chris Patterson hanno corso l'ultimo rally assieme in Spagna, sede del penultimo evento del WRC 2021. L'equipaggio del team M-Sport aveva annunciato alla vigilia dell'evento che proprio il Rally di Spagna sarebbe stato l'ultima uscita assieme.

Chris Patterson aveva infatti deciso di ritirarsi nuovamente al termine della stagione, questa volta in modo definitivo, ma di farlo prima dell'ultima gara. Una scelta che, a prima vista, può sembrare singolare. In realtà ha senso e racchiude diversi significati.

Primo tra tutti, l'ultimo atto sportivo - molto bello - nei confronti del pilota che ha navigato per diversi mesi. Con il ritiro dopo il Rally di Spagna, Patterson permetterà a Greensmith di correre l'ultimo appuntamento stagionale che si terrà a Monza con il nuovo navigatore.

"Era tutto chiaro sin dall'inizio", ha affermato Chris Patterson alla fine del Rally di Spagna, evento che ha concluso al sesto posto assoluto. "Sono ritornato dal ritiro per una stagione, dunque per permettere a Gus di avere ottime chance per Monte-Carlo, avrà un nuovo navigatore a partire dall'ACI Rally Monza Italia".

"In modo tale da prendere già confidenza per poi arrivare a Monte-Carlo già pronti. Monte-Carlo è un rally molto importante per Ford e per Gus, ma anche per M-Sport. E' importante per Gus iniziare a prepararsi per il Rallye Monte-Carlo e quello che è successo era già chiaro sin dall'inizio".

Nella sua spiegazione, Patterson ha probabilmente dato un indizio molto importante per quanto riguarda il futuro di Greensmith, ma anche della scelta che M-Sport dovrebbe fare per ciò che riguarda il terzo equipaggio ufficiale per la stagione 2022 del WRC.

Ford Puma WRC Rally1

Ford Puma WRC Rally1

Photo by: WRC.com

Attualmente M-Sport ha sotto contratto il solo Craig Breen, ufficializzato pochi giorni fa e reduce da un'ottima stagione da quarto equipaggio di Hyundai Motorsport. Adrien Fourmaux non è stato ancora ufficializzato, ma sta prendendo parte a tutti i test della nuova Ford Puma Rally1 ibrida che correrà a partire dalla prossima stagione, dunque la sua riconferma è solo questione di giorni.

Manca invece il tassello, l'ultimo. I nomi di chi andrà a pilotare e navigare la terza Puma Rally1. Ecco così che le parole di Patterson "Monte-Carlo è un rally molto importante per Ford e per Gus, ma anche per M-Sport. E' importante per Gus iniziare a prepararsi per il Rallye Monte-Carlo e quello che è successo era già chiaro sin dall'inizio" possono contenere l'indizio sul futuro di Gus.

Non è un caso che, proprio prima del Rally di Spagna, lo stesso team principal di M-Sport Richard Millener abbia affermato che la scelta del terzo equipaggio per il 2022 non sarà così fantasiosa.

Leggi anche:

"Stiamo facendo buoni progressi, se devo essere onesto, ma non voglio correre e dire qualcosa. Probabilmente termineremo la stagione e ufficializzeremo le altre line up per il 2022. Non credo che ci saranno annunci shock su chi correrà con le nostre vetture nel 2022. Stiamo lavorando ad alcune cose dietro le quinte che potrebbero alterare quello che facciamo o che dobbiamo fare. L'annuncio arriverà, ma non nei prossimi giorni".

Intanto Greensmith ha annunciato che ufficializzerà il nome del nuovo navigatore con cui correrà all'ACI Rally Monza Italia e nella prossima stagione al più presto.

condividi
commenti
Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna
Articolo precedente

Pagelle WRC: Ogier e Tanak (ancora) dietro la lavagna

Articolo successivo

Nel 2022 potranno correre anche le WRC attuali depotenziate

Nel 2022 potranno correre anche le WRC attuali depotenziate
Carica i commenti