WRC: USA e Cina le mete future del Mondiale

Uno degli obiettivi futuri dei promotori del WRC e della FIA sarà portare il Mondiale a far gare in quelle che sono le economie più forti al mondo: gli Stati Uniti e la Cina, COVID-19 permettendo.

WRC: USA e Cina le mete future del Mondiale

Tanti degli organizzatori del Mondiali FIA sono al lavoro per cercare di creare un nuovo calendario 2020 dopo lo sconvolgimento organizzativo creato dalla pandemia da COVID-19 nel corso delle ultime settimane, ma non solo. C'è anche chi sta pianificando non solo il prossimo futuro, ma anche il futuro a medio-lungo termine.

Stiamo parlando del WRC. Nel corso degli ultimi 8 anni il Mondiale Rally ha aumentato in maniera significativa la propria visibilità puntando molto sui social network, i filmati, e piattaforme che consentissero a fan e addetti ai lavori di poter godere dello spettacolo offerto dal WRC in ogni luogo e in ogni momento.

Il WRC cresciuto in visibilità

“Abbiamo fatto tante cose per rendere più interessante il Mondiale", ha dichiarato in esclusiva a Motorsport.com il managing director e promotore del WRC Oliver Ciesla. "Abbiamo lavorato tantissimo anche con la comunicazione. Abbiamo dato tanta attenzione ai filmati e ai video live. Oggi puoi vedere tutto quello che accade in tempo reale. Un investimento pazzesco, 25 ore di diretta anche in luoghi difficilissimi. Siamo riusciti a farlo e abbiamo cambiato l'esperienza di seguire i rally. Ora la TV ci dà più spazio e questo, per i nostri team, è perfetto".

"C'è più visibilità, il ritorno dell'investimento per noi e per le Case. Abbiamo dato tanta attenzione allo sviluppo delle piattaforme digitali. Sui social. Ora siamo in un altro mondo e tanti tifosi apprezzano il nostro lavoro, perché li coinvolgiamo in modi diversi. Abbiamo tanti partner che ci supportano”.

“Abbiamo lanciato WRC+.com. Un canale che organizziamo noi su cui puoi trovare tutti i nostri contenuti con una sottoscrizione. Trovi tutto quanto e puoi seguirci quando e dove vuoi. Anche on demand. Questo è cresciuto molto ed è piaciuto tantissimo anche ai team, ai piloti, ai giornalisti. Hai la possibilità di essere molto più vicino alla gara. E' cambiato tanto il modo di seguire la gara e anche il lavoro di tutti noi".

Rally nei mercati più grandi

Tornando però ai piani futuri, Ciesla ha voluto sottolineare come sarà nuovamente importante continuare a espandere la visibilità del WRC nel mondo. Ma come fare? Come andare oltre ciò che è già stato fatto? Ecco come: portare il WRC nelle due economie più grandi e forti degli ultimi decenni.

"Uno dei punti su cui abbiamo lavorato negli ultimi tempi è il progetto di portare i rally nei mercati più grandi al mondo: Stati Uniti e Cina".

Per il momento la pandemia da COVID-19 ha congelato i piani dei promotori. La Cina è stato il primo focolaio del virus, mentre gli Stati Uniti sono il paese che, a oggi, ha avuto più contagi e decessi al mondo. Questo, però, non precluderà affatto l'opportunità di portare il Mondiale in questi paesi nei prossimi anni.

"Il COVID-19 ci ha frenati, ma è il nostro obiettivo del futuro. Vogliamo avere gare in quei paesi, negli Stati Uniti e in Cina, per espandere la nostra visibilità e quella delle Case che hanno deciso di investire e di correre nel WRC. Sarà una cosa che faremo in futuro e lo faremo di sicuro".

Barry McKenna, James Fulton, Skoda Fabia R5, Rally Mexico, WRC 3

Barry McKenna, James Fulton, Skoda Fabia R5, Rally Mexico, WRC 3
1/24

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
2/24

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
3/24

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
4/24

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
5/24

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
6/24

Foto di: Marcin Snopkowski

Rally Mexico 2020

Rally Mexico 2020
7/24

Foto di: Marcin Snopkowski

Winner Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Winner Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
8/24

Foto di: Toyota Racing

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
9/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
10/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
11/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Ott Tänak, Martin Järveoja, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
12/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
13/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
14/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC

Teemu Suninen, Jarmo Lehtinen, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
15/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Elfyn Evans, Scott Martin, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Elfyn Evans, Scott Martin, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
16/24

Foto di: Toyota Racing

Nicolay Gryazin, Yaroslav Fedorov, Hyundai Motorsport Hyundai i20 R5

Nicolay Gryazin, Yaroslav Fedorov, Hyundai Motorsport Hyundai i20 R5
17/24

Foto di: Fabien Dufour / Hyundai Motorsport

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
18/24

Foto di: Toyota Racing

Gus Greensmith, Elliot Edmondson, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC

Gus Greensmith, Elliot Edmondson, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
19/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
20/24

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
21/24

Foto di: Helena El Mokni / Hyundai Motorsport

Elfyn Evans, Scott Martin, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Elfyn Evans, Scott Martin, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
22/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Gus Greensmith, Elliot Edmondson, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC

Gus Greensmith, Elliot Edmondson, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
23/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

Kalle Rovanperä, Jonne Halttunen, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Kalle Rovanperä, Jonne Halttunen, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
24/24

Foto di: McKlein / Motorsport Images

condividi
commenti
WRC: il Mondiale 2021 potrebbe avere 2 gare in meno

Articolo precedente

WRC: il Mondiale 2021 potrebbe avere 2 gare in meno

Articolo successivo

WRC, Sordo: "Ecco perché negli ultimi anni sono più forte"

WRC, Sordo: "Ecco perché negli ultimi anni sono più forte"
Carica i commenti