WRC: Evans vince il Rally di Finlandia. Lotta al titolo aperta

Evans vince il Rally di Finlandia e coglie il secondo successo della stagione, tenendo aperta la lotta al titolo Mondiale Piloti. Tanak e Breen sul podio, Ogier solo quinto.

WRC: Evans vince il Rally di Finlandia. Lotta al titolo aperta

Quando tutto sembrava ormai deciso, Elfyn Evans ha indossato i panni di se stesso, ma quello che nel 2020 ha sfiorato il titolo iridato WRC, e non solo ha vinto con grande merito il Rally di Finlandia, ma ha anche tenuto aperta la lotta per il titolo mondiale piloti 2021 del WRC.

Evans ha regalato a Toyota Racing l'ottavo successo della stagione su 10 appuntamenti disputati sino a ora. Un dato eloquente, anche se in terra finlandese, dove le Yarus sono state sviluppate per anni, Hyundai ha messo paura alla Casa giapponese in maniera concreta per la prima volta.

Il gallese, dopo un avvio di gara buono, si è letteralmente acceso dopo il Service di metà giornata fatto sabato. Da quel momento è risultato praticamente imbattibile. Non si è limitato a ridurre sensibilmente il divario da Breen e Tanak che lo precedevano, ma li ha superati entrambi nella stessa prova, con la ciliegina sulla torta arrivata domenica con un paio di speciali risolutive, con cui ha tenuto a bada i tentativi di rimonta di Tanak.

Per Toyota un altro passo verso il titolo iridato Costruttori, mentre Evans ottiene quantomeno il risultato di allungare la lotta al titolo iridato Piloti almeno sino al Rally di Catalogna. Forse è troppo tardi per recuperare e battere Ogier, ma da Evans ci si attendeva una risposta concreta dopo un'estate a dir poco deludente ed è arrivata puntuale in questo fine settimana.

Grazie ai 30 punti raccolti oggi da Evans e ai 10 di Ogier, il gallese praticamente dimezza il suo ritardo dal 7 volte iridato. Erano 44 i punti di distacco prima del Rally di Finlandia e ora, a 2 rally dal termine, Ogier ha solo 24 punti di vantaggio sul compagno di squadra.

Hyundai, invece, sembrava poter cogliere la vittoria, addirittura una doppietta, sino alla giornata di ieri. Poi, però, Evans ha cambiato passo e non c'è stato modo di invertire la tendenza che ha portato il gallese in testa e poi alla vittoria. Non va sottovalutato però il passo avanti fatto dal team di Alzenau, che per la prima volta vince ben 9 speciali in Finlandia e sfiora un grande risultato.

Per Toyota gli unici risultati negativi del fine settimana sono i ritiri prematuri di Takamoto Katsuta e Kalle Rovanpera, entrambi per incidente. Fortunatamente entrambi non hanno subito infortuni rilevanti, ma da entrambi - per motivi differenti - ci si attendeva di più. Rovanpera ha sofferto di un dolore alla schiena dovuto all'impatto di ieri, per questo si è ritirato anche nella giornata di domenica.

Il secondo e il terzo posto di Ott Tanak sono risultati che aiutano Hyundai nel Mondiale Costruttori, anche se l'iride sembra ormai a un passo da tornare in Casa Toyota dopo 3 anni dall'ultimo ottenuto, quello del 2018. Il doppio podio ottenuto oggi da Hyundai Motorsport fa da contraltare al ritiro di Thierry Neuville. Il pilota belga è stato costretto ad abbandonare la corsa anzitempo per quanto accaduto ieri pomeriggio.

La vettura del belga, atterrando da un salto, ha sbattuto violentemente la parte anteriore. Nell'impatto si è rotto non solo l'impianto di luci supplementare per affrontare le ultime prove nel buio, ma anche il radiatore. Per questo il motore della i20 Coupé WRC numero 11 si è surriscaldato e Neuville non ha potuto fare altro che ritirarsi definitivamente dall'evento finnico. Così facendo, Thierry non è più matematicamente in lotta per il Mondiale.

Sébastien Ogier, invece, è stato autore di un weekend anonimo. Ha guadagnato diverse posizioni con i ritiri di Rovanpera e Neuville, entrambi davanti a lui al momento del KO, ma non è andato oltre il quinto posto, senza per altro siglare punti nella Power Stage a causa di un calo di potenza del motore della sua Yaris. E' arrivato in Finlandia con la quasi certezza del titolo, mentre sarà costretto a tornare a casa con la consapevolezza che i giochi sono ora completamente aperti.

Sesto e settimo posto per Gus Greensmith e Adrien Fourmaux. I due piloti del team M-Sport Ford hanno corso soprattutto per fare esperienza. Buono il risultato e il fatto di non aver commesso gravi errori in un appuntamento estremamente insidioso per le alte velocità di media delle speciali.

Redenzione per Teemu Suninen nel WRC2. Dopo la separazione consensuale da M-Sport, con all'orizzonte l'avventura in Spagna da pilota Hyundai Motorsport, nell'interludio finlandese al volante di una Volkswagen Polo GTI R5 del team Movisport, il finlandese ha ottenuto una grande vittoria di categoria, sudata sino all'ultima giornata contro Mads Ostberg.

Il norvegese, per la prima volta in Finlandia al volante di una R5, è stato rallentato nell'ultima giornata a causa di diversi problemi sorti sulla Citroen C3 R5 ufficiale, ma ha comunque portato a casa punti nella lotta al titolo iridato di categoria contro Andreas Mikkelsen. Terzo posto per Jari Huttunen, al volante della nuova Hyundai i20 N Rally2. Resta però un punto interrogativo sul risultato del finlandese, perché nel salto finale della Power Stage ha probabilmente danneggiato il radiatore. Resta da vedere se riuscirà a rientrare al Parco Assistenza o sarà costretto al ritiro.

Rally di Finlandia - Classifica finale

Pos. Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco Penalità
1 Evans/Martin Toyota Yaris WRC 2.19'13”7  
2 Tanak/Jarveoja Hyundai i20 Coupé WRC +14"1  
3 Breen/Nagle Hyundai i20 Coupé WRC +42"2  
4 Lappi/Ferm Toyota Yaris WRC +58"8  
5 Ogier/Ingrassia Toyota Yaris WRC +2'54"4 +1'00"
6 Greensmith/Patterson Ford Fiesta WRC +5'02"3  
7 Fourmaux/Coria Ford Fiesta WRC +6'22"9  
8 Suninen/Markkula Volkswagen Polo GTI R5 +9'52"1  
9 Ostberg/Eriksen Citroen C3 Rally2 +10'07"8  
10 Lindholm/Hamalainen Skoda Fabia R5 Evo +10'52"8  
condividi
commenti
WRC, Rally Finlandia, PS18: Evans a un passo dal successo
Articolo precedente

WRC, Rally Finlandia, PS18: Evans a un passo dal successo

Articolo successivo

WRC, Pirelli promuove le Soft: "Salti sopportati egregiamente"

WRC, Pirelli promuove le Soft: "Salti sopportati egregiamente"
Carica i commenti