WRC: ecco perché Ogier part-time sarà ancora fondamentale

Ogier correrà solo qualche evento nel 2022, ma sarà ancora fondamentale per Toyota sviluppando la GR Yaris Rally1 e dando una mano nella preparazione degli assetti quando sarà disponibile.

WRC: ecco perché Ogier part-time sarà ancora fondamentale

Per la prima volta dopo diversi anni, per la precisione dal lontano 2008, Sébastien Ogier non prenderà parte a tutta la stagione WRC, ma solo a qualche evento selezionato.

Una scelta fatta per cercare di essere più vicino alla famiglia. Negli ultimi anni Séb si è sposato ed è diventato padre. Dopo tanti titoli e certamente un conto in banca florido, la sua era un'ambizione più che legittima.

Ma non è tutto qui, perché l'ambizione non è solo famigliare, bensì anche sportiva. Come ormai è noto da tempo, il campione di Gap proverà a Sakhir la Toyota Hypercar GR010 Hybrid nei test di Sakhir nel corso di questo mese. Il suo obiettivo è provare a diventare un pilota WEC.

Leggi anche:

Impossibile a oggi pensare di vederlo immediatamente titolare con la Casa giapponese. Sarà quasi certamente necessario un periodo d'apprendistato. Ma la strada che vuole seguire Ogier è quella. Ciò significa che il suo io sportivo e competitivo è più che mai vivo. Ma le esigenze sono inevitabilmente cambiate.

La sua presenza sarà però molto importante per Toyota Gazoo Racing non tanto per inseguire il titolo Piloti, quanto per lo sviluppo della GR Yaris Rally1 e la preparazione degli eventi stessi. Nel 2022 il nuovo regolamento tecnico porterà i team a far esordire a Monte-Carlo le vetture dotate di propulsione ibrida, ma anche con meno tecnologia e aerodinamica rispetto alle attuali WRC Plus.

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC. Elfyn Evans, Scott Martin, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC, Kalle Rovanperä, Jonne Halttunen, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC. Elfyn Evans, Scott Martin, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC, Kalle Rovanperä, Jonne Halttunen, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC

Photo by: Toyota Racing

Sino a oggi Toyota si è appoggiata a Juho Hanninen (ex pilota ufficiale e oggi tester per la Casa giapponese) per svolgere gran parte dei test con la GR Yaris Rally1, ma per portarla al limite e capire le giuste strade di sviluppo, uno dell'esperienza e del talento di Ogier avrà un'importanza incalcolabile per Tom Fowler (direttore tecnico Toyota) e soci.

"Non vedo l'ora di avere più tempo da passare con la mia famiglia dopo questa stagione, ma allo stesso tempo sono molto contento di rimanere con Toyota e avere la chance di competere in qualche rally l'anno prossimo". Sono grato al team di avermi dato questa opportunità, ovvero poter disputare anche solo parzialmente ciò che amo fare", ha detto Ogier.

"Il calendario degli eventi 2022 non è ancora chiaro, ma farò del mio meglio per aiutare il team nel Mondiale Costruttori e nello sviluppo della vettura. Sono felice di vedere questa nuova generazione di vetture esordire nel WRC e so che il team sta davvero facendo tanti sforzi per preparare la GR Yaris Rally1 per il 2022".

Ogier ha sottolineato dunque come il suo calendario 2022 nel WRC sia ancora ignoto. Fino a quando non avrà un piano chiaro legato al WEC, sarà difficile capire a quali rally potrà prendere parte. Di conseguenza Esapekka Lappi dovrà essere sempre pronto a correre, perché il suo calendario sarà di conseguenza influenzato da quello di Ogier.

"Sono davvero contento di tornare a correre per il team Toyota Gazoo Racing. E' come tornare a casa. Ho grandi ricordi con loro ed è davvero bello tornare a lavorare con le persone che sono state con me al Rally di Finlandia 2021. Appena sono tornato al volante della Yaris ho pensato di essere al volante della mia macchina. Non ho ancora guidato la nuova macchina, ma pare che sia molto differente dall'attuale per via del nuovo regolamento. Sarà molto interessante", ha dichiarato Lappi.

condividi
commenti
WRC: Ogier, è la fine di un'era. Ingrassia si ritira a fine 2021

Articolo precedente

WRC: Ogier, è la fine di un'era. Ingrassia si ritira a fine 2021

Articolo successivo

WRC: Solans al posto dell'infortunato Loubet al Rally Catalogna

WRC: Solans al posto dell'infortunato Loubet al Rally Catalogna
Carica i commenti