WRC, ecco il calendario 2022. 13 gli eventi fissati

Nel calendario WRC 2022 ci saranno 13 eventi, uno in più di quest'anno. Torna la Nuova Zelanda, così come il Giappone. Ancora da definire quale sarà l'evento del 21 agosto.

WRC, ecco il calendario 2022. 13 gli eventi fissati

Proprio nel penultimo weekend della stagione 2021 di WRC il Consiglio Mondiale del Motorsport ha ufficializzato quello che sarà il calendario 2022 del Mondiale Rally.

La nuova lista di eventi non sarà certo rivoluzionaria, ma avrà novità importanti a partire dal numero di rally con validità Mondiale che saranno disputati nel 2022, anno d'introduzione delle nuove vetture Rally1 ibride.

Dai 12 eventi del 2021 si passerà ai 13 del 2022. Uno in più, con l'aggiunta del Rally della Nuova Zelanda che torna in calendario e sarà disputato nel fine settimana del 2 ottobre dell'anno prossimo.

Interessante anche l'evento di agosto che rimane da definire. E' certo che si terrà su asfalto, ma non è ancora chiaro quale nazione lo ospiterà. Tra quelle in lizza c'è anche l'Irlanda del Nord. Quest'anno, in quello slot, si è tenuto il Rally di Ypres, vinto poi da Thierry Neuville e Martijn Wydaeghe.

Importante anche il ritorno del Rally di Finlandia nel consueto spazio temporale, ovvero tra la fine di luglio e l'inizio di agosto, con il Rally di Spagna che sarà l'ultimo evento europeo prima del gran finale in Giappone.

Il Rally Italia Sardegna rimane a inizio giugno e si terrà ancora su sterrato, mentre nella bozza non è previsto l'ACI Rally Monza Italia che, in questi 2 anni, è stato molto prezioso per disputare la stagione di WRC.

Dei 13 eventi programmati, 4 saranno su asfalto, 7 su terra, 1 su neve (in Svezia) e il Rallye Monte-Carlo, da sempre considerato evento misto, tra asfalto, ghiaccio e neve.

Il Consiglio Mondiale del Motorsport ha notato - com'era ovvio... - che il calendario 2021 è stato modellato in base alle restrizioni imposte dalla pandemia globale da COVID-19. I membri del consiglio hanno promesso che, con le norme meno restrittive, il calendario tornerà ad avere più eventi fuori dal Vecchio Continente.

Data

Evento

Superfice 

23 gennaio

Monte-Carlo

Misto

27 febbraio

Svezia

Neve

24 aprile

Croazia**

Asfalto

22 maggio

Portogallo

Terra

5 giugno

Italia

Terra

26 giugno

Kenya

Terra

17 luglio

Estonia

Terra

7 agosto

Finlandia

Terra

21 agosto

Da definire

Asfalto

11 settembre

Grecia

Terra

2 ottobre

Nuova Zelanda*

Terra

23 ottobre

Spagna

Asfalto

13 novembre

Giappone

Asfalto

Nuove norme su ibrido 2022 e sicurezza

 

Il Consiglio Mondiale del Motorsport ha anche preso altre decisioni importanti per ciò che riguarda la prossima stagione del WRC. Partiamo dall'utilizzo della propulsione ibrida, che sarà la vera, grande novità del 2022.

Le zone in cui l'utilizzo obbligatorio del motore elettrico da 100 kW (136 cavalli) sarà definito nei road book per consentire agli equipaggi di preparare la loro strategia in anticipo.

Inoltre il Consiglio ha definito che le vetture ibride avranno le lettere "HY" in rosso poste sullo sportello e i numeri di gara avranno uno sfondo differente. Questo aiuterà i commissari e gli spettatori a riconoscere le vetture ibride.

Per quanto riguarda la sicurezza, come già raccontato 2 anni fa da Motorsport.com, nel 2022 sarà introdotta obbligatoriamente la la FIA Artificial Intelligence Safety Camera (AISC) su tutte le vetture Rally1. Questa telecamera rivolta in avanti all'interno della vettura scansionerà continuamente la prova speciale e i suoi dintorni diretti, identificando le forme e analizzando la posizione degli spettatori nell'ambiente circostante la vettura, contribuendo così a integrare il lavoro intrapreso dal delegato alla sicurezza della FIA per affrontare le situazioni non sicure.

Diventerà invece consigliata, e non più obbligatoria, la High-Speed Cameera (HSC) rivolta verso l'equipaggio che è già attualmente in uso in tutte le vetture con Priority 1.

condividi
commenti
WRC, Rally Spagna, PS6: Neuville chiude da leader
Articolo precedente

WRC, Rally Spagna, PS6: Neuville chiude da leader

Articolo successivo

WRC, Rally Spagna, PS7: Neuville riparte forte

WRC, Rally Spagna, PS7: Neuville riparte forte
Carica i commenti