WRC
22 feb
Prossimo evento tra
53 giorni
G
Rally del Belgio
13 ago
Prossimo evento tra
166 giorni

WRC, componente sottopeso sulla i20 di Sordo: Hyundai multata

Il team di Alzenau ha ricevuto una multa di 30.000 euro (di cui 20.000 sospesi) per una componente sottopeso sulla i20 di Sordo, vincitrice del Rally Italia Sardegna.

condividi
commenti
WRC, componente sottopeso sulla i20 di Sordo: Hyundai multata

Il giallo che ha avvolto Hyundai Motorsport nel corso delle prime ore della serata ha trovato risposta. I commissari sportivi hanno multato il team coreano per aver trasgredito all'articolo 10.3.3 del Codice Sportivo Internazionale 2020 della FIA.

I commissari hanno trovato il telaietto posteriore della i20 Coupé WRC Plus numero 6, quella del vincitore del Rally Italia Sardegna Daniel Sordo, sotto il peso minimo consentito.

Il peso omologato della componente è di 9323 grammi, con una tolleranza del +5% e del -2%. Il peso minimo consentito è di 9136.5 grammi e il peso della componente della Hyundai di Sordo e Del Barrio era di 9112 grammi.

Per questo motivo i commissari hanno deciso di comminare una multa di 30.000 euro nei confronti del team Hyundai Motorsport, perché è la struttura che ha omologato la componente.

Di questi 30.000 euro, 20.000 sono stati applicati con una sospensione di sentenza. Saranno dunque effettivi qualora Hyundai Motorsport fosse trovata a ripetere lo stesso errore - errore nel controllo qualità - nei prossimi 12 mesi a partire da oggi.

I commissari hanno ascoltato ANdrea Adamo, team director di Hyundai Motorsport, e il team Manager Alain Penasse alle ore 19:40 in presenza del delegato tecnico FIA Jerome Toquet, ma anche del vice delegato tecnico FIA Karmo Uusmaa.

Stando a quanto dichiarato dal documento ufficiale emesso dai commissari, Adamo ha accettato che la componente sotto esame fosse sotto il peso consentito dall'omologazione e che le procedure di peso siano state effettuate correttamente. Lo stesso Adamo ha poi spiegato come si sia trattato di un errore nel controllo qualità, dunque non vi sia stato dolo.

L'obiettivo di Hyundai non era andare al di là delle regole o di trarre vantaggio sportivo grazie a questa componente al di sotto del peso consentito. Adamo si è scusato per l'errore del team fatto in sede di controllo del peso della componente.

Il team, così come previsto dal regolamento, ha il diritto di fare appello nei confronti della decisione dei commissari così come previsto dall'articolo 15 del Codice SPortivo Internazionale della FIA.

WRC, giallo Hyundai: le i20 trattenute nel Parco Chiuso

Articolo precedente

WRC, giallo Hyundai: le i20 trattenute nel Parco Chiuso

Articolo successivo

WRC: Pirelli anticipa l'ultimo test in Sardegna causa maltempo

WRC: Pirelli anticipa l'ultimo test in Sardegna causa maltempo
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally d'Italia
Autore Giacomo Rauli