WRC: cancellato anche il Rally del Galles - Gran Bretagna

Il governo gallese ha deciso di mantenere norme severe anti COVID-19 anche in autunno: questo non permetterà ai team e al personale WRC di avere la libertà necessaria per svolgere la gara.

WRC: cancellato anche il Rally del Galles - Gran Bretagna

A poche ore dai primi spifferi sul futuro del Rally del Galles - Gran Bretagna, questa mattina è arrivata l'ufficialità: l'evento che avrebbe dovuto chiudere la stagione europea del Mondiale Rally 2020 (29 ottobre - 1 novembre) prima del gran finale in Giappone è stato cancellato.

A dare l'ufficialità della cancellazione del rally sono stati i promotori dell'evento, costrutti a farlo a causa della pandemia da COVID-19 che ha attanagliato tanti stati europei e non nel corso degli ultimi mesi.

Gli organizzatori dell'evento gallese hanno seguito i dettami imposti dal governo locale, che ha scelto di mantenere molto alte le restrizioni anche nel corso dei prossimi mesi. Le misure sanitarie adottate nei confronti dei visitatori del Galles anche nel corso dell'autunno, non permetteranno lo svolgimento regolare della gara.

"Questa non è una decisione che abbiamo preso a cuor leggero ma, avendo collaborato con il governo gallese in maniera piuttosto stretta nel corso di queste settimane, per noi è stato chiaro come il nostro paese debba continuare a lottare in maniera forte contro la pandemia da COVID-19", ha dichiarato David Richards, presidente di Motorsport UK, organo governativo del motorsport britannico e organizzatore del Rally del Galles - Gran Bretagna.

"Il governo ha deciso di dare assoluta priorità alla sicurezza sanitaria della popolazione, ma anche dei piloti, dei team, dell'intero personale del WRC, dei commissari e degli spettatori, senza contare i tanti volontari che condividono la passione per questo sport".

I promotori dell'evento hanno fatto sapere di essere già al lavoro per programmare e preparare l'edizione 2021 del Rally del Galles - Gran Bretagna. Questo, inoltre, è il quinto evento del 2020 a essere stato cancellato per effetto della pandemia da COVID-19 dopo il Rally del Portogallo, il Safari Rally, il Rally di Finlandia e il Rally di Nuova Zelanda. Va ricordato, inoltre, che pochi mesi fa è stato cancellato anche il Rally del Cile a causa della guerra civile scoppiata nel paese a inizio anno.

condividi
commenti
WRC: brutto incidente per Neuville nei primi test post COVID-19
Articolo precedente

WRC: brutto incidente per Neuville nei primi test post COVID-19

Articolo successivo

ERC: Hyundai porta al Rally di Roma anche Sordo e Loubet

ERC: Hyundai porta al Rally di Roma anche Sordo e Loubet
Carica i commenti