WRC: Al Rally Arctic Finland Pirelli fa esordire le Sottozero J1

I 13 equipaggi della classe regina del WRC potranno disporre di 20 gomme Sottozero Ice J1, pneumatici asimmetrici dotati di 384 chiodi ciascuno. Questi sono stati fissati con una particolare tecnologia nel corso della vulcanizzazione della gomma. Sono pensati per la neve e faranno il loro esordio in questo weekend.

WRC: Al Rally Arctic Finland Pirelli fa esordire le Sottozero J1

Il Rally Arctic Finland, secondo appuntamento del WRC 2021, si prospetta una grande sfida non solo per team e piloti - la maggior parte di loro non hanno mai corso nelle speciali poste in Lapponia - ma anche per le gomme.

Pirelli, fornitrice unica del WRC rientrata nella classe regina dopo qualche anno, sta per far debuttare le Sottozero J1, ovvero le gomme pensate e realizzate esclusivamente per i rally su neve. Queste avrebbero dovuto essere utilizzate per il Rally di Svezia, ma la gara è stata annullata a causa della curva ascendente da COVID-19 che ha colpito il paese tra la fine del 2020 e l'inizio di quest'anno.

La gara svedese è stata sostituita con il Rally Arctic Finland grazie a un lavoro certosino degli organizzatori dell'evento, ma anche della FIA e dei promotori del WRC, i quali hanno sempre avuto l'intenzione di avere almeno una gara su neve in ogni Mondiale Rally.

Tornando al fattore gomme, Pirelli ha realizzato le Sottozero Ice J1 in modo particolare, con il preciso intento di offrire ai piloti un grip costante non solo nel primo giro di speciali, ma anche nel secondo. Per fare questo ha adottato un preciso modo di realizzazione del battistrada, che garantisce un'altissima ritenzione dei 384 chiodi (con la punta al tungsteno) che ogni gomma può disporre.

Questi chiodi, che sporgono di 7 millimetri rispetto al battistrada, hanno la funzione di conferire grip non solo su un fondo particolarmente innevato, ma anche su tratti in cui la neve è più compatta e, in alcune zone, ghiacciata. Ogni chiodo è stato fissato al battistrada durante il processo di vulcanizzazione. Una tecnologia usata solo da Pirelli che ha dato ottimi frutti anche nei test svolti dai tre team ufficiali - Hyundai, Toyota e M-Sport - nel corso delle ultime settimane. Il battistrada, inoltre, è asimmetrico. Ciò significa che potranno essere montati in ambedue i lati della vettura.

"I chiodi da 7 millimetri di sporgenza dal battistrada saranno il compromesso migliore per trovare il grip sul ghiaccio e sulla neve alta nel corso del primo passaggio sulle speciali", ha dichiarato Terenzio Testoni, Rally Activity manager di Pirelli. "Grazie al particolare sistema di ritenzione dei chiodi le gomme permetteranno ai piloti di avere grip anche nei secondi passaggi sulle stesse prove".

"I team hanno avuto modo di provare le Sottozero J1 nel corso dei test fatti nel mese di febbraio, usando circa 250 gomme in tutto. Siamo molto contenti delle performance delle nostre gomme e del livello di ritenzione dei chiodi che abbiamo potuto vedere sino a ora".

Pirelli porterà al Rally Arctic Finland un totale di 1500 gomme. Di queste 350 saranno in esclusiva per la classe regina del WRC. I 13 equipaggi che saranno al volante di una vettura WRC Plus potranno disporre di 20 gomme nel corso delle 10 prove speciali previste per la gara, ma avranno anche 4 gomme extra da usare per affrontare lo Shakedown previsto per venerdì mattina.

Il Rally Arctic Finland sarà una gara molto particolare ed estremamente differente rispetto al Rallye Monte-Carlo: nella gara d'apertura del Mondiale la scelta gomme è stata fondamentale per ottenere le migliori prestazioni, mentre in Finlandia tutti i piloti disporranno delle medesime gomme, le Sottozero Ice J1, e non avranno modo di scegliere altre mescole per via del fondo innevato che troveranno.

 

condividi
commenti
WRC: perché nel 2022 arriva l'ibrido, ma non nuove Case?
Articolo precedente

WRC: perché nel 2022 arriva l'ibrido, ma non nuove Case?

Articolo successivo

WRC: sarà Marshall a navigare Oliver Solberg al Rally Arctic

WRC: sarà Marshall a navigare Oliver Solberg al Rally Arctic
Carica i commenti