Toyota: programma terminato per Hanninen. Non correrà in Australia

Toyota in Australia con 2 Yaris per Latvala e Lappi. Lindstrom, navigatore di Hanninen, sarà subito il nuovo direttore sportivo di Toyota Gazoo Racing WRC.

Toyota: programma terminato per Hanninen. Non correrà in Australia
La vettura di Juho Hänninen, Kaj Lindström, Toyota Yaris WRC, Toyota Racing dopo l'incidente
Juho Hänninen, Kaj Lindström, Toyota Yaris WRC, Toyota Racing
Juho Hänninen, Kaj Lindström, Toyota Yaris WRC, Toyota Racing
Juho Hänninen, Kaj Lindström, Toyota Yaris WRC, Toyota Racing
Juho Hänninen, Kaj Lindström, Toyota Yaris WRC, Toyota Racing
Juho Hänninen, Kaj Lindström, Toyota Yaris WRC, Toyota Racing

Juho Hanninen è stato tra gli artefici della preparazione della Toyota Yaris WRC Plus nel corso della seconda parte del 2016. Quest'anno, invece, è stato scelto da Tommi Makinen come secondo pilota per affiancare Jari-Matti Latvala e, in seguito, anche la giovane stella Esapekka Lappi.

In Gran Bretagna l'esperto pilota finlandese è stato costretto al ritiro dopo un errore commesso nella prima tappa e, a causa della gravità dei danni subiti dalla Yaris numero 11, non è nemmeno riuscito a ripartire il giorno dopo sfruttando il regolamento del Rally2.

In questo modo si è conclusa l'avventura di Juho nel WRC 2017. Sì, perché non prenderà parte al Rally d'Australia, ultimo appuntamento del Mondiale giunto quasi alla conclusione.

Kaj Lindstrom, il navigatore di Hanninen, diverrà il nuovo direttore sportivo del team Toyota Gazoo Racing WRC proprio a partire dal Rally d'Australia. Dunque questo significa che nell'ultimo appuntamento stagionale ci saranno solo 2 Yaris WRC Plus per Jari-Matti Latvala ed Esapekka Lappi.

A confermare la notizia è stato Tommi Makinen, direttore e responsabile di Toyota WRC. "Questa soluzione è sempre stata nei nostri piani sin dall'inizio. Volevamo Juho per sviluppare la vettura e fare tanti chilometri, poi ha corso da titolare per portare avanti meglio questo compito. Ha fatto un lavoro brillante. Rimarrà sempre parte della nostra famiglia. Vedremo se vorrà continuare".

condividi
commenti
Ogier, da schiacciasassi a ragioniere: quello 2017 è il titolo della costanza
Articolo precedente

Ogier, da schiacciasassi a ragioniere: quello 2017 è il titolo della costanza

Articolo successivo

Ogier ammette: "Sì, quest'anno ho pensato di ritirarmi"

Ogier ammette: "Sì, quest'anno ho pensato di ritirarmi"
Carica i commenti