Toyota: Hanninen convince ancora, ma per il 2018 può non bastare

L'esperto pilota finlandese chiude al quarto posto il Rally di Germania dopo una bella rimonta, ma nel 2018 potrebbe tornare a essere solo il collaudatore delle Yaris.

Una trasformazione netta, impetuosa, come se dalla Yaris fosse sceso il fratello meno abile per fare posto a quello professionista. Questo è il cambiamento di Juho Hanninen, autore di una prima parte di Mondiale 2017 da dimenticare e, nelle ultime due gare, di un grande terzo posto in Finlandia e di una rimonta entusiasmante che lo ha portato a chiudere il Rally di Germania in quarta posizione.

Il cambio di passo avuto da Juho nelle ultime due gare è evidente: 28 punti raccolti tra Finlandia e Germania, mentre nelle precedenti 8 gare i punti totali sono stati 29, appena 1 in più rispetto agli ultimi due appuntamenti.

Due prestazioni particolarmente apprezzate da Tommi Makinen, le ultime di Hanninen, arrivate tra l'altro nel momento più opportuno della stagione. Dal Rally di Finlandia infatti Makinen ha iniziato a sondare il mercato piloti per il Mondiale 2018.

In realtà la casella da riempire per il prossimo anno è solo una, almeno in Toyota. Jari-Matti Latvala è certo di rimanere dopo il rinnovo del contratto ed Esapekka Lappi è il pilota del futuro della Casa giapponese e non sarà certo lasciato andare da Makinen.

Dunque il posto in bilico è solo il suo e sul mercato piloti ci sono nomi di altissimo livello. Sébastien Ogier è il primo di questi, ma rimarrà in M-Sport se Ford dovesse decidere di rientrare nel WRC o sarà cavallo di ritorno in Citroen.

Gli altri nomi caldi per il mercato di Toyota sono Ott Tanak - autentica rivelazione di questa stagione - e Teemu Suninen. Il 30enne è finalmente giunto alla maturazione tanto attesa e con la Fiesta M-Sport sta stupendo da inizio stagione, anche se vi sono frizioni sempre più frequenti con il team di Cockermouth a causa della lentezza degli aggiornamenti sulla Fiesta. Suninen dovrebbe essere la seconda scelta di Makinen. Un giovane pilota dal futuro assicurato. Appena 23 anni, già risultati clamorosi in WRC con M-Sport e una gran voglia di mettersi alla prova su una WRC Plus per una stagione intera.

Per questo motivo Hanninen potrebbe avere notevoli difficoltà a convincere i vertici di Toyota e a firmare il rinnovo da pilota titolare. Più probabile che rimanga a Puuppola come collaudatore della Yaris. Le settimane che ci separano dal Rally di Catalunya saranno fondamentali per il mercato, che alla prima mossa di un team farà scattare un vero e proprio effetto domino che potrebbe sconvolgere il panorama piloti del 2018.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Evento Rally di Germania
Sub-evento Tappa 3
Piloti Juho Hanninen
Team Toyota Racing
Articolo di tipo Ultime notizie