Tanak e Toyota dominano la prima tappa del Rally di Germania davanti a Ogier e Neuville

condividi
commenti
Tanak e Toyota dominano la prima tappa del Rally di Germania davanti a Ogier e Neuville
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
17 ago 2018, 17:24

L'estone della Toyota vince 6 speciali su 7 e va in fuga. Bella lotta per il quarto posto, per ora nelle mani di Elfyn Evans. Ostberg rallentato da un problema al motore della sua C3 causato da un errore dei meccanici al service.

La prima tappa del Rally di Germania, nono appuntamento del WRC 2018, è stata letteralmente dominata dal duo formato da Ott Tanak e dalla Toyota Yaris WRC ufficiale numero 8. Il pilota estone ha vinto 6 delle 7 speciali disputate sino a ora, mostrando una superiorità imbarazzante per gli avversari.

Sébastien Ogier e Thierry Neuville hanno provato a lottare con Ott, ma lui ha aperto un gap via via sempre più consistente, sino ad arrivare a chiudere la prima giornata di gara con un margine di 12"3 sul 5 volte iridato e di 27"4 nei confronti del leader del Mondiale.

A fare impressione è la sicurezza con cui Tanak ottiene i suoi tempi. Mai un rischio nonostante una guida certamente performante, sempre in controllo. Così domani potrà cercare l'allungo decisivo per provare a portare a casa quella che potrebbe diventare la seconda vittoria di fila dopo quella ottenuta in Finlandia qualche settimana fa, la terza della stagione e la terza da quando corre per la Toyota.

A metà giornata Ogier ha capito che non avrebbe potuto fare altro che smettere di inseguire Tanak e iniziare a curare Thierry Neuville. Una guerra per la prima posizione nel Mondiale che ora vede Neuville in vantaggio di 21 punti nei confronti del 5 volte iridato. Sébastien ha così creato un margine di 15"1 sul belga, che però non si scrollerà facilmente dalle spalle.

Neuville ha dovuto fare i conti con un cavo dell'olio difettoso nel corso del giro di questa mattina, ma è riuscito a ripararlo e a chiudere la giornata senza problemi. Domani potrebbe anche decidere di attaccare, perché il percorso sembra più adatto alle caratteristiche della i20 Coupé rispetto a quello di oggi.

Appassionante la lotta a 4 per la quarta posizione. A fine giornata ad avere la meglio è stato un Elfyn Evans veloce e solido, al volante della seconda Ford Fiesta WRC ufficiale. Il gallese ha superato i suoi rivali nel giro pomeridiano ed è riuscito a resistere al ritorno prepotente di Jari-Matti Latvala, che ora lo segue ad appena un secondo di distacco.

A 4" troviamo Daniel Sordo, al volante della seconda Hyundai i20 Coupé ufficiale, sesto davanti a un Esapekka Lappi perfetto sino a due speciali dalla fine. Il 27enne ha poi perso confidenza con la vettura e da quarto è scivolato in settima posizione, ma è comunque vicinissimo a Sordo: tra i due c'è appena un decimo di differenza.

Craig Breen è il miglior pilota Citroen Racing in classifica, pur essendo stato penalizzato da uno scroscio di pioggia caduto questa mattina. Il nord-irlandese ha così perso tanto terreno dai piloti che lo precedono, ma è riuscito a passare Andreas Mikkelsen - deludente nono - nel pomeriggio e a issarsi in ottava posizione. La Top 10 è completata da Teemu Suninen e la sua Ford Fiesta WRC numero 3 ufficiale.

Il finlandese è al debutto al volante di una vettura WRC su asfalto e, dopo un primo giro mattutino non perfetto, ha trovato un ritmo decente nel pomeriggio. Peccato invece per Mads Ostberg. Il pilota norvegese, secondo in Finlandia, puntava a fare il bis anche in Germania ma sin dalla prima speciale di oggi ha dovuto fare i conti con un guasto al motore della sua C3 WRC.

Questo problema non deriva da un pezzo difettoso, ma da un errore commesso dai meccanici di Citroen Racing al Service di ieri sera. Questo ha creato una mancanza di potenza considerevole nel motore di Mads, che ha così corso senza svariati cavalli per tutta la giornata. Così non ha potuto fare altro che chiudere in 11esima posizione.

Per quanto riguarda il WRC2 in testa troviamo la Skoda Fabia R5 ufficiale di Jan Kopecky. Il pilota ceco precede di 22 secondi la Citroen C3 R5 ufficiale di Yoann Bonato e la Ford Fiesta R5 EVO2 di Eric Camilli. Da segnalare il settimo posto di classe del nostro Fabio Andolfi al volante di una Skoda Fabia R5 gommata Pirelli e il decimo di Umberto Scandola, con una Skoda Fabia R5 gommata DMACK. I nostri azzurri potranno migliorare le rispettive posizioni domani perché la classifica WRC2 è molto corta.

Terminata la prima tappa, i piloti andranno al riordino, poi alla Media Zone e infine al Parco Assistenza per l'ultimo Service della giornata. Il Rally di Germania 2018 riprenderà domani con la PS8, che scatterà alle 8:48 italiane.

Rally di Germania 2018 - Classifica generale dopo la PS7

    Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Tanak/Jarveoja Toyota Yaris WRC 59'22”6
2 Ogier/Ingrassia Ford Fiesta R5 EVO2 +12"3
3 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +27"4
4 Evans/Barritt Ford Fiesta WRC +37"8
5 Latvala/Anttila Toyota Yaris WRC +38"8
6 Sordo/Del Barrio Hyundai i20 Coupé WRC +42"7
7 Lappi/Ferm Toyota Yaris WRC +42"8
8 Breen/Martin Citroen C3 WRC +58"0
9 Mikkelsen/Jaeger Hyundai i20 Coupé WRC +59"0
10 Suninen/Markkula Ford Fiesta WRC +1'21"4
Articolo successivo
Germania, PS6: pokerissimo di Tanak che allunga su Ogier. Latvala è a un passo dal quarto posto

Articolo precedente

Germania, PS6: pokerissimo di Tanak che allunga su Ogier. Latvala è a un passo dal quarto posto

Articolo successivo

Germania, PS8-9: Sordo parte forte e sale quarto. Tanak aumenta il vantaggio su Ogier

Germania, PS8-9: Sordo parte forte e sale quarto. Tanak aumenta il vantaggio su Ogier
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Tappa