WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
06 ago
-
09 ago
Canceled
03 set
-
06 set
Canceled
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
81 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
102 giorni
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
116 giorni
29 ott
-
01 nov
Canceled
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
137 giorni

Tanak domina la prima tappa del Rally del Portogallo. Che lotta per il 2° posto!

condividi
commenti
Tanak domina la prima tappa del Rally del Portogallo. Che lotta per il 2° posto!
Di:
31 mag 2019, 19:34

L'estone della Toyota ha mostrato di avere un passo inarrivabile per tutti, mentre Latvala, Meeke, Neuville e Ogier si giocheranno da domani le posizioni restanti sul podio. Brutta giornata per Sordo, Loeb, Suninen ed Evans.

La prima tappa del Rally del Portogallo, settimo appuntamento del WRC 2019, è andata in archivio con la seconda vittoria di speciale consecutiva di Thierry Neuville, bravo a sfruttare al massimo le caratteristiche della sua Hyundai i20 Coupé per vincere la PS7 Lousada di 3,36 chilometri, ma il principale attore di questa giornata è Ott Tanak, che si è confermato in grande forma dopo aver vinto il Rally del Cile due settimane fa.

Il pilota della Toyota ha imposto un ritmo impossibile da replicare, anche per i suoi compagni di squadra, che sono equipaggiati della stessa vettura. Jari-Matti Latvala ha provato a resistere, ma nel giro pomeridiano ha via via perso terreno e ora si trova a 17"3 dalla vetta della classifica generale.

Toyota è attualmente nella miglior posizione possibile con tutte e tre le vetture, perché occupa interamente il podio, ma la giornata di Kris Meeke è stata molto più intensa rispetto a quella dei suoi compagni di squadra. Prima ha dovuto fare i conti con uno scatenato Teemu Suninen, poi, nelle ultime prove, con il recupero di Neuville, che ha chiuso la giornata ad appena 1"4 dal terzo posto.

Suninen era riuscito a scavalcare il nord-irlandese, ma un guasto ai freni sulla sua Ford Fiesta WRC lo ha costretto ad alzare il piede dall'acceleratore e scivolare in sesta posizione, togliendogli ogni velleità di podio. Molto sfortunato anche il suo compagno di squadra Elfyn Evans, anche lui vicino alla zona podio e costretto a rallentare per un guasto ancora da individuare verificatosi sulla sua Fiesta numero 33. 

Leggi anche:

Thierry Neuville, invece, si è reso protagonista di una giornata dai due volti: il giro mattutino ha risentito forse dei postumi del terribile incidente del Cile, mentre nel pomeriggio ha sfoderato prestazioni di assoluto livello, recuperando dalla decima sino alla quarta posizione. Ora il podio è vicino e non stiamo parlando solo del terzo posto, ma anche del secondo.

E' andata molto peggio ai suoi compagni di squadra, Daniel Sordo e Sébastien Loeb. Lo spagnolo è stato costretto a fermarsi nel corso della PS3, così come Loeb, a causa di un problema all'alimentazione della sua i20. Lo stesso problema si è verificato sulla Hyundai del 9 volte iridato. Una situazione spiacevole per i piloti e per il team, non a caso Andrea Adamo - team principal di Hyundai Motorsport - ha affermato che situazioni del genere non accadranno più in futuro

Sébastien Ogier ha lottato - al solito - come un leone nonostante fosse costretto ad aprire tutte le speciali della giornata. Come al solito ha abbinato sagacia tattica a doti velocistiche che in pochi hanno avuto nella storia. Non è da tutti chiudere al quinto posto e molto vicino a 3 dei 4 piloti che lo precedono, pur avendo avuto lo svantaggio della posizione di partenza.

Attorno all'esordio di Gus Greensmith c'era grande attesa e curiosità. Il pilota del team M-Sport Ford ha dimostrato di dover ancora fare qualche test per abituarsi alle caratteristiche delle vetture Plus, ma il suo ottavo tempo a 1'22" da Tanak dimostra quanto stia guidando con grinta e voglia di imparare. Il giovane britannico è ottavo assoluto e ha mostrato miglioramenti importanti nel corso della giornata.

Esapekka Lappi aveva iniziato la giornata molto bene, ma poi la gomma anteriore sinistra si è delaminata, facendogli perdere la possibilità di portare a casa un altro piazzamento di livello dopo il podio ottenuto in Svezia.

Passando al WRC2, il dominio del gruppo Volkswagen prosegue con la prima posizione di Ole Christian Veiby, primo al volante della Polo GTI R5 e davanti alle nuove Skoda Fabia R5 Evo ufficiali. Le due vetture di Mlada Boleslav hanno mostrato di essere già più prestazionali della Polo, ma una foratura ha rallentato Rovanpera e lo ha fatto scivolare dal primo al terzo posto. La lotta è però aperta, perché Kopecky si trova a 4"1 da Veiby, mentre Rovanpera è a 8"9 dalla vetta della classifica dedicata alle vetture R5.

Rally del Portogallo - Classifica generale dopo la PS7

  Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Tanak/Jarvoja Toyota Yaris WRC 1.03'26”7
2 Latvala/Anttila Toyota Yaris WRC +17"3
3 Meeke/Marshall Toyota Yaris WRC +22"8
4 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +24"2
5 Ogier/Ingrassia Citroen C3 WRC +25"8
6 Suninen/Salminen Ford Fiesta WRC +1'15"7
7 Greensmith/Edmondson Ford Fiesta WRC +1'22"1
8 Lappi/Ferm Citroen C3 WRC +1'23"7
9 Veiby/Andersson Volkswagen Polo GTI R5 +3'45"2
10 Kopecky/Dresler Skoda Fabia R5 Evo +3'49"3
Articolo successivo
WRC, Rally del Portogallo, PS6: la stage a Neuville. Suninen perde i freni!

Articolo precedente

WRC, Rally del Portogallo, PS6: la stage a Neuville. Suninen perde i freni!

Articolo successivo

WRC, Rally del Portogallo, PS8: Tanak nei guai con i freni. Latvala e Meeke lo incalzano!

WRC, Rally del Portogallo, PS8: Tanak nei guai con i freni. Latvala e Meeke lo incalzano!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally del Portogallo
Sotto-evento Giorno 1
Autore Giacomo Rauli