WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
6 giorni
16 lug
-
19 lug
Postponed
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
69 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
97 giorni
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
118 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
139 giorni
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
153 giorni
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
174 giorni

Tanak domina in Finlandia, ma per il Mondiale è troppo tardi? Toyota è invece in piena lotta vincere il titolo Costruttori!

condividi
commenti
Tanak domina in Finlandia, ma per il Mondiale è troppo tardi? Toyota è invece in piena lotta vincere il titolo Costruttori!
Di:
30 lug 2018, 16:44

L'estone ha colto la seconda vittoria della stagione, ma mancano solo 5 gare alla fine del Mondiale e deve recuperare 46 punti su Neuville. Toyota è pronta al sorpasso su M-Sport e Hyundai è solo a 27 lunghezze...

Il Rally di Finlandia ha distolto l'attenzione dal duello che sta tenendo con il fiato sospeso tutti gli appassionati di Rally, quello tra l'odierno leader del Mondiale Thierry Neuville e il 5 volte campione del mondo in carica Sébastien Ogier. La vittoria ottenuta da Ott Tanak e dalla Toyota in quello che, a tutti gli effetti, può essere considerato il rally di casa del team diretto da Tommi Makinen ha ridisegnato le classifiche mondiali WRC e ha lasciato davanti agli occhi di tutti una Toyota dominante, con 18 speciali dominate sulle 23 in programma.

In vetta a quella Piloti c'è sempre Thierry Neuville davanti a Sébastien Ogier, ma Tanak si è avvicinato ed è ora a 46 punti dopo averne rosicchiati ben 26 al leader del Mondiale lo scorso fine settimana, grazie a una vittoria schiacciante e alle conseguenti difficoltà del belga che ha dovuto aprire tutte le speciali nella prima tappa.

A 5 gare dalla fine è oggettivamente molto difficile che Tanak riesca a recuperare tanti punti, perché non dovrà superare solo il belga, ma anche Ogier, che attualmente è a 21 punti da Neuville.

Perché Tanak può rientrare nella lotta al titolo

In favore dell'estone giocano però alcuni fattori da non sottovalutare. Neuville e Ogier saranno costretti a partire prima di lui nelle tappe del venerdì sino a quando gli staranno davanti nella classifica Mondiale. E' dunque certo che, almeno nelle prossime due gare, i due apriranno le prove, mentre Tanak potrà sfruttare una dote che ha messo in mostra sin dall'anno scorso, ovvero saper sfruttare bene la vettura pur partendo da una posizione poco vantaggiosa per issarsi nelle prime posizioni della classifica sin da venerdì.

Questo, soprattutto nelle gare su sterrato, sarà un fattore da tenere in considerazione. Così come le prestazioni della Toyota, sempre più a proprio agio su tutti i tipi di fondo che presentano le gare del Mondiale. Le Yaris potranno correre senza temere troppi problemi di raffreddamento del motore - vero e proprio tallone d'Achille da un anno e mezzo a questa parte - se non in Argentina, l'ultima gara della stagione.

Tanak sarà "arbitro" del duello tra Neuville e Ogier?

Tanak dovrà però puntare a salire sul podio in Germania e a star davanti a Neuville. Sugli asfalti tedeschi la posizione di partenza conterà molto meno, dunque il belga e Ogier torneranno certamente a lottare per le prime posizioni in nel prossimo appuntamento previsto dal 17 al 19 agosto.

Leggi anche:

Tanak dovrà anche essere bravo a gestire tutti i momenti delle restanti corse della stagione. Per lui non sono più ammessi errori, specialmente dopo averne fatti una serie considerevole nella parte centrale del Mondiale che, a conti fatti, sono stati decisivi per disegnare l'attuale lotta al titolo Piloti.

Le prossime due gare potranno dirci se Tanak potrà puntare al titolo iridato al suo primo anno con Toyota o se sarà l'ago della bilancia, l'arbitro di questo Mondiale che potrebbe finire ancora una volta nelle mani di Ogier o sancire la fine dell'era transalpina e l'inizio del regno Neuville-Hyundai.

Toyota può puntare subito al titolo Costruttori

Chi invece è rientrata a pieno titolo nella lotta al Mondiale è Toyota. La classifica Costruttori si è ulteriormente accorciata dopo il grande doppio podio ottenuto dalla Casa giapponese al Rally di Finlandia. In testa c'è sempre Hyundai Motorsport con 228 punti, davanti ai campioni in carica di M-Sport Ford con 202 punti. 

Grazie ai 40 punti portati a casa dal team diretto da Tommi Makinen, Toyota è ora a una sola lunghezza dal secondo posto. I punti totalizzati sino a ora sono 201 e, a ben vedere, Hyundai non è poi così lontana, specialmente considerando la competitività dei tre piloti del team che ha sede a Puuppola. Solo Esapekka Lappi ha deluso in questo fine settimana, ma non a causa di scarse prestazioni, bensì per l'incidente che lo ha messo fuori gioco alla PS20 mentre era comodamente quarto.

Per Toyota sono 27 le lunghezze da recuperare dal team di Alzenau, ma se le Yaris si confermeranno migliorate su tutti i fondi come hanno mostrato nell'arco di questa stagione, allora Toyota avrà ben più di un'occasione per vincere il titolo dopo appena 2 anni dal rientro nel WRC.

Posizione Team Punti Monaco Sweden Mexico France Argentina Portugal Italy Finland Germany Turkey United Kingdom Spain Australia
1 Korea, Republic of Hyundai Motorsport 228 14 40 30 27 33 31 37 16 - - - - -
2 M-Sport Ford WRT 202 33 10 29 35 22 33 22 18 - - - - -
3 Japan Toyota Racing 201 33 20 14 26 31 16 21 40 - - - - -
4 France Citroën World Rally Team 153 18 28 25 10 12 18 18 24 - - - - -
Articolo successivo
Fotogallery WRC: gli scatti più emozionanti del Rally di Finlandia 2018

Articolo precedente

Fotogallery WRC: gli scatti più emozionanti del Rally di Finlandia 2018

Articolo successivo

1000 laghi, 30 gradi e incontri ravvicinati di ogni tipo: il WRC in Finlandia con Toyota

1000 laghi, 30 gradi e incontri ravvicinati di ogni tipo: il WRC in Finlandia con Toyota
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Finlandia
Sotto-evento Giorno 3
Autore Giacomo Rauli