WRC
08 ott
Prossimo evento tra
11 giorni
15 ott
Canceled
19 nov
Canceled
G
Rally Ypres
19 nov
Prossimo evento tra
53 giorni

Scoperti in Spagna i segreti della Citroen C3 WRC Plus 2017

condividi
commenti
Scoperti in Spagna i segreti della Citroen C3 WRC Plus 2017
Di:

Motorsport.com ha assistito al test numero 8 (il penultimo dei 9 totali previsti) della nuova Citroen C3 WRC Plus 2017. Al volante Kris Meeke ma, soprattutto, novità importanti al retrotreno della vettura. Ecco quali...

Huelva (Spagna) - Da qualche mese a questa parte Citroen Racing ha deciso di fare sul serio nel mondo dei rally prima annunciando il rientro nel Mondiale, poi mettendo in strada la nuova Citroen C3 WRC Plus. Da aprile a oggi il team transalpino ha inanellato 7 turni di test, con l'ottavo che è stato svolto proprio negli ultimi giorni, dal 18 al 20 ottobre. E noi di Motorsport.com eravamo presenti.

Un punto di vista ravvicinato, per una vettura giunta ormai agli ultimi colpi di lima, i ritocchi al make up di una cinque porte femmina nelle forme, ma belva una volta scatenata sugli sterrati di Pata del Caballo, tenuta di campagna nella zona di Tujena, a un centinaio di chilometri da Siviglia ma in provincia di Huelva.

Al service ci accoglie Meeke

Arriviamo al service di mattina presto. Il sole non è ancora sorto del tutto - in Spagna tramonta più tardi, ma sorge anche qualche decina di minuti dopo rispetto all'Italia - ma tutti i meccanici del test team Citroen hanno già preparato la C3 WRC Plus. Lei è sui cavalletti, livrea camouflage già utilizzata nelle ultime uscite, sportelli aperti per ospitare l'equipaggio che la porterà ad affrontare gli sterrati circostanti e l'inequivocabile scritta "Test 8" sui finestrini laterali posteriori.

Ad accoglierci al service improvvisato - e del tutto anonimo, con teli e camion rigorosamente bianchi e privi di sponsor - ecco l'equipaggio che sarà incaricato di svolgere i test, quello formato da Kris Meeke e Paul Nagle. Quello di punta per il 2017. I nord-irlandesi sono stati i più attivi sulla C3 da aprile a oggi e loro avranno il compito di dare le ultime indicazioni prima dell'omologazione che avverrà il mese prossimo.

Craig Breen, Citroën C3 WRC 2017
Kris Meeke, Citroën C3 WRC 2017

Photo by: Citroën Communication

Citroen vuole celare i segreti della C3, ma...

Salutati Kris e Paul, siamo costretti ad allontanarci. Per due motivi: raggiungere la speciale in cui si svolgerà il test e, soprattutto, tener celate le novità (importanti) che vengono montate sulla 4 ruote motrici transalpina. I meccanici la coprono con un enorme telo bianco. Stanno lavorando sul retrotreno. Facile intuire su cosa stessero lavorando, perché mancava una sola componente tra quelle visibili a occhio nudo: l'estrattore posteriore.

Raggiungiamo la speciale e prendiamo posto a bordo strada. 10 minuti e un rombo squarcia il silenzio della zona boschiva in cui ci troviamo. Kris ha acceso la C3, ma procede lentamente. Il primo passaggio è quello di ricognizione, ma è proprio la bassa velocità della vettura a permetterci di vedere il nuovo diffusore posteriore dedicato per le prove su sterrato. Il disegno è completamente nuovo rispetto alle ultime uscite e dalle dimensioni maggiorate, molto più evidente.

Balza all'occhio anche un diverso sfogo posteriore sui passaruota, più piccoli e sagomati rispetto a quelli usati su asfalto. Ma non è tutto. Continuano anche le prove aerodinamiche sull'anteriore, con bandelle posizionate in differenti zone sul paraurti anteriore per cercare di trovare la miglior efficienza aerodinamica e incanalare nella maniera corretta i flussi, volti a raffreddare i freni ma anche a impedire che si formino vortici dannosi all'interno dei passaruota.

Kris Meeke, Citroen C3 WRC Plus 2017
Kris Meeke, Citroen C3 WRC Plus 2017, estrattore posteriore

Photo by: Giacomo Rauli

Meeke e Nagle all'opera!

Dopo aver preso confidenza con il tracciato, Kris inizia a svolgere un lavoro che prevede un passaggio più ritorno alla partenza del percorso, intervallati l'un dall'altro con pause di circa 10-15 minuti per tornare al service e apportare le dovute modifiche all'assetto e alle nuove componenti. A ogni giro il nord-irlandese spinge sempre di più. Stupisce la grande potenza di queste nuove vetture rispetto alle WRC attuali. La C3 sembra già ben bilanciata, perché sembra procedere su un binario nonostante il percorso presenti tante cunette e sobbalzi, il che rende il test davvero spettacolare per noi spettatori interessati.

Kris Meeke, Citroen C3 WRC Plus 2017
Kris Meeke, Citroen C3 WRC Plus 2017

Photo by: Giacomo Rauli

Dopo più di 10 passaggi è ora di pranzo. Nemmeno tanto leggero per Meeke e Nagle, perché si tratta di sformato più spezzatino di carne con verdure. Il pranzo si conclude con il classico caffè e una rapida "siesta" di 30 minuti per il pilota. Nagle invece rivede le note del percorso. Toglie i fogli dalle anelle, le sistema, le corregge, le inanella nuovamente. Kris si concede ai nostri microfoni per un'intervista (che leggerete a parte). E' rilassato, spiritoso, cordiale, ma soprattutto finalmente sicuro di sé e ansioso di provare la C3 finalmente in gara.

Kris Meeke e Paul Nagle a pranzo
Kris Meeke e Paul Nagle a pranzo

Photo by: Giacomo Rauli

Non manca molto, appena 3 mesi, perché al termine di gennaio scatterà il Mondiale 2017 con il Rally di Monte-Carlo. "La vettura va forte. Abbiamo fatto un ottimo lavoro sino a ora, perché in alcuni tratti avevamo notato come la DS3 WRC fosse più performante in alcuni tratti su asfalto. Ma era normale. Dovevamo ancora mettere mano all'assetto e conoscere bene la C3. Ora stiamo lavorando per finalizzare la preparazione prima dell'omologazione", ci ha spiegato Meeke.

"Lo sviluppo della vettura proseguirà subito dopo l'omologazione", ci ha invece spiegato Didier Clement, Capo progetto e responsabile test della C3 WRC Plus. "Avremo nuove parti da provare sia per quanto riguarda la meccanica, sulle sospensioni, ammortizzatori, ma anche per quanto riguarda l'aerodinamica. Nel 2017 sarà molto importante e proseguiremo in questa direzione sia per quanto riguarda l'avantreno che il retrotreno".

Craig Breen, Citroën C3 WRC 2017
Kris Meeke, Citroën C3 WRC 2017

Photo by: Citroën Communication

Il lavoro prosegue nel pomeriggio

Terminata la sosta, ecco Kris e Paul che si calano nuovamente nell'abitacolo della C3. Nel pomeriggio previsti altri test, ma non solo per la raccolta dati derivante dal comportamento dell'estrattore posteriore, bensì anche per quanto riguarda le paratie aerodinamiche anteriori. Citroen ha già lavorato di fino sulla meccanica e ora è il turno della gestione dei flussi che, dal 2017, giocherà un ruolo ancora più importante del solito.

La tre giorni di test è terminata nel tardo pomeriggio, con il termometro che segnava ancora 28 gradi. Ora la C3 tornerà al quartier generale Citroen Racing per la raccolta e l'analisi dei dati, raffrontati poi con le indicazioni di Kris Meeke e Craig Breen. I due affronteranno poi l'ultimo appuntamento della loro stagione WRC, il Rally di Gran Bretagna, per poi dedicarsi al test numero 9, l'ultimo, prima che il team dedichi ogni sforzo alla preparazione del Rally di Monte-Carlo a partire da dicembre.

 

La Hyundai New Generation i20 WRC si vedrà al Monza Rally Show

Articolo precedente

La Hyundai New Generation i20 WRC si vedrà al Monza Rally Show

Articolo successivo

Fotogallery: gli scatti più belli del test 8 della Citroen C3 WRC Plus 2017

Fotogallery: gli scatti più belli del test 8 della Citroen C3 WRC Plus 2017
Carica i commenti