Ogier: "In Sardegna ho perso per piccoli errori, a volte stupidi. Ma la Fiesta deve migliorare"

condividi
commenti
Ogier:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
14 giu 2018, 13:36

Il 5 volte iridato racconta come ha perso il Rally Italia Sardegna per soli 7 decimi nei confronti di Neuville. Poi avverte M-Sport: "Perdiamo spesso decimi qua e là, ci servono miglioramenti".

Sébastien Ogier, M-Sport Ford WRT
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
Sébastien Ogier, M-Sport Ford WRT
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC

Sceso dalla sua Ford Fiesta WRC numero 1 al termine della Power Stage del Rally Italia Sardegna 2018, Sébastien Ogier non ha potuto fare altro che prendere atto del sorpasso in extremis operato da Thierry Neuville ai suoi danni per appena 7 decimi di secondo e, quindi, complimentarsi con il rivale, che ha allungato ulteriormente in classifica.

Al termine della gara il 5 volte iridato del team M-Sport ha spiegato - senza nascondere un pizzico di comprensibile delusione - i momenti chiave che lo hanno portato a perdere la leadership del Rally Italia Sardegna proprio all'ultima speciale.

"C'erano enormi solchi nella parte finale della stage, ma anche rocce enormi in alcuni punti. Nella Power Stage ho commesso un errore in una curva molto lenta sono uscito dalle linee e sono rimasto bloccato per più o meno un secondo".

"Ci sono stati piccoli errori che ho fatto nel corso del fine settimana. Il più frustrante è stato quello fatto alla PS13, in cui ho stallato alla partenza e, in maniera molto stupida, ho perso probabilmente tre secondi. Quando vedi il risultato finale non puoi fare altro che pensare a tutte queste piccole cose".

"Nonostante tutto ho combattuto in maniera dura e ho spinto fino alla fine senza fare grossi errori. Posso dire di essere soddisfatto del lavoro svolto in Sardegna".

Ora il WRC osserverà la pausa estiva prima di riprendere le ostilità a fine luglio con il Rally di FInlandia. In questo periodo Ogier si aspetta che il team lavori assieme a Ford Performance (come già avvenuto qualche settimana fa) per migliorare competitività e affidabilità della vettura per cercare di lottare e battere Neuville nella seconda parte della stagione.

"Ora abbiamo bisogno di lavorare un po'. Stiamo facendo un buon lavoro quest'anno, ma perdiamo sempre qualche decimo qua e là. Specialmente quando troviamo stage lente e tecniche".

"In un certo senso non possiamo più permetterci brutti risultati, dovranno essere tutti più che discreti. Ma d'altra parte so che ci sono un sacco di gare in cui non avremo lo svantaggio di aprire la strada e, onestamente, sono felice di non aver più questo peso".

Prossimo articolo WRC

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally d'Italia
Sotto-evento Giorno 3
Piloti Sébastien Ogier
Team M-Sport
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie