Ogier esulta: "Tanak era di un altro pianeta, ma ora sono tornato in lotta per il Mondiale!"

condividi
commenti
Ogier esulta:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
08 ott 2018, 09:36

Sébastien Ogier, pilota M-Sport e campione del mondo in carica WRC, ha vinto il Rally del Galles GB e si è portato a soli 7 punti dalla vetta del Mondiale. Ora si preparerà per il RallyRACC Catalunya.

Il venerdì dello scorso fine settimana sembrava poter essere la giornata in cui il 5 volte iridato WRC Sébastien Ogier avrebbe definitivamente abdicato. Invece, poche ore dopo, si è trovato nelle mani una vittoria insperata, la quarta della stagione, grazie a cui è riuscito a rilanciarsi nel Mondiale e ora è a soli 7 punti di ritardo dal leader del Mondiale, Thierry Neuville.

189 a 182 quando mancano 2 gare al termine della stagione. Alla fine della Power Stage, Ogier non è riuscito a trattenere la gioia dopo una gara molto fortunata, ma la fortuna è stata legittimata da una domenica in cui ha mostrato - qualora ce ne fosse ancora bisogno - chi è il pilota di riferimento del Mondiale.

"Potete immaginare come mi possa sentire. Mi sento davvero bene! Abbiamo avuto diverse emozioni per tutto il fine settimana, che non era iniziato bene venerdì con il problema al cambio. Non avevo un buon passo ed ero lontano dalla vetta. Chiaramente in quel momento non ero molto felice, ma ho solo pensato: 'vai avanti e fai quello che puoi'. L'ho fatto e sono riuscito a migliorare il passo, entrando in lotta per il podio con Latvala, Breen e Lappi".

"Poi pensavo di potermela giocare per la seconda posizione con Jari-Matti, ma Tanak ha avuto un problema e mi sono trovato addirittura in lotta per la vittoria. Sapete che per me Ott è un amici. Non avrei mai voluto che lui provasse un'esperienza del genere. Stava correndo su un altro pianeta e nessuno era in grado di mantenere il suo ritmo. Penso che l'ultima volta in Turchia sono stato io a consegnargli la vittoria e qui lo ha fatto lui per me". 

Leggi anche:

Se la prima posizione gli è stata recapitata nelle mani da Ott Tanak, un vero e proprio regalo e, soprattutto insperato, nella giornata di domenica Ogier ha fatto proprio di tutto per meritarla. E così è stato. Da leggenda le ultime due speciali, con cui ha battuto Jari-Matti Latvala (in possesso della vettura più performante del lotto) spremendo la sua Ford Fiesta, tornata alla configurazione aerodinamica utilizzata sino a poco prima del NESTE Rally Finland.

"Nell'ultima giornata di gara avevo un vantaggio esiguo su Latvala, sapevo che sarebbe stata una giornata difficile. So quanto le Toyota siano forti, dunque sapevo che sarebbe stato difficile rimanere davanti. Inoltre Latvala era determinato. Lo aveva già detto nella conferenza stampa di fine giornata, sabato. Non stava scherzando. Lo ha mostrato ed è andato davanti".

"Speravo di fare bene nel tratto su asfalto e così è stato, poi nelle ultime due prove su sterrato ho dato tutto quello che avevo. Una volta tagliato il traguardo ho detto a Julien (Ingrassia, il navigatore): 'Non potevo fare più di così. Questo è il meglio che posso fare'. Alla fine sono risultato un po' più veloce di Jari-Matti. Era da tempo che non avevo una bella battaglia con Latvala e Anttila, chiaramente abbiamo lottato quando eravamo compagni di squadra, ma di recente molto meno. E' stato molto bello".

Ora, come detto, il divario dalla vetta della classifica Mondiale è di soli 7 punti. Ogier dovrà sfruttare molto bene il Rally di Catalogna, prossimo appuntamento in calendario, perché presenterà una parte in asfalto. E la Ford Fiesta è probabilmente la miglior vettura su quel fondo, specialmente nelle mani del 5 volte iridato. E' certo però che Neuville e Tanak non gli renderanno la vita facile.

"Ora abbiamo fatto un grande passo avanti nel Mondiale e siamo tornati in lizza per vincerlo. Non dico di essere dove vorrei, ma siamo vicini. Considerando gli ultimi due mesi, alle difficoltà che abbiamo incontrato, non è affatto un brutto risultato".

"A volte ho pensato che la fortuna ci avesse abbandonato, e ho pensato la stessa cosa questo venerdì, ma finalmente è tornata. Ora guardo con fiducia alla fine della stagione. Sono piuttosto fiducioso in vista del Rally di Catalogna, penso che potremo essere competitivi, poi andremo in Australia". 

 
Prossimo articolo WRC
Ogier batte Latvala, trionfa al Rally del Galles e riapre la corsa al titolo mondiale 2018

Articolo precedente

Ogier batte Latvala, trionfa al Rally del Galles e riapre la corsa al titolo mondiale 2018

Articolo successivo

Fotogallery WRC: gli scatti più belli del Rally del Galles GB vinto da Ogier

Fotogallery WRC: gli scatti più belli del Rally del Galles GB vinto da Ogier
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Gran Bretagna
Sotto-evento Giorno 3
Piloti Sébastien Ogier
Team M-Sport
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Intervista