Ogier batte Latvala, trionfa al Rally del Galles e riapre la corsa al titolo mondiale 2018

condividi
commenti
Ogier batte Latvala, trionfa al Rally del Galles e riapre la corsa al titolo mondiale 2018
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
07 ott 2018, 14:22

Sébastien Ogier, pilota del team M-Sport, trionfa al Rally del Galles GB e coglie la vittoria numero 44 della sua carriera, la quarta della stagione. Ora si è rilanciato nel Mondiale ed è a pochi punti da Neuville. Tanak K.O.

Il trionfo di un campione. Solo così si può definire la splendida vittoria ottenuta oggi da Sébastien Ogier, che ha trionfato al Rally del Galles Gran Bretagna grazie a un'ultima giornata di gara che entrerà di diritto nella storia.

Il 5 volte iridato non ha alcuna intenzione di abdicare. Questo successo è frutto di tenacia, talento e anche fortuna, perché se il guasto al cambio non fosse arrivato nella gironata di venerdì ma nelle due tappe successive - giornate senza Service di metà giornata - probabilmente staremmo parlando di una gara differente.

Invece Sébastien ha controllato tutto perfettamente. Dal momento del clamoroso ritiro di Ott Tanak, arrivato nella PS16 dopo che l'estone aveva letteralmente dominato la gara e sembrava pronto a firmare la quarta vittoria di fila, ha condotto la corsa non senza problemi. Questa mattina Jari-Matti Latvala lo ha messo in crisi, lo ha superato, ma Ogier ha risposto con due speciali da campione di questo sport. 

Leggi anche:

RImane negli occhi la PS22, quella che a tutti gli effetti gli ha consegnato il successo. Questa vittoria porta Ogier a 6 punti dalla vetta della classifica mondiale, ancora nelle mani di Thierry Neuville.

Per Toyota un fine settimana agrodolce. Jari-Matti Latvala ed Esapekka Lappi hanno portato a casa rispettivamente la seconda e la terza posizione, dunque un doppio podio che fa sorridere il team perché proietta la Casa giapponese sempre più verso il titolo Mondiale Costruttori. Dall'altra parte è impossibile non disperarsi per quanto accaduto a Tanak.

L'estone è stato costretto al ritiro ieri pomeriggio a causa di una rottura al radiatore della sua Yaris. E' accaduto tutto nella PS15, con Ott che ha tagliato troppo in una curva destrorsa e ha sbattuto violentemente il muso della sua vettura in un avvallamento del terreno. Inizialmente non sembravano esserci problemi, ma dopo 3 chilometri della PS16 la pressione dell'acqua è scesa e le temperature d'esercizio del motore sono salite immediatamente.

Tanak non ha potuto fare altro che spegnere immediatamente la vettura per evitare di rovinare il motore ma si è dovuto ritirare. In più non è riuscito a prendere nemmeno un punto nella Power Stage, perdendo ulteriore terreno da Neuville e da Ogier.

Fine settimana complicato, ma tutto sommato non completamente negativo per il leader del Mondiale Thierry Neuville. Il belga della Hyundai, mentre si trovava in seconda posizione, è finito in un fosso nella giornata di ieri - nella PS11 - e solo grazie al provvidenziale intervento di alcuni spettatori presenti in quella zona è riuscito a ripartire.

Da nono in classifica, Neuville è risalito sino alla quinta posizione artigliata oggi grazie a un'ottima rimonta che lo ha portato a superare i suoi compagni di squadra Hayden Paddon e Andreas Mikkelsen senza ordini dettati dai piani alti del team, inoltre nelle ultime due speciali il belga ha superato anche la Citroen C3 di Mads Ostberg, chiudendo in Top 5 e con 4 punti artigliati nella Power Stage. In questo modo è riuscito a rimanere in testa alla classifica ma dovrà fare di più in Catalogna senza fare alcun errore.

Giù dal podio un solido Craig Breen. Finalmente il nord-irlandese ha avuto un fine settimana senza inconvenienti ed è riuscito a lottare quasi sino alla fine con Esapekka Lappi. Alla fine il finlandese ha avuto la meglio nelle ultime speciali, ma questo nulla toglie alla buona gara di Breen che ha chiuso davanti a Neuville per appena 4 secondi.

Dietro il belga hanno chiuso i suoi compagni di squadra Andreas Mikkelsen e Hayden Paddon, con Mads Ostberg che è crollato nell'ultima giornata passando dal quinto all'ottavo posto finale.

Per quanto riguarda il WRC2 è finalmente arrivato il primo successo di Kalle Rovanpera. Il 18enne ha trionfato con autorità davanti al compagno di squadra Pontus Tidemand e a Gus Greensmith, pilota del team M-Sport. Per Skoda Motorsport è arrivata così l'ennesima vittoria e l'ennesima doppietta in un'altra stagione indimenticabile. 

 

Rally del Galles GB - Classifica finale

  Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Ogier/Ingrassia Ford Fiesta WRC 3.06'12”5
2 Latvala/Anttila Toyota Yaris WRC +10"6
3 Lappi/Ferm Toyota Yaris WRC +35"1
4 Breen/Martin Citroen C3 WRC +1'10"4
5 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC +1'14"4
6 Mikkelsen/Jaeger Hyundai i20 Coupé WRC +1'15"9
7 Paddon/Marshall Hyundai i20 Coupé WRC +1'18"4
8 Ostberg/Eriksen Citroen C3 WRC +1'21"6
9 Rovanpera/Halttunen Skoda Fabia R5 +9'14"7
10 Tidemand/Andersson Skoda Fabia R5 +10'48"9
Prossimo articolo WRC
Galles, PS22: immenso Ogier. Vince la speciale e torna in testa alla corsa a una stage dalla fine!

Articolo precedente

Galles, PS22: immenso Ogier. Vince la speciale e torna in testa alla corsa a una stage dalla fine!

Articolo successivo

Ogier esulta: "Tanak era di un altro pianeta, ma ora sono tornato in lotta per il Mondiale!"

Ogier esulta: "Tanak era di un altro pianeta, ma ora sono tornato in lotta per il Mondiale!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally di Gran Bretagna
Sotto-evento Giorno 3
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Gara