Neuville vince dopo un capottamento sfiorato: "Che rischio nella Power Stage!"

condividi
commenti
Neuville vince dopo un capottamento sfiorato:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
12 giu 2018, 09:22

Il belga ha vinto il Rally d'Italia per appena 7 decimi di vantaggio su Ogier e dopo aver salvato la sua i20 da un capottamento nella prova più importante del fine settimana.

Thierry Neuville, Hyundai Motorsport
Podio: i vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC, al secondo posto Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, M-Sport Ford WRT Ford Fiesta WRC, al terzo posto Esapekka Lappi, Janne Ferm, Toyota Gazoo Racing WRT Toyota Yaris WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
I vincitori Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC
Thierry Neuville, Nicolas Gilsoul, Hyundai Motorsport Hyundai i20 Coupe WRC

La prima parte del Mondiale 2018 di WRC è andata in archivio nel fine settimana appena passato, con la strepitosa vittoria firmata da Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul al volante della Hyundai i20 Coupé WRC numero 5.

Per l'equipaggio belga è arrivata la seconda vittoria consecutiva della stagione, la terza in totale nel 2018, che ha rafforzato ulteriormente la sua leadership nel Mondiale. Ora Neuville ha un vantaggio di 27 punti nei confronti del diretto rivale per il titolo, ovvero Sébastien Ogier, battuto domenica per appena 7 decimi di secondo dopo una rimonta a dir poco eclatante.

Neuville è stato autore di una gara pressoché perfetta, ma nell'utima prova speciale, la Cala Flumini 2, stava per mettere a repentaglio quanto di buono fatto sino a quel punto da un capottamento sfiorato per aver tagliato in modo eccessivo una curva. La sua i20 si è trovata su due ruote per qualche istante, ma poi è tornata regolarmente su 4 e lo ha aiutato a portare a termine una delle rimonte più belle degli ultimi anni.

"C'è stato un momento, il più grosso rischio di tutto il fine settimana, in cui nella Power Stage mi sono trovato a guidare su due ruote. Pensavo fossimo in procinto di capottare, ma poi siamo tornati regolarmente sulle 4 ruote e abbiamo spinto anche più forte", ha dichiarato Neuville al termine della gara, ancora inzuppato di champagne e incredulo per l'impresa compiuta.

"Abbiamo dato il massimo dalla giornata di sabato perché credevamo fermamente nella vittoria. Abbiamo spinto davvero forte. Ho sempre cercato di evitare le pietre lungo il percorso, ma in certi punti devi prendere una decisione e la nostra è stata chiaramente quella di cercare di vincere".

"Nell'ultima speciale abbiamo adottato la modalità "dare tutto quello che si ha", cercando però di evitare gli errori. Sapevo che se avessimo sbattuto avremmo perso punti molto importanti per il mondiale e anche la testa della corsa. Lo abbiamo sempre tenuto ben presente nella nostra mente".

Neuville ha infine ammesso di aver ricevuto un'ulteriore motivazione dal poter lottare con un pilota del calibro di Sébastien Ogier, il 5 volte iridato WRC, che ha cercato di resistere al ritorno di Thierry sino all'ultima prova.

"La nostra motivazione extra è arrivata dal fatto di lottare con un 5 volte campione del mondo. Questa è stata la ragione che ci ha fatto spingere anche più fote per vincere. E questa è anche la ragione che rende ancora più grande e speciale questa vittoria per noi".

Articolo successivo
Fotogallery: il combattutissimo Rally d'Italia Sardegna 2018

Articolo precedente

Fotogallery: il combattutissimo Rally d'Italia Sardegna 2018

Articolo successivo

Hyundai, Nandan blocca Paddon: "Ha un contratto. Impossibile che vada via ora!"

Hyundai, Nandan blocca Paddon: "Ha un contratto. Impossibile che vada via ora!"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally d'Italia
Sotto-evento Giorno 3
Piloti Thierry Neuville
Team Hyundai Motorsport
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Ultime notizie