WRC
12 feb
-
16 feb
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
47 giorni
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
61 giorni
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
103 giorni
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
124 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
152 giorni
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
173 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
194 giorni
G
Rally di Gran Bretagna
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
208 giorni
G
Rally del Giappone
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
229 giorni

Neuville suona l'allarme: "Dobbiamo migliorare tutto se nel 2019 vogliamo battere Toyota e Tanak!"

condividi
commenti
Neuville suona l'allarme: "Dobbiamo migliorare tutto se nel 2019 vogliamo battere Toyota e Tanak!"
Di:
Co-autore: David Evans
30 nov 2018, 10:52

Il belga non è stato contento dello sviluppo della i20 Coupé WRC nel corso della stagione 2018. Per battere la coppia Yaris-Tanak il team di Alzenau dovrà lavorare sodo quest'inverno. Poi lancia una frecciata anche ai compagni di squadra...

Se Ogier si è confermato per il sesto anno di fila campione del mondo Rally, Thierry Neuville è stato ancora una volta il grande sconfitto, nonostante sia stato protagonista di una stagione eccellente e priva di grosse sbavature che da sempre lo avevano accompagnato nell'arco della sua carriera nel WRC.

Neuville ha perso la testa del Mondiale Piloti alla fine della penultima gara, il RallyRACC Catalunya, e in Australia ha dovuto fare i conti con lo stallonamento della gomma posteriore sinistra che ha di fatto posto fine alle sue speranze di centrare il primo titolo iridato della sua carriera.

Il belga ha già voltato pagina, pensando così al 2019. Facendo questo ha subito lanciato un allarme importante. La crescita di Toyota e di Tanak è stata così evidente da essere sotto gli occhi di tutti. Se non avesse perso tanti punti nella fase iniziale del mondiale, il titolo finito nelle mani di Ogier avrebbe di fatto avuto un padrone differente.

Per questo motivo il 30enne della Hyundai ha pubblicamente lanciato un appello nei confronti del suo team, reo di non aver approntato i giusti aggiornamenti nel corso del 2018 avendo così involontariamente favorito i rivali della Toyota - che hanno vinto il Mondiale Costruttori - e Ogier, ancora una volta campione del mondo.

"Di sicuro non siamo cresciuti in velocità e performance. Non abbiamo chance contro Tanak e la Toyota il prossimo anno", ha dichiarato Neuville Motorsport.com. "Abbiamo bisogno di sviluppi. Abbiamo bisogno di migliorare tutto quanto, non solo una cosa che renda la vettura più veloce".

Poi Thierry ha rincarato la dose, sottolineando come i compagni di squadra - Andreas Mikkelsen, Daniel Sordo e Hayden Paddon - non siano stati utili né per la sua rincorsa al titolo iridato, né per quella di Hyundai, che si è vista sfilare il titolo dalle mani a poche gare dalla fine.

"Sono solo per gran parte del tempo. Penso che in questa stagione si sia visto. Gli altri team hanno avuto grande supporto, ma io non l'ho ricevuto nel corso della stagione. Chiaramente questo ha reso molto difficile il campionato Costruttori anche per Hyundai".

Articolo successivo
Citroen: Ogier ha fatto il suo esordio ufficiale al volante della C3 WRC in un test in Portogallo!

Articolo precedente

Citroen: Ogier ha fatto il suo esordio ufficiale al volante della C3 WRC in un test in Portogallo!

Articolo successivo

Fotogallery WRC: l'esordio di Sébastien Ogier al volante della Citroen C3 WRC Plus

Fotogallery WRC: l'esordio di Sébastien Ogier al volante della Citroen C3 WRC Plus
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Piloti Thierry Neuville
Team Hyundai Motorsport
Autore Giacomo Rauli