Markku Alen detta legge nel Bettega Legend

Markku Alen detta legge nel Bettega Legend

Il finlandese e Miki Biasion hanno regalato una finale entusiasmante. Terzo posto per Fiorio

Da quando lui ha smesso il Mondiale Rally è diventato quasi maggiorenne, ma a vederlo all'opera oggi alla Mobil 1 Arena non si direbbe proprio. A 60 anni suonati Markku Alen si è imposto nel suggestivo Bettega Legend Show, dando ancora una volta un saggio del suo proverbiale "Maximum Attack". Al volante di una vecchia Toyota Celica il pilota finlandese ha piegato la concorrenza di altri campioni del passato del calibro di Miki Biasion, Alex Fiorio, Francois Delecour, Armin Schwarz e Harri Toivonen. A contendergli il gradino più alto del podio è stato il due volte iridato Biasion, che sulla sua cara Lancia Delta si è guadagnato l'accesso alla finalissima. Il pilota veneto le ha provate veramente tutte per provare a battere Alen, ma oggi il finlandese era troppo carico e lo ha dimostrato proprio nella prima manche della finale per il 1° e 2° posto, nella quale è riuscito a sfoderare il miglior giro di giornata in 48"82, abbassando l'ottimo 48"88 che aveva ottenuto nelle qualificazioni. Più tirata invece la seconda manche, ma anche qui è stato il pilota nordico ad avere la meglio, vincendo la sfida per 2-0. E dire che nella semifinale aveva anche sentito un piccolo brivido, quando esagerando su un salto aveva danneggiato il radiatore della sua Celica. Fortunatamente per lui però anche il suo rivale Delecour ha accusato qualche problema alla sua Delta, lasciandogli via libera. Inoltre il lasso di tempo che divideva questa sfida dalla finale ha dato ai suoi meccanici la possibilità di aggiustare la sua vettura. Sul gradino più basso del podio è salito un altro ex campione del mondo, ma in questo caso del Gruppo N, come Fiorio. Il pilota italiano ha battuto 2-0 Delecour, ma subito dopo la gara ha ammesso di essere un po' dispiaciuto per la semifinale persa contro Biasion: la sua Delta ha accusato un leggero problema al cambio che gli ha impedito di giocarsela fino in fondo. Eliminati dopo i gironi di qualificazione invece Armin Schwarz ed Harri Toivonen. Quest'ultimo ha pagato a caro prezzo l'assetto troppo morbido della sua Lancia Delta, atterrando violentemente con il muso subito dopo il salto e danneggiando in maniera piuttosto vistosa la parte anteriore. Sul podio ha regalato una battuta simpatica Miki Biasion, mettendo in guardia le giovani leve: "Oggi i piloti in pensione hanno dimostrato di saperci ancora fare, quindi i giovani devono fare attenzione...". Una minaccia che può ben comprendere chi li ha visti in azione oggi al Motor Show!

Bettega Legend - Motor Show - Finale 1° e 2° Posto

Bettega Legend - Motor Show - Classifica finale

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Articolo di tipo Ultime notizie