Morto Björn Waldegård, primo iridato nei Rally

Morto Björn Waldegård, primo iridato nei Rally

Il settantunenne svedese, primo campione del mondo Rally nel 1979, è morto in seguito a un cancro

Lutto nel mondo dei Rally. Björn Waldegård è scomparso oggi all'età di settantuno anni, in seguito a una malattia - il cancro - che lo ha rapidamente debilitato e portato alla morte in poco tempo.

Waldegård era e rimane una leggenda degli sterrati e dell'asfalto perché è stato il primo pilota a vincere il titolo mondiale dedicato ai drivers nella categoria Rally, nell'ormai lontano 1979

L'ex pilota svedese avrebbe dovuto prendere parte alla manifestazione Rallyday nello Wiltshire il prossimo mese, ma aveva cancellato l'appuntamento per dare il giusto risalto alle proprie cure, impossibili da saltare data la gravità della malattia. 

L'ultima apparizione pubblica dell'iridato Rally è avvenuta al Festival della velocità di Goodwood, in cui ha preso parte alla kermesse al volante di una Toyota Twincam Turbo

Waldegård, come detto, è stato il primo campione del mondo Rally nel 1979. In quell'anno ebbe come co-pilota Hans Thorszelius, tranne nel Rally 1000 Lagni del medesimo anno, dove venne accompagnato in gara da Claes Billstam. Nella medesima stagione lo svedese conquistò i Rally dell'Acropoli e del Quebec.

Al di là del titolo '79, Waldegård era conosciuto per le grandi doti di pilota sugli sterrati africani, dove vinse ben sette volte a fronte delle venticinque partecipazioni nel WRC. Il ritiro ufficiale dalle competizioni avvenne nel 1992, ma lo svedese partecipò a numerose gare anche gli anni successivi. Il suo ultimo successo risale al 2011, all'East African Safari Classic al volante di una una Porsche 911, a 68 anni. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WRC
Articolo di tipo Ultime notizie