Monte-Carlo, Gryazin penalizzato: la vittoria nel WRC2 va a Rossel

Nikolay Gryazin è stato penalizzato per aver tagliato troppo una curva nella PS14: la vittoria del Rallye Monte-Carlo, nella classe WRC2, va a Yohan Rossel per appena mezzo secondo.

Monte-Carlo, Gryazin penalizzato: la vittoria nel WRC2 va a Rossel

Colpo di scena al termine del Rallye Monte-Carlo 2023: Nella classe WRC2 la vittoria passa dalle mani di Nikolay Gryazin a quella di Yohan Rossel.

Al termine dell'evento il team PH Sport (nella persona di Coralie Barbassat e Didier Clement), ossia quello che gestisce le Citroen C3 Rally2 ufficiali di Citroen Racing, ha fatto ricorso in direzione gara per essersi accorta di un taglio fatto da Nikolay Gryazin - in quel momento vincitore della classe WRC2 a Monte-Carlo - nella Prova Speciale 14, la Ubraye / Entrevaux 2 di 21,78 chilometri svolta in notturna, l'ultima prova del sabato.

Secondo il team francese, il pilota russo avrebbe ecceduto nel taglio di una curva destrorsa, guadagnando così tempo e andando ben oltre quanto stabilito dal regolamento. Nella prova in questione, il pilota del team TokSport Skoda è stato per altro rallentato dalla foratura di una gomma.

Gryazin, dopo un vero dominio nel corso dei primi 2 giorni di gara, ha visto Rossel avvicinarsi fino a chiudere l'evento monegasco davanti al rivale, ma con soli 4"5 di vantaggio. Un margine sufficiente per vincere la gara, ma la penalizzazione inflitta dai commissari di gara (Edoardo Delleani, François Dumont e Jean-François Calmes) è stata do 5 secondi.

Nikolay Gryazin, Konstantin Aleksandrov, Toksport WRT 2 Skoda Fabia Evo Rally2

Nikolay Gryazin, Konstantin Aleksandrov, Toksport WRT 2 Skoda Fabia Evo Rally2

Photo by: McKlein / Motorsport Images

Questo significa che Yohan Rossel è diventato il nuovo vincitore del Rallye Monte-Carlo nella classifica WRC2 con un margine di mezzo secondo su Nikolay Gryazin, scivolato in piazza d'onore. Questo non solo fa perdere il successo al russo, ma anche al team TokSport e alla Skoda Fabia RS Rally2.

Una beffa per il marchio di Mlada Boleslav, capace di vincere tutte le prove speciali in programma, meno una, finita nelle mani di Pepe Lopez e Borja Rozada (Hyundai).

I commissari, dopo aver convocato entrambi gli equipaggi, visionato il filmato a loro disposizione della PS14 e discusso dell'ammissibilità della protesta fatta da PH Sport, hanno potuto notare un taglio troppo profondo effettuato da Gryazin in una curva destrorsa. Il russo ha così infranto l'articolo 19.2 del Codice Sportivo FIA 2023.

Il comunicato emesso dai commissari di gara, nella sua parte finale, ricorda come TokSport possa fare appello alla decisione presa dai commissari stessi come definito dall'Articolo 15 del Codice Sportivo FIA 2023 e dal capitolo 4 delle regole disciplinari FIA.

Leggi anche:
condividi
commenti

Fotogallery WRC | gli scatti più belli del Rallye Monte-Carlo 2023

WRC | Abiteboul: "Toyota riferimento, ma non mi preoccupa"