WRC
22 gen
-
26 gen
Day 1 in
03 Ore
:
52 Minuti
:
42 Secondi
13 feb
-
16 feb
Prossimo evento tra
20 giorni
G
Rally del Messico
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
48 giorni
G
Rally del Chile
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
83 giorni
G
Rally d'Argentina
30 apr
-
03 apr
Prossimo evento tra
97 giorni
G
Rally del Portogallo
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
118 giorni
G
Rally d'Italia
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
132 giorni
G
Rally del Kenya
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
174 giorni
G
Rally di Finlandia
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
195 giorni
G
Rally di Nuova Zelanda
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
223 giorni
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
244 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
265 giorni
G
Rally di Gran Bretagna
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
279 giorni
G
Rally del Giappone
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
300 giorni

Messico, PS1: Thierry Neuville parte forte, poi c'è Tanak

condividi
commenti
Messico, PS1: Thierry Neuville parte forte, poi c'è Tanak
Di:
9 mar 2018, 08:16

Il belga della Hyundai firma il miglior tempo nella stage spettacolo, ma da questo pomeriggio la sua gara sarà in salita. Terzo Ogier, poi le altre due Toyota di Latvala e Lappi. Loeb decimo.

Ott Tanak, Martin Järveoja, Toyota Yaris WRC, Toyota Gazoo Racing
Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Ford Fiesta WRC, M-Sport Ford
Dani Sordo, Carlos del Barrio, Hyundai i20 WRC, Hyundai Motorsport
Marco Bulacia, Fernando Musano, Ford Fiesta R5
Atmosfera messicana
Pedro Heller, Pablo Olmos, Ford Fiesta R5
Atmosfera messicana
Atmosfera messicana
Sébastien Loeb, Daniel Elena, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Sébastien Loeb, Daniel Elena, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team

Il Rally del Messico, terzo appuntamento del WRC 2018, è scattato nella nottata italiana con la stage spettacolo Prova Speciale 1, la Monster Street Stage GTO di appena 2,53 chilometri. Questa prova ha aperto la gara e ha visto entrarvi i principali concorrenti del Mondiale con un ordine che non vedremo nella prima tappa.

A chiudere la prova è stato Thierry Neuville (da questo pomeriggio aprirà tutte le 9 speciali), il quale ha ottenuto il miglior tempo assoluto al volante della sua Hyundai i20 Coupé WRC numero 5. Il belga è il primo leader della classifica di questo fine settimana, ma anche del Mondiale.

Alle spalle di Neuville troviamo la prima delle tre Toyota in Top 5, quella di Ott Tanak, distanziata di 1"9 dal belga. Ottima anche la prova di Sébastien Ogier, terzo ad appena 1 decimo di secondo dall'estone ex compagno di squadra.

Al termine della prova l'equipaggio campione del mondo in carica di M-Sport è uscito ed è salito sul tetto della Fiesta WRC numero 1 per salutare il pubblico. Julien Ingrassia ha fatto anche qualcosa di più rispetto al compagno d'equipaggio, indossando una maschera da wrestler (sport piuttosto seguito nel Paese americano).

La Top 5 è completata dalle rimanenti Toyota Yaris, quelle di Jari-Matti Latvala e di Esapekka Lappi. Tra i due compagni di squadra ci sono 4 decimi di secondo, ossia lo stesso distacco che separa Andreas Mikkelsen da Lappi, sesto al volante della seconda Hyundai i20 Coupé WRC.

Dopo un avvio sfavillante nello Shakedown, Kris Meeke ha deciso di essere prudente nella prima prova della gara. Forse memore di quanto accadutogli proprio nella prima stage del Rally di Catalogna lo scorso anno, quando ruppe una sospensione e fu clamorosamente costretto al ritiro immediato. Il nord-irlandese di Citroen si è fermato in settima posizione, davanti alla terza Hyundai di Daniel Sordo.

Elfyn Evans ha portato la seconda Ford Fiesta ufficiale in nona posizione, ma da lui il team si aspetta molto di più in questo fine settimana. Chiude la Top 10 il pilota più atteso del fine settimana. Stiamo parlando di Sébastien Loeb, solo decimo. Proprio il 9 volte iridato è stato colui che ha aperto la prova (dato l'ordine di partenza), per cui non è riuscito a sfruttare il potenziale della sua Citroen C3. Vedremo se e quanto la situazione sarà differente questo pomeriggio, a ordine di partenza invertito.

Teemu Suninen dovrà fare esperienza al volante di una vettura WRC. E' all'esordio in Messico su una vettura di tale potenza e non sarà difficile vederlo in difficoltà in alcuni momenti della gara. Per ciò che riguarda il WRC dominano le Skoda Fabia R5 ufficiali, con il campione del mondo in carica Pontus Tidemand che è davanti al nuovo compagno di squadra Kalle Rovanpera.

Rally del Messico - Classifica generale dopo la PS1

PosizionePilota/navigatoreVetturaTempo/distacco
1 Neuville/Gilsoul Hyundai i20 Coupé WRC 2'06”7
2 Tanak/Jarveoja Toyota Yaris WRC +1"9
3 Ogier/Ingrassia Ford Fiesta WRC +2"0
4 Latvala/Jarveoja Toyota Yaris WRC +2"5
5 Lappi/Ferm Toyota Yaris WRC +2"9
6 Mikkelsen/Jaeger Hyundai i20 Coupé WRC +3"2
7 Meeke/Nagle Citroen C3 WRC +3"5
8 Sordo/Del Barrio Hyundai i20 Coupé WRC +4"5
9 Evans/Barritt Ford Fiesta WRC +4"6
10 Loeb/Elena Citroen C3 WRC +4"7
Articolo successivo
Messico, Shakedown: Meeke oscura Loeb. Neuville è secondo

Articolo precedente

Messico, Shakedown: Meeke oscura Loeb. Neuville è secondo

Articolo successivo

Messico, PS2: Meeke un fulmine. Sorprende Loeb: terzo!

Messico, PS2: Meeke un fulmine. Sorprende Loeb: terzo!
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally del Messico
Sotto-evento Shakedown
Autore Giacomo Rauli