Le nuove gomme da sterrato della DMACK convincono subito Evans

Evans si è subito mostrato molto competitivo su sterrato con le nuove coperture DMACK. In Messico il gallese è stato penalizzato dalla rottura del motore, ma ha portato a casa le prime speciali dell'anno.

Le nuove gomme da sterrato della DMACK convincono subito Evans
Elfyn Evans, Daniel Barritt, M-Sport Ford Fiesta WRC
Elfyn Evans, Daniel Barritt, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Elfyn Evans, Daniel Barritt, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Elfyn Evans, Daniel Barritt, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Elfyn Evans, Daniel Barritt, Ford Fiesta WRC, M-Sport
Elfyn Evans, M-Sport
Elfyn Evans, Daniel Barritt, Ford Fiesta WRC, M-Sport

Dopo le prime due gare della stagione 2017, Elfyn Evans ha potuto finalmente prendere contatto in gara con le nuove gomme preparate dalla DMACK per gli sterrati al Rally del Messico.

Non è un segreto che la casa di pneumatici britannica abbia grande confidenza con il fondo trovato nel Centro America. Sugli sterrati le gomme DMACK hanno mostrato nelle ultime stagioni di essere assai competitive. Addirittura lo scorso anno Ott Tanak sfiorò la vittoria in due occasioni.

Ora l'estone è uno dei due piloti titolari del team M-Sport grazie al rilancio che ha avuto nel team DMACK. Quest'anno Elfyn Evans spera di ripercorrere le orme dell'ex compagno di squadra del 2015 e la prima uscita della stagione su terra è stata certamente un buon punto di partenza.

L'avvio in Messico è stato a handicap, perché il gallese è stato costretto a sostituire il motore della sua Fiesta Plus addirittura dopo pochi chilometri fatti nello Shakedown di giovedì e dunque ad incappare in una pesante penalizzazione (5 minuti subito sulle spalle ancor prima di iniziare la gara).

Nonostante questo inconveniente, Evans ha subito spinto forte, vincendo la prima speciale della sua stagione il venerdì e chiudendo secondo in altre due stage. Sabato ha portato a casa altri due scratch nonostante una svantaggiosa posizione di partenza. Questi risultati lo hanno riportato in Top 10, chiudendo alla fine con un buon nono posto.

"E' stato difficile partire con una penalizazione. Anche perché poi questa ci ha fatto partire in una posizione difficile sia nel secondo che nel terzo giorno", ha affermato Evans.

"Poi però abbiamo mostrato una bella progressione che ci ha consentito di rimontare grazie alle nuove gomme portate dalla DMACK, che si sono comportate molto bene. Se consideriamo dove ci trovavamo appena 12 mesi da, abbiamo fatto davvero bene e tutti nel team sono stati soddisfatti del lavoro che abbiamo svolto".

Ora Evans e la DMACK saranno chiamati a confermare i progressi anche su asfalto nel quarto appuntamento del Mondiale 2017: il Tour de Corse. Le strade catramate sono da sempre il vero tallone d'Achille delle gomme britanniche, ma l'esperienza fatta con Tanak l'anno passato potrebbe aiutare Evans a cercare il primo podio della stagione.

condividi
commenti
Citroen: l'arma in più della C3 in Messico sono stati i sistemi di raffreddamento

Articolo precedente

Citroen: l'arma in più della C3 in Messico sono stati i sistemi di raffreddamento

Articolo successivo

Messico: Ogier mantiene il 2° posto. Il cambio usato è regolare

Messico: Ogier mantiene il 2° posto. Il cambio usato è regolare
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Evento Rally del Messico
Sotto-evento Leg three
Piloti Elfyn Evans
Team DMACK Team
Autore Giacomo Rauli