Hyundai e FIA assieme per il FIA Rally Champions World Tour

La Casa coreana e la Federazione Internazionale hanno stretto un accordo triennale per consentire ai Campioni delle serie regionali di correre una gara del WRC con una nuova i20 N Rally 2 l'anno successivo.

Hyundai e FIA assieme per il FIA Rally Champions World Tour

Hyundai Motorsport e la FIA hanno avviato una collaborazione per lanciare il FIA Rally Champions World Tour fino al 2024.

Si tratta di una iniziativa rivolta agli equipaggi vincitori dei campionati regionali gestiti dalla Federazione Internazionale, i quali potranno l'anno successivo iscriversi ad un round del WRC con una una Hyundai i20 N Rally2 in Classe WRC2.

L'obiettivo comune è quello di incoraggiare e promuovere i giovani talenti di tutto il mondo a prendere parte alle serie continentali, offrendo loro l'opportunità di mettersi a confronto nella massima serie con la vettura della Casa coreana che verrà omologata in estate.

Chi si aggiudicherà il titolo in African Rally Championship, Asia-Pacific Rally Championship, CODASUR Rally Championship, Middle East Rally Championship e NACAM Rally Championship nel 2021, l'anno prossimo potrà scegliere quale gara del Mondiale correre, anche per dare modo a pilota e co-pilota di esprimersi al meglio in base alle caratteristiche e conoscenze individuali, sfruttando al meglio il premio.

La i20 N Rally2 sta attualmente ultimando i test ed esordirà ufficialmente in WRC2 al Rally di Ypres, in Belgio. Il FIA Rally Champions World Tour si protrarrà fino al 2024, secondo l'accordo firmato tra Hyundai e FIA.

"Aiutare a far crescere la prossima generazione di campioni WRC è una parte importante del lavoro del dipartimento Customer Racing di Hyundai Motorsport - ha detto il suo responsabile, Andrew Johns - La versatilità della categoria Rally2 come classe di riferimento per le serie nazionali e regionali ci permette di seguire e sostenere gli equipaggi mentre progrediscono nella carriera".

"Unire le forze con la FIA per il FIA Rally Champions World Tour allarga questo approccio a una portata veramente globale, e possiamo essere molto orgogliosi del ruolo fondamentale del dipartimento Customer Racing e della Hyundai i20 N Rally2 nel programma".

"Ci sono equipaggi di grande talento che competono in tutte le serie regionali di rally della FIA. Il FIA Rally Champions World Tour offre loro l'opportunità di mostrare le loro abilità a livello globale, e grazie ai nostri ampi test e allo sviluppo, la Hyundai i20 N Rally2 è l'auto perfetta per loro per fare il prossimo passo nelle loro carriere".

Il direttore FIA Rally, Yves Matton, ha aggiunto: "Sono molto lieto e orgoglioso di annunciare questa iniziativa sviluppata in collaborazione con Hyundai Motorsport, che contribuirà a rafforzare i campionati rally regionali FIA e a renderli più attraenti per i concorrenti di tutti i continenti".

"Inoltre, creando un percorso per i piloti extra-europei in base alla piramide del Rally, fornirà una maggiore diversità nel Campionato del Mondo Rally FIA e creerà un'ottima copertura mediatica, grazie in particolare alla presenza di idoli per le competizioni del rispettivo continente, con la possibilità per loro di far parte del WRC con una Hyundai i20 N Rally2".

"Il programma, che promuove aspetti socialmente rilevanti del Rally rendendolo al contempo una disciplina motoristica più accessibile in tutto il mondo, beneficia del sostegno del FIA Innovation Fund (FIF) e sottolinea l'impegno assunto dal movimento Purpose Driven della FIA".

condividi
commenti
WRC: ecco i piloti Hyundai per l'Ypres Rally

Articolo precedente

WRC: ecco i piloti Hyundai per l'Ypres Rally

Articolo successivo

WRC: svelati i primi 9 eventi del calendario 2022

WRC: svelati i primi 9 eventi del calendario 2022
Carica i commenti