WRC
13 feb
-
16 feb
Prossimo evento tra
22 giorni
G
Rally del Messico
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
50 giorni
G
Rally del Chile
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
85 giorni
G
Rally d'Argentina
30 apr
-
03 apr
Prossimo evento tra
99 giorni
G
Rally del Portogallo
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
120 giorni
G
Rally d'Italia
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
134 giorni
G
Rally del Kenya
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
176 giorni
G
Rally di Finlandia
06 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
197 giorni
G
Rally di Nuova Zelanda
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
225 giorni
G
Rally di Turchia
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
246 giorni
G
Rally di Germania
15 ott
-
18 ott
Prossimo evento tra
267 giorni
G
Rally di Gran Bretagna
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
281 giorni
G
Rally del Giappone
19 nov
-
22 nov
Prossimo evento tra
302 giorni

Da punto di riferimento a rottamata: la triste parabola della Polo WRC

condividi
commenti
Da punto di riferimento a rottamata: la triste parabola della Polo WRC
Di:
3 nov 2016, 10:12

Volkswagen ha ufficializzato che a oggi non sono previsti programmi con team privati per far correre nel WRC le Polo R Plus 2017. La vettura passa così dall'essere la probabile regina del Mondiale alla rottamazione.

Volkswagen Polo R WRC 2017
Volkswagen Polo R WRC 2017
Volkswagen Polo R WRC 2017
Volkswagen Polo R WRC 2017
Volkswagen Polo R WRC 2017
Podio: i vincitori Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Motorsport con il boss Jost Capito
I vincitori Sébastien Ogier, Julien Ingrassia, Volkswagen Polo WRC, Volkswagen Motorsport
Andreas Mikkelsen, Volkswagen Motorsport
Andreas Mikkelsen, Sébastien Ogier, Volkswagen Motorsport
Al secondo posto Jari-Matti Latvala, Volkswagen Motorsport, Jost Caputo
Jari-Matti Latvala, Volkswagen Motorsport
Sébastien Ogier, Volkswagen Motorsport

La nuova Volkswagen Polo R Plus 2017 è pronta per l'omologazione FIA che avverrà proprio tra pochi giorni e poi per i test di dicembre in vista del Rally di Monte-Carlo, ma non si sposterà più, mai più, dalla sede di Wolfsburg.

L'annuncio di ieri con cui Vokswagen ha reso noto il ritiro dal Mondiale Rally al termine della stagione corrente non ha solo spiazzato tutti - addetti ai lavori e appassionati - ma ha ancora messo in subbuglio il team WRC, che stava procedendo con gli ultimi test della nuova vettura.

Un anno e mezzo di prove gettato... al vento, così come risorse finanziarie, legate al personale e al know-how raccolto nell'arco delle ultime 4 stagioni e completamente riversato sul progetto Polo R Plus che, stando ai piani iniziali del team, avrebbe dovuto proseguire quello che ha fatto la progenitrice nelle ultime 4 stagioni: dominare il Mondiale Rally e rimpinguare ulteriormente le bacheche già debordanti di trofei nella sede motorsport di Hannover.

Così non sarà. La nuova Polo, vestita ancora di una livrea camouflage, è stata ricoperta da un telo e riportata in sede. Avrebbe dovuto essere solo l'inizio di una grande avventura, sarà invece la fine. Un epilogo incredibile, ufficializzato dalla stessa Volkswagen: "A oggi non ci sono piani legati alle nuove vetture riguardo progetti portati avanti da team clienti nel Mondiale Rally". Un messaggio inequivocabile: nessuno potrà portarla in gara.

E pensare che la vettura tedesca era stata la prima a scendere in strada. La prima apparizione ufficiale in un test svolto nell'agosto dell'anno scorso, mentre le avversarie - leggasi nello specifico Hyundai e Ford - si trovavano impegnate a preparare le vetture 2016 WRC ed R5. Volkswagen era già proiettata in un futuro che andava oltre quello immaginato dalla concorrenza. Il progetto sembrava nato bene, affidato inoltre alle sapienti indicazioni di autentici fenomeni WRC come Marcus Gronholm e Sébastien Ogier, ed era in fase avanzata.

Pensate che i primi test di Citroen, Hyundai e Toyota con le vetture 2017 sono stati fatti ad aprile di quest'anno, mentre M-Sport è arrivata addirittura più tardi. Un vantaggio temporale che è facile supporre avrebbe inserito la Polo R 2017 davanti a tutti anche la prossima stagione, almeno nei primi rally del nuovo Mondiale. Un progetto ucciso sul più bello, con il suo meglio ancora da scoprire e infranto nel momento del lancio. Non certo per mancanza di interesse nel WRC, perché altrimenti non si spiegherebbe aver una vettura già pronta da mesi e l'ingresso ufficiale di nuove case proprio tra poche settimane.

Il destino dell'arma che avrebbe dovuto consentire a Ogier, Latvala e Mikkelsen di giocarsi ancora il titolo è strettamente legato a quello dell'Audi R18 e-tron Quattro 2017 che avrebbe dovuto contendere i titoli Endurance LMP1 a Porsche e Toyota. Entrambe erano già pronte, o quasi. Entrambe costate denaro, tempo e idee - probabilmente anche molto buone - ed entrambe finiranno in un capannone con addosso un cartello che ricorderà solo cosa avrebbero potuto essere e mai saranno. Desolante. Per tutti.

Articolo successivo
Fotogallery: i 4 anni di trionfi Volkswagen nel WRC

Articolo precedente

Fotogallery: i 4 anni di trionfi Volkswagen nel WRC

Articolo successivo

Il ritiro di Audi (WEC) e VW (WRC) che impatto avrà nel Motorsport?

Il ritiro di Audi (WEC) e VW (WRC) che impatto avrà nel Motorsport?
Carica i commenti