WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso

Citroen: Ogier e Lappi hanno provato una nuova aerodinamica nei test per il Rally di Monte-Carlo!

condividi
commenti
Citroen: Ogier e Lappi hanno provato una nuova aerodinamica nei test per il Rally di Monte-Carlo!
Di:
29 dic 2018, 10:26

Sulla C3 WRC Plus sono apparse due appendici aerodinamiche nuove sopra i passaruota anteriori che convogliano i flussi verso l'ala posteriore e hanno il compito di diminuire le turbolenze nella zona degli specchietti retrovisori.

La voglia di rinascita di Citroen Racing non poteva fermarsi all'ingaggio del miglior pilota WRC in circolazione, Sébastien Ogier, e a un giovane di belle speranze come Esapekka Lappi.

Il team diretto da Pierre Budar ha svolto in settimana gli ultimi test del 2018 in vista della prima gara del Mondiale Rally 2019, il Rallye Monte-Carlo, che scatterà il 24 gennaio. L'interesse verso questi test era molto alto, perché Ogier e Lappi hanno potuto prendere confidenza con la C3 WRC Plus, dando le prime indicazioni sulla strada da percorrere per proseguire lo sviluppo e cercare di far tornare il marchio del "Double Chevron" ai vertici della categoria.

Nei test svolti su asfalto, sulla C3 WRC dotata ancora della livrea 2017-2018 ha fatto il proprio esordio una nuova soluzione aerodinamica, passata però inosservata ai più perché ben mimetizzata.

Il team e i piloti hanno accuratamente evitato di diffondere immagini ufficiali che ritraessero la nuova soluzione, ma dando uno sguardo più approfondito ai numerosi video dei test di Ogier e Lappi abbiamo potuto notare due appendici aerodinamiche inedite.

Come potete vedere nella comparazione fatta proprio qui sotto, queste sono state poste una decina di centimetri al di sopra dei passaruota anteriori (la nuova aerodinamica è nella foto a destra), agganciati alla lamiera che sostiene gruppi ottici anteriori e la mascherina, che ospita il logo della Casa di Satory.

 

C3 WRC, Citroen Racing

C3 WRC, Citroen Racing

Photo by: YouTube screen grab

Queste due alette, colorate di nero per evitare sguardi indiscreti, convogliano i flussi d'aria al di là degli specchietti retrovisori, zona in cui sorgono sempre turbolenze nocive per la vettura. I flussi sono indirizzati verso l'ala posteriore, coinvolta anch'essa in alcune modifiche importanti per Monte-Carlo.

L'incidenza dell'unico profilo è stata aumentata, in modo tale da aumentare il carico aerodinamico sul posteriore (la C3 WRC è l'unica vettura a non aver ancora adottato le "finestre" stile Toyota al termine dei passaruota posteriori) e le nuove appendici mirano a far lavorare meglio proprio la grande ala che è attaccata alla parte finale del tettuccio.

Ma le novità non si fermano qui. Davanti ai passaruota la C3 ha due appendici aerodinamiche volte ad aumentare il carico all'avantreno e a indirizzare i flussi al di sopra dei passaruota anteriori. Nel 2018, pur essendo poste una sopra all'altra, le appendici erano della stessa misura (contenuta), come possiamo vedere nella foto in alto a sinistra. Nella nuova soluzione, invece, i baffi più alti sono stati allungati sino alla parte superiore dei passaruota per far collegare i flussi alle nuove appendici poste all'altezza del cofano, poco prima dei montanti del parabrezza in modo tale da farle funzionare al meglio. Nei test sono state fatte prove comparative ed è stato semplice notare la differenza, perché la soluzione 2018 era provvista di sponsor sulle appendici, mentre quella nuova era completamente nera.

Vedremo se la nuova soluzione sarà introdotta già a Monte-Carlo. L'intenzione del team sembra proprio essere questa, così da garantire a Ogier e a Lappi un'arma in più per poter lottare contro una Toyota che ha concluso il Mondiale 2018 da assoluta dominatrice in termini di prestazione e una Hyundai che andrà alla ricerca del riscatto nel Principato schierando il solito Neuville e il 9 volte iridato Sébastien Loeb.

 
Articolo successivo
Loeb: "Sono sempre stato il pilota numero 1, ma nel 2019 sarò il numero 2 e mi sta bene"

Articolo precedente

Loeb: "Sono sempre stato il pilota numero 1, ma nel 2019 sarò il numero 2 e mi sta bene"

Articolo successivo

Ogier: "Lavoriamo per far diventare veloce la C3 WRC in tutte le condizioni"

Ogier: "Lavoriamo per far diventare veloce la C3 WRC in tutte le condizioni"
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Piloti Sébastien Ogier , Esapekka Lappi
Team Citroën World Rally Team
Autore Giacomo Rauli