Citroen, Budar spiega il licenziamento di Meeke: "Troppi errori gratuiti"

condividi
commenti
Citroen, Budar spiega il licenziamento di Meeke:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
25 mag 2018, 15:48

Il boss di Citroen Racing spiega a Motorsport.com i motivi che lo hanno portato a interrompere il rapporto lavorativo con Kris Meeke e Paul Nagle con effetto immediato.

Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
L'auto di Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team, dopo l'incidente
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team
Kris Meeke, Paul Nagle, Citroën C3 WRC, Citroën World Rally Team

A 24 ore di distanza dall'appiedamento di Kris Meeke da parte di Citroen Racing, il boss del team francese Pierre Budar ha spiegato a Motorsport.com i motivi che lo hanno indotto a interrompere il rapporto lavorativo con il pilota nord-irlandese a 7 gare dal termine del Mondiale WRC 2018.

"Il WRC è uno sport pericoloso e devi essere in grado di gestire il fatto che lo sia", ha dichiarato Budar. "Quando pensiamo alla gara in Portogallo, Kris era in una situazione in cui aveva una vettura perfetta. Basta andare a leggere quello che aveva dichiarato nel corso della gara".

"Si suppone che le note fossero perfette, erano le stesse note della speciale fatta anche negli anni precedenti. Penso fosse almeno la terza volta che andava ad affrontarla con le stesse note e senza apportarvi alcuna modifica".

"Non aveva pressioni perché non aveva alcun obiettivo in quel momento. Doveva solo portare la macchina al traguardo. Sappiamo com'è finita. Non era più sotto controllo. Non avevamo più il controllo della situazione. Senza controllo avremmo solo dovuto chiederci quando sarebbe arrivato il prossimo incidente".

Budar ha proseguito parlando dei risultati portati a casa da Meeke dal 2014 a oggi: "Suppongo che voi conosciate meglio di me tutti i risultati di Kris dal 2014 a oggi, ossia da quando corre in Citroen".

"Forse posso invitarvi a dare un'occhiata. Potrete trovare un po' di esempi di ciò che stiamo parlando. Solo parlando dello scorso anno possiamo ricordare numerosi incidenti di grande entità nonostante Kris non fosse sotto pressione. Non c'era ragione di prendere tanti rischi, eppure è finito fuori strada spesso".

La Citroen C3 WRC aveva iniziato il Mondiale 2017 mostrando diverse lacune nella preparazione. Veloce su asfalto, ma tremendamente in difficoltà su sterrato e fondi scivolosi. Budar, però, non fa sconti a Meeke nemmeno sotto questo profilo.

"Ok, possiamo però anche prendere in considerazione il fatto che la vettura non fosse così male quando è stato in grado di vincere. Ha vinto in Spagna, in una gara mista, ovvero con fondo sterrato e in asfalto. In Messico è andato forte, ma è stato anche molto fortunato".

"Quest'anno in messico era secondo senza alcuna pressione. Aveva molto margine e non c'erano ragioni valide per fare l'errore che ha commesso. Non penso che si possa parlare solo della vettura, ma anche di quante volte ha commesso errori nonostante fosse privo di pressioni".

"Come pilota devi considerare quando è il momento di portare a casa la vettura quando non c'è ragione di spingere e prendere dei rischi".

Appiedare Meeke è stata una decisione presa dopo una riunione interna svolta nella giornata di lunedì in cui hanno dato il proprio parere Carlos Tavares, boss di PSA, e Linda Jackson, amministratore delegato del Gruppo.

Meeke è stato poi informato del suo appiedamento tramite una telefonata, giusto pochi minuti prima che venisse pubblicato il comunicato stampa.

"Ho parlato con Kris prima che venisse pubblicato il comunicato stampa. Posso capire che sia stato difficikle per lui accettare questa decisione e posso capire sia arrabbiato".

"Voglio dire che ho sempre apprezzato come persone sia Kris che Paul (Nagle, il navigatore di Meeke). Sono ragazzi splendidi. Voglio dire che per me è triste saper di dover leggere certe cose nei prossimi giorni. Ho sempre apprezzato Kris e Paul come persone".

Prossimo articolo WRC
Clamoroso: Citroen appieda Kris Meeke con effetto immediato!

Previous article

Clamoroso: Citroen appieda Kris Meeke con effetto immediato!

Next article

Toyota: Latvala cambia il suo stile di guida per evitare altri errori

Toyota: Latvala cambia il suo stile di guida per evitare altri errori
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WRC
Piloti Kris Meeke , Paul Nagle
Team Citroën World Rally Team
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Intervista