Porsche comanda i test di Le Mans sotto la pioggia

Porsche comanda i test di Le Mans sotto la pioggia

Miglior tempo per la 919 di Dumas, Jani e Lieb, con l'Audi R18 di Bonanomi, Rast e Albuquerque a tre decimi

Porsche ha aperto al meglio i test odierni sul tracciato di Le Mans, cogliendo con Dumas, Jani e Lieb il miglior tempo assoluto della prima parte di prove libere della giornata, fermando il cronometro in 3'21"945. Il tempo staccato dalla 919 Hybrid numero 18 è stato colto proprio pochi minuti prima che il cielo di Le Mans facesse scendere pioggia sul tracciato transalpino.

Alle spalle della prototipo Porsche ha colto il secondo tempo la prima Audi R18 e-tron quattro, quella affidata all'equipaggio formato dal nostro Marco Bonanomi, Filipe Albuquerque e Renè Rast. Marco ha fermato il cronometro in 3'22"307, a tre decimi dal miglior crono della sessione della Porsche.

Dietro la prima Audi ecco il secondo prototipo di Ingolstadt, quello affidato ai vincitori della scorsa Sarthe Fassler, Lotterer e Treluyer. Sei i decimi di ritardo della R18 numero sette dalla prima Audi in classifica. Dal quarto al sesto posto si può notare l'alternanza tra Porsche e Audi, con Webber, Hartley e Bernhard davanti alla R18 e-tron quattro di Di Grassi, Duval e Jarvis. Sesto posto invece per la Porsche di Hulkenberg, Bamber e Tandy.

A quasi quattro secondi dal miglior crono ottenuto dalla Porsche 919 Hybrid ecco le Toyota TS040 HYBRID, che appaiono sempre più in difficoltà e non in grado di poter lottare con le vetture tedesche che le precedono. Wurz, Sarrazin e Conway hanno preceduto l'equipaggio della vettura gemella composto da Davidson, Buemi, Nakajima e Kobayashi

Nono posto per la Rebellion AER di Prost, Beche e Heidfeld, che ha preceduto la CLM/AER di Trummer, Kaffer e Monteiro, i quali hanno chiuso la Top Ten della prima sessione di test odierni. La prima Nissan GT-R LM Nismo ha debuttato sul tracciato di Le Mans cogliendo il sedicesimo tempo assoluto, a quasi ventuno secondi e mezzo dal miglior tempo della Porsche. Il prototipo nipponico era condotto da Pla, Chilton e Mardenborough

Laurens Vanthoor, rookie a Le Mans, è stato il più veloce in LMP2 a bordo di una Ligier JSP2 del team OAK Racing, motorizzata da un propulsore Honda. Oliver Gavin è stato il più veloce nella categoria GTE Pro per la squadra Corvette Racing, con mezzo secondo di vantaggio sul crono fatto siglare da Gianmaria Bruni al volante della Ferrari 458 Italia del team AF Corse. Raffaele Giammaria è invece stato il più rapido nella categoria GT Am al volante della Ferrari 458 Italia numero 61 sempre del team di Amato Ferrari.

WEC - Le Mans - Test 1

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Marc Lieb , Romain Dumas , Neel Jani
Articolo di tipo Ultime notizie