WEC: Rebellion salta il Bahrain, Alpine avrà subito la LMP1

La squadra svizzera è tagliata fuori dalla lotta per il titolo e a Sakhir correranno solo le Toyota fra le LMP1. La Casa francese e Signatech potranno disporre così prima del telaio Oreca per il salto di categoria.

WEC: Rebellion salta il Bahrain, Alpine avrà subito la LMP1

La Rebellion Racing conclude con la 24h di Le Mans la sua avventura nel FIA WEC, scegliendo di non recarsi in Bahrain per l'ultimo round del 2020.

La squadra svizzera, che sul Circuit de la Sarthe ha centrato il secondo posto con la R13 #1 di Norman Nato, Bruno Senna e Gustavo Menezes, e il quarto con la #3 di Louis Delétraz, Romain Dumas e Nathanaël Berthon, è automaticamente tagliata fuori dalla lotta per il titolo Mondiale della categoria LMP1.

Questo perché il trio Nato-Senna-Menezes ha 30 punti di svantaggio dai portacolori Toyota - Brendon Hartley, Kazuki Nakajima e Sébastien Buemi - vincitori in Francia e saliti a quota 175 in classifica.

La Rebellion aveva già detto che sarebbe volata a Sakhir solamente se ci fosse stata ancora una minima speranza di combattere per il campionato, ma con 25 punti in palio per il vincitore è matematicamente impossibile.

Ciò significa che le TS050 Hybrid saranno le uniche LMP1 in azione alla 8h del 12 novembre prossimo, dato che oltre a Rebellion non presenziaranno neppure ByKolles e Ginetta, come già noto da tempo.

Inoltre a contendersi l'iride saranno proprio i piloti della Casa giapponese, con Hartley-Nakajima-Buemi che a bordo della loro monoposto #8 dovranno rintuzzare gli attacchi della gemella #7 condotta da José María López, Kamui Kobayashi e Mike Conway, fino a Le Mans leader della classifica WEC e poi scivolati a -7 dai colleghi dopo una 24h amara per via della rottura del turbo che li ha costretti ad accontentarsi del terzo gradino del podio.

Infine c'è da aggiungere che la scelta della Rebellion darà una mano alla Alpine, che come annunciato lunedì scorso disporrà del telaio Oreca ex-R13 per la nuova avventura in LMP1. Ciò consentirà alla Casa francese, in collaborazione col Team Signatech, di cominciare prima a lavorare in vista del salto di categoria per il 2021.

condividi
commenti
Le Mans: la "Cenerentola" Cetilar Racing in Top10 LMP2 alla 24h
Articolo precedente

Le Mans: la "Cenerentola" Cetilar Racing in Top10 LMP2 alla 24h

Articolo successivo

Le Mans, Cairoli deluso: "La Safety Car ci ha tolto il podio"

Le Mans, Cairoli deluso: "La Safety Car ci ha tolto il podio"
Carica i commenti