WEC, Monza, Libere 1: doppietta Toyota, Ferrari al top in GTE

Le due Hypercar della Toyota hanno monopolizzato le prime due posizioni nel turno inaugurale di prove libere del round di Monza del FIA WEC.

WEC, Monza, Libere 1: doppietta Toyota, Ferrari al top in GTE

José Maria Lopez ha stabilito all'inizio della sessione di un'ora e 45 minuti quello che poi si è rivelato essere il tempo più veloce di 1'38"401, al volante della Toyota GR010 Hybrid #7. Questo è stato sufficiente per superare la vettura gemella, la #8 di Brendon Hartley, di 0"134.

Quella che originariamente doveva essere una sessione di 90 minuti, la prima del WEC sul tracciato brianzolo dai tempi del prologo del 2017, è stata prolungata di 15 minuti a causa di una bandiera rossa al minuto 33, causata da un incidente di Roberto Lacorte sulla Ferrari del Cetilar Racing.

Alla ripartenza, l'Alpine A480-Gibson ha stabilito il suo miglior crono di 1'38"553 nelle mani di Nicolas Lapierre, salendo al terzo posto davanti alle due Glickenhaus 007 LMH.

Entrambe le Glickenhaus erano entro i sette decimi dalla vetta, con Romain Dumas che ha stabilito il miglior tempo del marchio americano in 1'39"042 a bordo della vettura #709 all'interno dei primi 10 minuti della sessione, portandosi brevemente anche al comando della sessione prima di essere scavalcato dalle Toyota. Olivier Pla ha stabilito il tempo più veloce sulla #708 Glickenhaus, solo quattro centesimi alle spalle di Dumas.

La United Autosports ha aperto la strada nella classe LMP2, con il ritorno di Filipe Albuquerque - assente nel round precedente a Portimao a causa di una concomitanza con l'IMSA - che ha girato in 1'39"373 con la Oreca 07-Gibson #22 del team.

Questo era un po' meno di mezzo secondo più veloce rispetto al crono realizzato da Nyck de Vries per il Racing Team Nederland, che per questo fine settimana ha perso due dei suoi piloti titolari, Job van Uitert e Giedo van der Garde, a causa di test COVID-19 positivi.

Ben Hanley ha piazzato la DragonSpeed in terza, altri due decimi più indietro, davanti alla WRT ed alle due vetture della JOTA. La Risi Competizione ha chiuso decima alla sua prima uscita con la sua nuova Oreca, con Oliver Jarvis che ha stabilito il miglior tempo del team in 1'40"996.

La Ferrari ha aperto il gruppo in GTE Pro con le sue due vetture ufficiali gestite da AF Corse che hanno battuto le due Porsche. Daniel Serra ha spinto la Ferrari 488 GTE Evo numero 52 ad un 1'46"329, rifilando quasi quattro decimi alla vettura numero 51 di James Calado, mentre Neel Jani è stato il terzo più veloce sulla Porsche 911 RSR-19 numero 92.

Porsche ha tuttavia imposto il ritmo in GTE Am grazie ad un ultimo 1'47"194 realizzato da Riccardo Pera sulla vettura #56 della Project 1, battendo l'ex pilota di Formula 1 Giancarlo Fisichella sulla Ferrari #54 AF Corse.

Cla Piloti Auto Classe Giri Tempo Distacco Distacco km orari
1 United Kingdom Mike Conway
Japan Kamui Kobayashi
Argentina José María López
Toyota GR010 - Hybrid HYPERCAR 45 1'38.401 211.936
2 Switzerland Sébastien Buemi
Japan Kazuki Nakajima
New Zealand Brendon Hartley
Toyota GR010 - Hybrid HYPERCAR 45 1'38.535 0.134 0.134 211.648
3 Brazil André Negrao
France Nicolas Lapierre
France Matthieu Vaxivière
Alpine A480 HYPERCAR 37 1'38.553 0.152 0.018 211.609
4 France Romain Dumas
France Franck Mailleux
United Kingdom Richard Westbrook
Glickenhaus 007 LMH HYPERCAR 18 1'39.042 0.641 0.489 210.565
5 Brazil Pipo Derani
United States Gustavo Menezes
France Olivier Pla
Glickenhaus 007 LMH HYPERCAR 37 1'39.085 0.684 0.043 210.473
6 United Kingdom Philip Hanson
Switzerland Fabio Luca Scherer
Portugal Filipe Albuquerque
Oreca 07 LMP2 37 1'39.373 0.972 0.288 209.863
7 Netherlands Frits van Eerd
France Paul-Loup Chatin
Netherlands Nyck De Vries
Oreca 07 LMP2 39 1'39.837 1.436 0.464 208.888
8 Sweden Henrik Hedman
Colombia Juan Pablo Montoya
United Kingdom Ben Hanley
Oreca 07 LMP2 30 1'40.075 1.674 0.238 208.391
9 Netherlands Robin Frijns
Austria Ferdinand Habsburg-Lothringen
France Charles Milesi
Oreca 07 LMP2 41 1'40.101 1.700 0.026 208.337
10 Indonesia Sean Gelael
Belgium Stoffel Vandoorne
United Kingdom Tom Blomqvist
Oreca 07 LMP2 43 1'40.148 1.747 0.047 208.239
11 Switzerland Esteban Garcia
France Loïc Duval
France Norman Nato
Oreca 07 LMP2 44 1'40.277 1.876 0.129 207.971
12 Mexico Roberto Gonzalez
Portugal António Félix Da Costa
United Kingdom Anthony Davidson
Oreca 07 LMP2 42 1'40.400 1.999 0.123 207.717
13 Poland Jakub Smiechowski
Netherlands Renger van der Zande
United Kingdom Alex Brundle
Oreca 07 LMP2 39 1'40.669 2.268 0.269 207.162
14 Colombia Tatiana Calderón
Germany Sophia Floersch
Oreca 07 LMP2 27 1'40.911 2.510 0.242 206.665
15 Ireland Ryan Cullen
United Kingdom Oliver Jarvis
Brazil Felipe Nasr
Oreca 07 LMP2 40 1'40.996 2.595 0.085 206.491
16 Denmark Jan Magnussen
Denmark Anders Fjordbach
Denmark Dennis Andersen
Oreca 07 LMP2 38 1'41.093 2.692 0.097 206.293
17 Slovakia Miro Konopka
United Kingdom Oliver Webb
Slovakia Matej Konopka
Ligier JSP 217 LMP2 40 1'43.191 4.790 2.098 202.099
18 Brazil Daniel Serra
Spain Miguel Molina
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE PRO 42 1'46.329 7.928 3.138 196.134
19 Italy Alessandro Pier Guidi
United Kingdom James Calado
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE PRO 43 1'46.700 8.299 0.371 195.452
20 France Kevin Estre
Switzerland Neel Jani
Porsche 911 RSR - 19 LMGTE PRO 42 1'46.895 8.494 0.195 195.096
21 Italy Gianmaria Bruni
Austria Richard Lietz
Porsche 911 RSR - 19 LMGTE PRO 40 1'46.983 8.582 0.088 194.935
22 Norway Egidio Perfetti
Italy Matteo Cairoli
Italy Riccardo Pera
Porsche 911 RSR - 19 LMGTE AM 32 1'47.194 8.793 0.211 194.551
23 Switzerland Thomas Flohr
Italy Francesco Castellacci
Italy Giancarlo Fisichella
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 42 1'47.388 8.987 0.194 194.200
24 Italy Claudio Schiavoni
Italy Andrea Piccini
Italy Matteo Cressoni
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 42 1'47.479 9.078 0.091 194.036
25 Japan Satoshi Hoshino
Japan Tomonobu Fujii
United Kingdom Andrew Watson
Aston Martin Vantage AMR LMGTE AM 42 1'47.599 9.198 0.120 193.819
26 France François Perrodo
Denmark Nicklas Nielsen
Italy Alessio Rovera
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 43 1'47.640 9.239 0.041 193.745
27 Brendan Iribe
United Kingdom Ollie Millroy
United Kingdom Ben Barnicoat
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 38 1'47.700 9.299 0.060 193.637
28 United States Ben Keating
Dylan Pereira
Brazil Felipe Fraga
Aston Martin Vantage AMR LMGTE AM 34 1'47.754 9.353 0.054 193.540
29 Indonesia Andrew Haryanto
Germany Marco Seefried
Belgium Alessio Picariello
Porsche 911 RSR - 19 LMGTE AM 39 1'47.962 9.561 0.208 193.167
30 Germany Christian Ried
Australia Jaxon Evans
Australia Matt Campbell
Porsche 911 RSR - 19 LMGTE AM 37 1'47.985 9.584 0.023 193.126
31 Switzerland Rahel Frey
Denmark Michelle Gatting
Belgium Sarah Bovy
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 44 1'48.048 9.647 0.063 193.014
32 Canada Paul Dalla Lana
Brazil Augusto Farfus
Brazil Marcos Gomes
Aston Martin Vantage AMR LMGTE AM 40 1'48.238 9.837 0.190 192.675
33 Italy Roberto Lacorte
Italy Giorgio Sernagiotto
Italy Antonio Fuoco
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 16 1'48.310 9.909 0.072 192.547
34 Germany Pierre Ehret
Germany Christian Hook
Netherlands Jeroen Bleekemolen
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 44 1'48.665 10.264 0.355 191.918
35 United Kingdom Michael Wainwright
United Kingdom Ben Barker
United Kingdom Tom Gamble
Porsche 911 RSR - 19 LMGTE AM 40 1'48.700 10.299 0.035 191.856
36 Switzerland Chris Ulrich
France Simon Mann
Finland Toni Vilander
Ferrari 488 GTE EVO LMGTE AM 42 1'48.834 10.433 0.134 191.620
37 Norway Dennis Olsen
Norway Anders Buchardt
United States Maxwell Root
Porsche 911 RSR - 19 LMGTE AM 31 1'49.682 11.281 0.848 190.138
condividi
commenti
A Monza c'è la Peugeot LMH: "Test a ottobre, in gara solo se ok"
Articolo precedente

A Monza c'è la Peugeot LMH: "Test a ottobre, in gara solo se ok"

Articolo successivo

WEC, Monza, Libere 2: Toyota, Porsche e Ferrari sugli scudi

WEC, Monza, Libere 2: Toyota, Porsche e Ferrari sugli scudi
Carica i commenti