WEC: Lotus presenta un prototipo elettrico per il 2030

Lotus Engineering ha svelato uno studio per una vettura endurance elettrica che incorpora l'aerodinamica ispirata a un jet da combattimento.

condividi
commenti
WEC: Lotus presenta un prototipo elettrico per il 2030

La E-R9 è stata progettata dal marchio britannico per celebrare il suo 40° anniversario, mostrando le innovazioni nell'aerodinamica e nei propulsori elettrici.

I pannelli aerodinamici che possono cambiare forma su comando del guidatore, o automaticamente attraverso gli input dei sensori di prestazione, fornirebbero una resistenza minima sui rettilinei e la massima deportanza nelle curve.

Questo porterebbe la E-R9, che ha una calotta apribile stile aereo sopra l'abitacolo, ad essere "in parte guidata come una macchina e in parte sfruttata come un jet da combattimento", secondo Lotus.

"Quello che abbiamo cercato di fare è spingere i confini di dove siamo tecnicamente oggi pensando in ottica futura - ha detto il capo aerodinamico della Lotus, Richard Hill, che ha seguito la progettazione della E-R9 insieme all'ideatore Louis Kerr - La Lotus E-R9 incorpora tecnologie che vogliamo sviluppare e rendere attive".

"La Lotus ha una storia incredibile di sviluppo di soluzioni uniche e lo abbiamo dimostrato molte volte nel motorsport e con le nostre auto stradali".

Kerr ha aggiunto: "La densità di energia e potenza delle batterie si stanno sviluppando significativamente di anno in anno. Prima del 2030, avremo batterie a celle miste che daranno il meglio nelle prestazioni, così come la capacità di 'hot-swap' durante i pit-stop".

La E-R9 è stata progettata intorno alla struttura della hypercar elettrica Evija, presentata nel 2019 e che dovrebbe entrare in produzione quest'anno.

Questa sfrutterebbe uno sviluppo del powertrain da 2000CV della Evija che vanta un motore per ogni ruota, garantendo una maggiore coppia.

Il nome dell'auto e la sua livrea nelle prime immagini svelate oggi rendono omaggio al ricco patrimonio di corse di Lotus. E-R sta per "endurance racer" e il #9 è un omaggio alla MkIX, l'auto con cui Lotus ha fatto il suo debutto alla 24 Ore di Le Mans nel 1955.

La combinazione di colori nero e oro riprende la colorazione John Player Special con cui Lotus ha vinto i titoli mondiali di Formula 1 nel 1972 e nel 1978, rispettivamente con Emerson Fittipaldi e Mario Andretti.

La presentazione del design della E-R9 succede all'annuncio della firma di una collaborazione in diverse aree tra Gruppo Lotus e Alpine-Renault.

Il prototipo elettrico della Lotus 2030

Il prototipo elettrico della Lotus 2030
1/3

Foto di: Lotus

Il prototipo elettrico della Lotus 2030

Il prototipo elettrico della Lotus 2030
2/3

Foto di: Lotus

Il prototipo elettrico della Lotus 2030

Il prototipo elettrico della Lotus 2030
3/3

Foto di: Lotus

Le Mans: Sausset ha chiesto l'iscrizione per la SRT41

Articolo precedente

Le Mans: Sausset ha chiesto l'iscrizione per la SRT41

Articolo successivo

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi

Chinchero racconta Vergne - Stelle di altri mondi
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie Le Mans , WEC
Team Team Lotus
Autore Gary Watkins