6 Ore di Shanghai: grande doppietta Toyota!

6 Ore di Shanghai: grande doppietta Toyota!

Quarta vittoria in sei appuntamenti per la casa nipponica. Primo podio per la Porsche 919 Hybrid

Si è conclusa da poco la 6 Ore di Shanghai, sesto appuntamento della stagione del World Endurance Championship, e lo spettacolo non è certo mancato, così come il pubblico, accorso in massa al tracciato per godersi lo spettacolo offerto dal mondiale endurance. Dopo la pole a sorpresa di ieri targata Porsche 919 Hybrid, oggi i valori della gara sono tornati i soliti, con le Toyota TS040 Hybrid tornate splendide protagoniste di una stagione da incorniciare, con l'unico, grande, neo rappresentato dalla disastrosa prestazione alla 24 Ore di Le Mans di giugno.

Per i due prototipi nipponici è stata una vera e propria passerella. Imprendibili sin dai primi scampoli di gara, protrattasi poi come lotta in famiglia e portata a termine con una grande doppietta, nonché la quarta vittoria su sei gare disputate in questo 2014. A trionfare è stata la TS040 numero 8, condotta da Sebastien Buemi e Anthony Davidson, dopo una lotta con la gemella numero 7, affidata a Stéphane Sarrazin, Alexander Wurz e Kazuki Nakajima.

Nel dominio Toyota, non ha certo sfigurato la Porsche 919 Hybrid. Il prototipo tedesco, al primo anno nel WEC, ha colto la pole position nella giornata di ieri. La sorpresa è stata grande e in parte giustificata dal gap mostrato con i primi nei turni di prove libere della giornata precedente, ma il primo podio dal rientro nella serie colto da Neil Jani, Romain Dumas e Marc Lieb è la giusta ricompensa per un buon fine settimana, culminato con un risultato importante. 

Meno bene sono andate le Audi R18 e-tron quattro. Le due vetture di Ingolstadt sono apparse competitive solo nel corso delle prove libere, per poi eclissarsi nei turni ufficiali successivi, per culminare in una gara al di sotto delle aspettative. Il quarto e il quinto posto finale portato a casa dagli equipaggi formati da Fassler/Lotterer/TreluyerDi Grassi/Duval/Kristensen non può certo soddisfare i vertici della sezione sportiva Audi, soprattutto dopo esser stati sopravanzati da una delle due Porsche 919 Hybrid in gara. Il secondo prototipo di Stoccarda ha invece avuto vita difficile a causa di una foratura, che ha fatto perdere il contatto con il gruppo di testa a Webber/Hartley/Bernhard.

Nella categoria LMP1-L non c'è stata gara. La vittoria di classe è andata al team Rebellion Racing, che ha portato entrambe le vetture nelle posizioni di testa. La principale e unica contendente, la CLM P/01, è infatti arrivata al traguardo con ben tredici giri di ritardo. 

Dopo il successo ottenuto al Fuji, la Ligier Js P2 G-Drive di Oliver Plat, Roman Rusinov e Julien Canal ha vinto anche a Shanghai nella categoria LMP2. La gara dell'equipaggio del team G-Drive è stata tranquilla per tutta la sua durata, sia in pista che ai box, nei momenti di cambio pilota e pit stop. Sharp/Daziel/Gonzalez hanno portato il team Exreme Speed Motorsport Al secondo posto di classe, ma staccati di tre giri dai vincitori.

Gara thrilling per quanto riguarda la GTE-Pro. La Ferrari 458 Italia di Bruni e Vilander è stata coinvolta in un incidente nella prima parte di gara, lasciando via libera all'Aston Martin Vantage di Turner e Mucke. Quest'ultimi sembravano poter condurre in porto una vittoria importante quanto abbastanza tranquilla ma, a un'ora e mezza dal termine delle ositilità, il motore della Vantage si è ammutolito per un evidente problema e ha lasciato via libera alla doppietta delle Porsche 911 di Mako/Pilet e di Lietz/Bergmeister. Terzo posto per la prima Ferrari 458 Italia, condotta da Davide Rigon e James Calado.

In GTE-Am vi è stto un vero e proprio assolo delle Aston Martin Vantage, che hanno portato a casa una splendida doppietta. Pedro Lamy, Christoffer Nygaard e Paul Dalla Lana hanno trionfato per la seconda volta in stagione, precedendo Stanaway/Hansson/Poulsen sul traguardo. Terza la Ferrari 458 Italia di Cressoni/Roda/Ruberti.

World Endurance Championship - Shanghai - Gara

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Anthony Davidson , Alexander Wurz , Sébastien Buemi
Articolo di tipo Ultime notizie