Spa, 2° Ora: pressing Audi. Solo una Porsche resiste

Spa, 2° Ora: pressing Audi. Solo una Porsche resiste

Si ferma anche la 919 di Bernhard. Jani tiene al comando ma la corsa è aperta

Come a Silverstone persistono i dubbi sull'affidabilità complessiva delle Porsche 919. Nel corso della seconda ora anche la vettura di comando, subito dopo essere stata richiamata in pit lane per scontare una penalizzazione di 15 secondi causata dal taglio di Hartley alla conclusione del suo stint di guida, è stata costretta ai box per un guasto. In quel momento Timo Bernhard sembrava condurre con relativa tranquillità questa corsa. Al momento non si sa la natura del problema che ha fermato la vettura di punta, sulla quale poi è salito Mark Webber, ma potrebbe trattarsi di un guaio al sistema ibrido. I meccanici hanno lavorato parecchio nel retrotreno e prima della sosta Bernhard stava procedendo molto piano come se non disponesse della potenza necessaria per competere con i migliori.

Così, con Webber ormai staccato di un giro dalle posizioni di comando, la corsa si riapre con la Porsche 919 di Lieb, autore di una prima parte di corsa strepitosa, e Neel Jani e Romain Dumas al comando. Ma dietro la numero 18 stanno arrivando a spron battuto le due Audi R18 e tron Quattro con Lotterer, che una volta rilevato Faessler, si sta impegnando in una bellissima rimonta con alle spalle, ma staccato di una trentina di secondi, il compagno di squadra Oliver Jarvis. In quarta posizione fino a pochi minuti dalla conclusione dell'ora c'era Marco Bonanomi, autore di una prestazione superlativa. Poi la sua vettura in configurazione aerodinamica carica ha perso un pezzo di carrozzeria, iniziando a saltellare ovunque, regalando il quarto posto alla prima delle deludenti Toyota, quella di Wurz, risistemata dopo la toccata subita in partenza da Duval.

Continuano le scaramucce anche nelle altre categorie. In LMP2 è passata al comando la Gibson-Nissan del team Jota di Mitch Evans davanti alle due Ligier della G-Drive.

Faticano, per improvvisa mancanza di grip, le due Ferrari 458 ufficiali in GTEPro. Rigon e Caladoi sono terzi, Vilander e Bruni quarti ma il distacco dalle due Aston Martin di comando si sta facendo considerevole.

Grande invece la rimonta di Ruberti e Poulsen con la Corvette in GTEAM:sono al comando in piena lotta con l'Aston Martin di Mathias Lauda-Dalla Lana-Lamy.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Marc Lieb , Romain Dumas , Neel Jani
Articolo di tipo Ultime notizie