Toyota: la Hypercar WEC ora è in ritardo causa Coronavirus

condividi
commenti
Toyota: la Hypercar WEC ora è in ritardo causa Coronavirus
Di:
27 mar 2020, 09:11

A Colonia si sta continuando a lavorare in fabbrica con personale dimezzato, ma la mancata consegna delle componenti ha inevitabilmente creato un problema alla LMH che dovrebbe debuttare l'anno prossimo.

Il problema della pandemia di Coronavirus non sta creando problemi a livello di gare rinviate e quant'altro, ma anche sull'organizzazione della prossima stagione. La Toyota, ad esempio, ne sta risentendo parecchio visto che per la Super Season del FIA WEC 2020-2021 ha intenzione di schierare la sua nuova Hypercar.

Il guaio è che la chiusura delle aziende ha rallentato ogni tipo di lavoro e siccome Toyota Motorsport GmbH opera in Germania, ecco spiegati i problemi che la Casa giapponese sta avendo con la propria LMH.

“L'impatto è enorme - racconta Rob Leupen, Vice Presidente di TMG a Sportscar365 - Dal nostro punto di vista, un ritardo del debutto non sarebbe male perché avremmo più tempo per lavorare al progetto, ma il problema è che questa situazione sta facendo mancare la consegna dei materiali, non potendo così essere efficienti. Al momento non sapppiamo quando arriverà il cambio e le altre componenti per terminare la monoscocca, tutto è rallentato".

“Questo non riduce affatto la pressione in termini di tempo, ho l'impressione che tutto ciò aumenterà con l'avvicinarsi del via della prossima stagione, a meno che questo non venga posticipato, cosa in teoria possibile dato che Le Mans è stata messa a settembre. L'avessimo avuta alla fine di quel mese, certamente non saremo stati pronti per Silverstone. In questa situazione non c'è vantaggio per nessuno, anzi. Non si può nemmeno pensare a cosa fare tra un paio di giorni".

"Siamo già in ritardo da tempo e con la mancata consegna dei materiali le cose sono peggiorate. Per come la vedo io, tutto si riverserà sull'intero progetto della nuova stagione. L'unica nota positiva è che il Giappone non sta attraversando la stessa crisi dell'Europa in termini di virus, là possono spedire e ricevere i materiali via aereo e con corrieri, andando avanti con i loro compiti".

A Colonia il reparto corse di Toyota è ancora in attività, seppur qualcuno stia lavorando da remoto e non si siano registrati casi di positività al COVID-19.

"La preoccupazione più importante resta la salute di ognuno di noi, oltre che il problema dell'economia mondiale. Per due settimane abbiamo rivisto le nostre attività, spingendo ingegneri, progettisti e altre persone che potevano farlo a lavorare da casa. Di fatto abbiamo anticipato le restrizioni imposte dalla Germania, gli obiettivi quindi non sono cambiati e dimezzando il personale presente in fabbrica possiamo anche osservare le regole sulle distanze senza problemi. Ovviamente la produzione ne risente, visto che alcune parti ci arrivano da altri paesi, come l'Italia. In questo momento non le riceviamo per ovvi motivi, quindi la domanda rimane quando potremo ricominciare".

"La cosa importante è proseguire con la produzione delle parti per i nostri clienti, loro non possono aspettare. Dobbiamo comunque cercare alternative, stiamo parlando coi nostri colleghi delle altre aziende per risolvere le varie questioni. Tutto questo non limita l'operatività solamente del WEC, ma anche del WRC e del GT4. Tutti siamo colpiti da questa pandemia".

Scorrimento
Lista

Rendering Toyota Gazoo Racing Hypercar

Rendering Toyota Gazoo Racing Hypercar
1/10

Foto di: Toyota Racing

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
2/10

Foto di: JEP / Motorsport Images

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi

#7 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Mike Conway, Jose Maria Lopez, Kamui Kobayashi
3/10

Foto di: JEP / Motorsport Images

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Kazuki Nakajima

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Kazuki Nakajima
4/10

Foto di: JEP / Motorsport Images

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
5/10

Foto di: JEP / Motorsport Images

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
6/10

Foto di: JEP / Motorsport Images

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
7/10

Foto di: JEP / Motorsport Images

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley

#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
8/10

Foto di: JEP / Motorsport Images

#8 Toyota Gazoo Racing - Toyota Ts050 - Hybrid: Se?bastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley

#8 Toyota Gazoo Racing - Toyota Ts050 - Hybrid: Se?bastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
9/10

Foto di: Paul Foster

#8 Toyota Gazoo Racing - Toyota Ts050 - Hybrid: Se?bastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley

#8 Toyota Gazoo Racing - Toyota Ts050 - Hybrid: Se?bastien Buemi, Kazuki Nakajima, Brendon Hartley
10/10

Foto di: Paul Foster

Articolo successivo
24h di Le Mans: non ci sarà la sessione di test pre-gara

Articolo precedente

24h di Le Mans: non ci sarà la sessione di test pre-gara

Articolo successivo

Video, Buemi: "Hypercar Toyota? Avevamo un test a luglio..."

Video, Buemi: "Hypercar Toyota? Avevamo un test a luglio..."
Carica i commenti