Spa, Libere 3: Hartley fa sul serio. Stupiscono le Toyota

Il neozelandese sfiora i tempi dell'anno scorso e domina la sessione davanti alla seconda 919. Benissimo le 050 mentre la seconda Audi dopo i guai all'ibrido di ieri è stata coinvolta in un piccolo incidente alla chicane Bus Stop

Spa, Libere 3: Hartley fa sul serio. Stupiscono le Toyota

Terze e ultime prove libere in vista delle qualifiche della 6 Ore di Spa-Francorchamps e come previsto ognuno inizia a mostrare le proprie carte. Soprattutto le due Porsche 919 Hybrid che dopo aver trascorso la giornata di giovedi a ricercare la messa a punto e a simulare long run si sono lanciate anche alla ricerca del tempo che non è tardato ad arrivare.

Con pista più gommata e una temperatura inusuale per il circuito belga, 18,2 gradi e 25,2 all'asfalto, ci ha pensanto subito Brendon Hartley  a scendere sotto la barriera del 1'58" arrivando nella prima mezz'ora a 1'56"465 con Neel Jani secondo con 1'58"163.

Un dominio in apparenza semplice e costante da parte della vettura di punta di Weissach che ha subito impresso un ritmo inavvicinabile per chiunque, un po'come era accaduto nelle ultime libere e nelle qualifiche dell'anno passato quando sembrava che per la Porsche la 6 Ore belga potesse trasformarsi in una facile e divertente cavalcata. La realtà  non fu così generosa ed è per questa ragione che i risultati della sessione vanno presi con le molle.

Gli avversari delle 919 Hybrid, infatti, sembrano agguerriti. La Toyota, soprattutto, qui a Spa sta ben comportandosi. Dopo il miglior tempo fatto registrare nelle seconde libere di giovedi, le vetture giapponesi si sono confermate anche in mattinata, riuscendo a infrangere la barriera dei 2'00" con molta regolarità e stando sempre davanti all'Audi R18 di punta, quella di Faessler-Lotterer-Treluyer, che solo verso la fine della sessione, con il tedesco, è riuscita ad estrarre gli artigli iniziando a macinare giri interessanti il migliore dei quali, 1'58"976 le ha permesso di superare in extremis la seconda 050 Hybrid-Hybrid di Buemi-Nakajima-Davidson.

Terza quindi è stata la Toyota di Kobayashi-Sarrazin-Conway, 1'58"327, sulla quale non si sono riscontrati problemi particolari e si sono provate diverse configurazione di carico aerodinamico all'avantreno.

Malissimo, invece, le cose per la seconda Audi, quella di Duval-Jarvis-Di Grassi, che già ieri era rimasta ai box per un problema al sistema ibrido. Oggi ci ha pensato il pilota francese a complicare le cose quando all'ingresso della Bus Stop ha infilato la Porsche RSR di Camathias-Henzler-Bachler. Ma salendo sul cordolo interno ha portato la sua R18 a rimbalzare toccando la GT tedesca. Pochissimi i danni, ma perdita di tempo che non ha permesso se non alla fine a Jarvis di arrivare a 2'00"295, solo due secondi davanti alla prima delle Rebellion, quella di Imperatori.

In LMP2 Rast davanti a Panciatici

In LMP2 la Oreca di Rast-Berthon-Rusinov si è spinta a 2'07"341, quattro decimi più rapida della  "consorella" siglata Alpine di Panciatici per lungo tempo al comando della sessione. Terza la seconda Alpine di Richelmi-Menezes-Lapierre, mentre in GTE PRO dopo un iniziale dominio delle Aston Martin Vantage sono state le due Ferrari 488 ufficiali di Calado-Bruni e Bird-Rigon a imporre l'andatura con 2'17"874 e 2'18"203 con le due Vantage ufficiali al terzo e quarto posto e la prima Ford GT, quella di Thincknell-Franchitti-Priaulx solo quinta e distaccata a sufficienza. Le vetture americane sembrano anche qui in netta difficoltà rispetto alle rivali.

Non è un buon biglietto da visita in attesa dell'arrivo in Belgio di Chip Ganassi che assisterà alla corsa di domani. Buone nuove, infine, per la Corvette del Larbre: Ragues-Ruberti sono secondi in GTE AM dietro alla Vantage di Lauda-Lamy-Dalla Lana.

 

PPilotaTeamAutoTempoGapGiri
1 AustraliaMark Webber
Nuova ZelandaBrendon Hartley
GermaniaTimo Bernhard
Porsche Team Porsche 919 Hybrid '16 1:56.465 1:56.465 27
2 GermaniaMarc Lieb
FranciaRomain Dumas
SvizzeraNeel Jani
Porsche Team Porsche 919 Hybrid '16 1:58.163 +1.698 23
3 Kamui Kobayashi
Regno UnitoMike Conway
FranciaStéphane Sarrazin
Toyota Gazoo Racing Toyota TS050 HYBRID 1:58.327 +1.862 26
4 GermaniaAndre Lotterer
FranciaBenoit Tréluyer
SvizzeraMarcel Fassler
Audi Sport Team Joest Audi R18 E-Tron Quattro '16 1:58.976 +2.511 21
5 Regno UnitoAnthony Davidson
GiapponeKazuki Nakajima
SvizzeraSébastien Buemi
Toyota Gazoo Racing Toyota TS050 HYBRID 1:59.440 +2.975 27
6 FranciaLoïc Duval
Regno UnitoOliver Jarvis
BrasileLucas Di Grassi
Audi Sport Team Joest Audi R18 E-Tron Quattro '16 2:00.295 +3.830 20
7 SvizzeraAlexandre Imperatori
Matheo Tuscher
AustriaDominik Kraihamer
Rebellion Racing Rebellion R-One 2:02.751 +6.286 21
8 James Rossiter
Regno UnitoOliver Webb
SvizzeraSimon Trummer
ByKOLLES Racing Team CLM P1/01 2:04.239 +7.774 21
9 BrasileNelson Piquet Jr.
GermaniaNick Heidfeld
FranciaNicolas Prost
Rebellion Racing Rebellion R-One 2:04.718 +8.253 22
10 RussiaRoman Rusinov
GermaniaRené Rast
FranciaNathanaël Berthon
G-Drive Racing ORECA 05 2:07.341 +10.876 24
11 FranciaNelson Panciatici
CinaHo-Pin Tung
CinaDavid Cheng
Baxi DC Racing Alpine Alpine A460 2:07.771 +11.306 24
12 FranciaNicolas Lapierre
Stati UnitiGustavo Menezes
Stephane Richelmi
Signatech Alpine Alpine A460 2:08.111 +11.646 24
13 ThailandiaTor Graves
Regno UnitoWill Stevens
Regno UnitoJames Jakes
Manor ORECA 05 2:08.768 +12.303 21
14 MessicoRicardo Gonzalez
PortogalloFilipe Albuquerque
BrasileBruno Senna
RGR Sport by Morand Ligier JS P2 2:09.494 +13.029 19
15 Devi Markozov
FranciaNicolas Minassian
ItaliaMaurizio Mediani
RussiaSMP Racing BR Engineering BR01 2:09.759 +13.294 24
16 Regno UnitoJonny Kane
Regno UnitoNick Leventis
Regno UnitoDanny Watts
Strakka Racing Gibson 015S 2:09.785 +13.320 25
17 Regno UnitoSimon Dolan
Giedo van der Garde
Jake Dennis
G-Drive Racing Gibson 015S 2:09.972 +13.507 24
18 Vitaly Petrov
RussiaKirill Ladygin
RussiaViktor Shaytar
RussiaSMP Racing BR Engineering BR01 2:10.155 +13.690 24
19 Regno UnitoRyan Dalziel
BrasilePipo Derani
CanadaChris Cumming
Extreme Speed Motorsports Ligier JS P2 2:10.764 +14.299 21
20 SpagnaRoberto Merhi
Matt Rao
Regno UnitoRichard Bradley
Manor ORECA 05 2:11.006 +14.541 21
21 Stati UnitiScott Sharp
Stati UnitiEd Brown
Stati UnitiJohannes van Overbeek
Extreme Speed Motorsports Ligier JS P2 2:11.364 +14.899 23
22 ItaliaGianmaria Bruni
Regno UnitoJames Calado
AF Corse Ferrari 488 GTE 2:17.874 +21.409 23
23 ItaliaDavide Rigon
Regno UnitoSam Bird
AF Corse Ferrari 488 GTE 2:18.203 +21.738 24
24 DanimarcaNicki Thiim
Marco Sorensen
Regno UnitoDarren Turner
Regno UnitoAston Martin Racing Aston Martin Vantage V8 2:18.730 +22.265 21
25 Regno UnitoJonathan Adam
Nuova ZelandaRichie Stanaway
BrasileFernando Rees
Regno UnitoAston Martin Racing Aston Martin Vantage V8 2:19.255 +22.790 23
26 Regno UnitoAndy Priaulx
Marino Franchitti
Regno UnitoHarry Tincknell
Ford Chip Ganassi Team UK Ford GT '16 2:19.858 +23.393 24
27 PortogalloPedro Lamy
CanadaPaul Dalla Lana
AustriaMathias Lauda
Regno UnitoAston Martin Racing Aston Martin Vantage V8 2:19.860 +23.395 22
28 AustriaRichard Lietz
DanimarcaMichael Christensen
Dempsey-Proton Racing Porsche 911 RSR 2:20.022 +23.557 23
29 ItaliaPaolo Ruberti
Yutaka Yamagishi
FranciaPierre Ragues
Larbre Competition Chevrolet Corvette C7 GT3 2:20.494 +24.029 21
30 GermaniaChristian Ried
Joel Camathias
GermaniaWolf Henzler
KCMG Porsche 911 RSR 2:20.767 +24.302 13
31 Billy Johnson
FranciaOlivier Pla
GermaniaStefan Mücke
Ford Chip Ganassi Team UK Ford GT '16 2:20.941 +24.476 16
32 Emirati Arabi UnitiKhaled Al Qubaisi
DanimarcaDavid Heinemeier Hansson
Stati UnitiPatrick Long
Abu Dhabi-Proton Racing Porsche 911 RSR 2:20.965 +24.500 19
33 FranciaEmmanuel Collard
PortogalloRui Aguas
FranciaFrançois Perrodo
AF Corse Ferrari F458 Italia 2:21.062 +24.597 23
34 Mike Wainwright
Regno UnitoAdam Carroll
Ben Barker
Gulf Racing Porsche 911 RSR 2:21.403 +24.938 22
condividi
commenti
Anche un nuovo sistema di led sulla Porsche per Le Mans
Articolo precedente

Anche un nuovo sistema di led sulla Porsche per Le Mans

Articolo successivo

Spa, Qualifiche: Hartley e Bernhard imprendibili

Spa, Qualifiche: Hartley e Bernhard imprendibili
Carica i commenti