WEC
22 feb
-
23 feb
Evento concluso
23 apr
-
25 apr
Prossimo evento tra
20 giorni

Ridati ai turbo di Ferrari e Ford gli 8 mb mancanti

condividi
commenti
Ridati ai turbo di Ferrari e Ford gli 8 mb mancanti
Di:
5 nov 2016, 14:27

Raggiunto un compromesso sui bar da utilizzare in gara, ridotti in previsione di nuove condizioni meteo che per la FIA non costituiscono cambiamento di BoP. Diversa l'opinione dei tecnici dell'AF Corse

#51 AF Corse Ferrari 488 GTE: Gianmaria Bruni, James Calado
#66 Ford Chip Ganassi Racing Team UK Ford GT: Olivier Pla, Stefan Mücke, #67 Ford Chip Ganassi Racin
#51 AF Corse Ferrari 488 GTE: Gianmaria Bruni, James Calado
#51 AF Corse Ferrari 488 GTE: Gianmaria Bruni, James Calado
#66 Ford Chip Ganassi Racing Team UK Ford GT: Olivier Pla, Stefan Mücke
#71 AF Corse Ferrari 488 GTE: Davide Rigon, Sam Bird
#66 Ford Chip Ganassi Racing Team UK Ford GT: Olivier Pla, Stefan Mücke
#66 Ford Chip Ganassi Racing Team UK Ford GT: Olivier Pla, Stefan Mücke
#67 Ford Chip Ganassi Racing Team UK Ford GT: Andy Priaulx, Harry Tincknell
#51 AF Corse Ferrari 488 GTE: Gianmaria Bruni, James Calado

La questione del Balance of Performance in GTE  ha portato dopo le qualifiche di Shanghai a un  confronto tra la Ferrari, che ha minacciato l'uscita dal campionato-ma resta confermato un impegno ufficiale nel Blancpain Endurance- e gli uomini che si occupano di stabilire l'equità delle prestazioni tra le varie vetture presenti nella categoria. 

Non ci sono ancora comunicati ufficiali né da una parte né dall'altra ma è certo che gli organizzatori del campionato abbiano accolto la richiesta della Casa italiana, consentendo alle vetture sovralimentate, Ford compresa, di gareggiare domani mattina (stanotte alle 4 ora italiana) secondo la configurazione originaria, con una pressione di 1018mb. Ciò che ha  diviso Ferrari e FIA è stata soprattutto l'interpretazione della decisione presa dopo le prove libere del venerdì. 

I tecnici del WEC sostengono che l'abbassamento di 8 millibar nella pressione dell'impianto di sovralimentazione non sia configurabile come aggiustamento di BoP ma una semplice precauzione presa  in previsione di un mutamento delle condizioni atmosferiche cinesi, evento che non si è mai verificato. Per i commissari tecnici la diminuzione di 8mb porta alla perdita al massimo di 1 cavallo e per questa ragione non rientra nei parametri del Balance of Perfomance. Per la Ferrari invece si.

Secondo gli uomini della Ferrari la perdita è ben più consistente e si assesta sui 4,5 cavalli che su una pista come quella di Shanghai contano parecchio. Sono quelli che permetterebbero di trovare un migliore equilibrio  tra carico aerodinamico e velocità massima.

In ogni caso anche a Shanghai le due 488 GTE hanno palesato qualche problema, dovuto a un BoP non certamente ideale per le vetture di Maranello.Se si osserva la lista dei migliori tempi nei tre settori nei quali è divisa la pista cinese si nota che la Ferrari perde nel primo, dove conta soprattutto l'accelerazione, oltre tre decimi dalla Ford più veloce, 41"382 per Tincknell e 41"724 per Bruni. Un altro decimo  e sei è lasciato nel secondo settore, 43"970 per la GT statunitense e 44"165 per la 488 mentre nel terzo, dove c'è il rettifilo più lungo e le ultime due curve, la prima delle quali da seconda marcia, la differenza è minore 35"805 contro 35"993. 

Per la cronaca in fatto di velocità massima con il regime di 1018mb-le velocità massime delle qualifiche non sono state comunicate- le Ferrari non hanno mai superato i 267,3 kmh contro i 272,7 delle Ford GT, già con la pressione ridotta, e i 274,1 della Aston Martin di Turner che addirittura è davanti alla Ligier LMP2 di Cumming e appena dietro a quella di Senna. Segnali per nulla incoraggianti circa la corsa di stanotte.

Articolo successivo
Fässler: " Abbiamo risparmiato un treno di gomme in vista della corsa"

Articolo precedente

Fässler: " Abbiamo risparmiato un treno di gomme in vista della corsa"

Articolo successivo

Shanghai, 2°Ora: le Porsche prendono il largo

Shanghai, 2°Ora: le Porsche prendono il largo
Carica i commenti