La Ferrari non sta pensando al prototipo LMP1

La Ferrari non sta pensando al prototipo LMP1

Una dichiarazione di Antonello Coletta ha scatenato le speculazioni inglesi, ma al momento non c'è niente

La Ferrari tiene gli occhi aperti, ma non sta preparando l’entrata nel mondiale endurance con un prototipo LMP1. Il sito inglese Autosport ha ricucito alcune frasi di Antonello Coletta, direttore di Ferrari Corse Clienti, che il manager romano avrebbe detto poco prima della gara in Bahrein che ha regalato tre titoli mondiali al marchio del Cavallino con Gimmi Bruni sulla 458 dell’AF Corse. A Maranello stanno valutando quali dovranno essere gli orientamenti per il futuro prossimo, visto che la tendenza è quella di convertire gradualmente la produzione dell’otto cilindri in quella del V6 turbo ibrido, sposando la filosofia del downsizing che è già stata adottata dalla Formula 1. E non è più un segreto che a Fiorano abbia girato una F150 T dotata di un propulsore turbo a sei cilindri che adottava diverse parti ibride e alcuni l’elettronica del propulsore per i Gp (si dice che la cilindrata del propulsore termico fosse di tre litri). I regolamenti nei campionati di vertice si stanno uniformando a degli standard che potrebbero portare la stessa unità concepita per i Gp ad essere sviluppata anche per altri impieghi, rinominandola, magari, con il nome di altri marchi del Gruppo Fiat. Le strade aperte potrebbero diverse: il propulsore V6 Turbo da 1,6 litri potrebbe trovare un terreno fertile non solo nel WEC, ma anche nell’Indycar. E non dovrebbe stupire rivedere magari la Maserati a Le Mans o la Chrsyler o l’Alfa Romeo come fornitrici di motori a Indianapolis. Per il momento sono solo sogni, perché a oggi non c’è proprio niente di concreto, se non l’impegno a realizzare la “power-unit” più competitiva per Scuderia Ferrari, Sauber e Marussia…

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Articolo di tipo Ultime notizie