L'Audi risponde presente nelle Libere 2

L'Audi risponde presente nelle Libere 2

Le R18 si prendono le prime due posizioni, ma il miglior tempo di giornata resta quello della Toyota

La seconda sessione di prove libere del round di Interlagos del Mondiale Endurance FIA ha visto un innalzamento delle temperature rispetto al primo turno. A fine giornata, dunque, il miglior riferimento è rimasto quello messo a referto dalla Toyota di Anthony Davidson in mattinata, anche se l'Audi R18 e-tron quattro di Kristensen/Duval/McNish ha chiuso con un tempo più alto di appena 23 millesimi in 1'21"904, precedendo di poco più di un decimo la vettura gemella. Terzo tempo poi per la TS030, ma decisamente più alto in 1'22"675. In LMP2 invece si è vista ancora una grande lotta, con la Oreca-Nissan della G-Drive Racing che ha dettato il ritmo grazie all'1'27"642 messo a referto da Mike Conway. Un tempo che gli ha consentito di mettere quattro decimi tra sé e la Morgan-Nissan della Oak Racing affidata a Bertrand Baguette. Quattro decimi più indietro poi c'è l'altra Oreca-Nissan della Delta ADR con James Walker. Tra le vetture GTE hanno continuato a fare da padrone le Aston Martin, che si sono confermate al top sia in classe Pro che in classe Am. Proprio come in mattinata, a svettare nella prima è stato Darren Turner, che con il suo 1'33"451 ha preceduto di quattro decimi la vettura gemella di Bell/Senna. Terza piazza poi per la Porsche di Marc Lieb. V8 Vantage al top anche nella Am, sempre con lo stesso equipaggio del primo turno, anche se questa volta è stato il rookie Nicki Thiim a realizzare il miglior crono di 1'34"775, precedendo la Porsche della IMSA Performance e la Ferrari della 8 Star.

FIA WEC - Interlagos - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Tom Kristensen , Allan McNish , Loïc Duval
Articolo di tipo Ultime notizie