Gené: "Ho firmato il contratto Peugeot tre giorni fa!"

Lo spagnolo accetta la decisione del Leone ma Quesnel era del tutto all'oscuro

Gené:
Marc Gené non se l'aspettava. La bomba del ritiro Peugeot dal Mondiale Endurance sta scuotendo la gare di durata. L'annuncio di ieri sta destabilizzando la nascita del tanto atteso campionato iridato FIA. Lo spagnolo ha siglato il rinnovo del contratto tre giorni fa, quando l'ipotesi di uno stop del programma non era nemmeno ventilato: "Sono rimasto sorpreso - ammette Marc - ma è stato preso in contropiede anche Quesnel che non ho avuto alcuna avvisaglia di quanto veniva deciso dal vertice della Casa del Leone". Gené ammette che è quanto meno strano che siano stati rinnovati i contratti di quattro piloti su sei: "Un ok di prosecuzione lo avevo già avuto a voce - racconta l'iberico - ma tre giorni fa ho proprio firmato il contratto che è in piena validità. E ieri c'è stato lo stop al programma!". La motivazione della Casa del Leone è economica, il marchio transalpino preferisce "...concentrare le sue risorse sulla vendita per quanto riguarda il 2012". Si tratta, quindi, di un provvedimento che ha un valore dimostrativo, perché il grosso della spesa per la stagione era già stato fatto con la costruzione della macchina Hybrid4 e lo sviluppo della 908 HDI Fap. "Si, in effetti è strano - ammette Gené - e si stava facendo un bel lavoro, ma quando si arriva a decisioni così drastiche non si può che prenderne atto. Per fortuna non rimango disoccupato: sarò commentatore dei Gp di F.1 per la tv spagnola e continuo la collaborazione con la Ferrari nel lavoro del simulatore. Certo mi dispiace non poter guidare in gara...".

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Marc Gene
Articolo di tipo Ultime notizie