Le Mans: dal 2024 le GT3 prenderanno il posto delle GTE

L'Automobile Club dell'Ouest ha annunciato che le vetture GT3 prenderanno il posto delle attuali GTE a partire dall'edizione 2024 della 24 Ore di Le Mans.

Le Mans: dal 2024 le GT3 prenderanno il posto delle GTE

Dopo il declino dell'attuale ciclo dei regolamenti GTE, con diversi costruttori che hanno eliminato o ridimensionato i loro programmi, l'organizzatore del FIA WEC e della 24 Ore di Le Mans, ha fatto luce su quello che sarà il futuro delle vetture GT nella serie.

Le attuali classi GTE Pro e GTE Am resteranno attive per le stagioni 2022 e 2023 del WEC, compresa la 24 Ore di Le Mans.

A partire dalla stagione 2024, l'ACO adotterà però delle vetture basate sul pacchetto regolamentare GT3, quindi una formula esemplificata e più economica, universalmente utilizzata nelle gare GT di tutto il mondo, tra cui la 24 Ore di Spa-Francorchamps e quella del Nurburgring.

Ciò significa che il WEC e la 24 Ore di Le Mans convergeranno verso i regolamenti IMSA, che già nel 2022 passerà dalle GTE - chiamate GT Le Mans - ad una classe GT Daytona Pro che si basa proprio sulle specifiche GT3.

Dopo l'uscita di Ford, Aston Martin, in classe GTE Pro sono rimaste solamente quattro vetture iscritte a tempo pieno al WEC nel 2021, due Ferrari e due Porsche.

Discorso diverso per la GTE Am, che nel WEC ha visto ancora impegnate ben 13 vetture, che sono salite addirittura a 23 per Le Mans. Proprio questi numeri hanno portato alla scelta di proseguire con le GTE anche nel 2023, focalizzandole però più verso la categoria Am.

Leggi anche:

Non è ancora chiaro in che modo le vetture GT3 standard potranno essere modificate per correre nel WEC, ma secondo quanto ha appreso Motorsport.com, dal 2024 la categoria GT dovrebbe confluire in una singola classe basata sul concetto Am.

Una soluzione che potrebbe attrarre diversi costruttori a rivolgere la propria attenzione a Le Mans, visto che hanno già dei programmi clienti molto floridi. E' il caso, per esempio, di Mercedes, Lamborghini, BMW, Audi e Honda.

Anche L'ACO poi non è completamente estranea al regolamento GT3, avendolo già adottato nell'Asian Le Mans Series e nella Michelin Le Mans Cup.

L'ACO e l'IMSA hanno inoltre deciso di estendere il loro accordo di partnership a lungo termine, per i prossimi dieci anni, nei quali continueranno a lavorare insieme sui regolamenti sportivi e tecnici.

La loro partnership ha già portato alla convergenza per la classe regina dei prototipi, che permetterà alle Hypercar ed alle LMDh di competere su entrambi i lati dell'Oceano Atlantico.

condividi
commenti
Le Mans: la Idec-Era ritira la LMP2 #17 dopo l'incidente in FP3

Articolo precedente

Le Mans: la Idec-Era ritira la LMP2 #17 dopo l'incidente in FP3

Articolo successivo

Le Mans 2021: tutto quello che c'è da sapere

Le Mans 2021: tutto quello che c'è da sapere
Carica i commenti