La SMP è pronta a modificare la sua LMP1 dopo il "backflip" di Spa

condividi
commenti
La SMP è pronta a modificare la sua LMP1 dopo il
Jamie Klein
Di: Jamie Klein
Tradotto da: Matteo Nugnes
10 mag 2018, 13:42

La SMP Racing ha dichiarato di essere disposta a modificare la sua BR1 LMP1 se dovesse risultare necessario dopo aver analizzato i motivi che hanno innescato il "backflip" di Isaakyan a Spa.

#35 SMP Racing Dallara P217 - Gibson: Victor Shaitar, Egor Orudzhev, Matevos Isaakyan
#17 SMP Racing BR Engineering BR1: Stéphane Sarrazin, Egor Orudzhev, Matevos Isaakyan
#17 SMP Racing BR Engineering BR1: Stéphane Sarrazin, Egor Orudzhev, Matevos Isaakyan
#10 Dragonspeed BR Engineering BR1: Henrik Hedman, Ben Hanley, Pietro Fittipaldi
Pietro Fittipaldi, Dragonspeed BR Engineering BR1 suffers a huge crash
#17 SMP Racing BR Engineering BR1: Matevos Isaakyan
#10 Dragonspeed BR Engineering BR1: Henrik Hedman, Ben Hanley, Pietro Fittipaldi
#17 SMP Racing BR Engineering BR1: Stéphane Sarrazin, Egor Orudzhev, Matevos Isaakyan
#17 SMP Racing BR Engineering BR1: Stéphane Sarrazin, Egor Orudzhev, Matevos Isaakyan, incidente

Matevos Isaakyan era al volante della BR1-AER durante la gara di apertura del FIA WEC dello scorso weekend, quando la sua vettura è letteralmente decollata in cima all'Eau Rouge, facendo almeno un paio di "backflip" prima di andare ad impattare le barriere.

La squadra ha dichiarato a Motorsport.com che sta ancora lavorando per determinare la causa dell'incidente, aggiungendo che se necessario implementerà alcune correzioni insieme alla Dallara, che ha realizzato il telaio.

Il prossimo impegno delle vetture è fissato per la 24 Ore di Le Mans del mese prossimo, ma intanto ieri Jenson Button ha avuto modo di provare per la prima volta la BR1 ieri a Magny-Cours.

"E' ancora troppo presto per fare una dichiarazione finale sull'incidente di Matevos, prima dobbiamo portare avanti le nostre indagini" ha detto un rappresentante della SMP.

"Possono essere fatte molte ipotesi, ma dobbiamo analizzare tutto prima di arrivare ad una conclusione certa. Il team sta lavorando insieme alla Dallara e se la vettura ha bisogno di modifiche, saranno fatte".

"Matevos stava guidando al limite ed ha perso il controllo della vettura mentre seguiva una Toyota. L'Eau Rouge è una curva molto difficile e non è la prima volta che una vettura decolla in quel punto".

"Riteniamo che sia stata una coincidenza rara, dovuta a molti fattori, che possono portare più o meno qualsiasi vettura a decollare in quel modo".

"Non c'è troppo tempo prima di Le Mans, ma siamo fiduciosi di averne abbastanza per prepararci. La macchina ed il team saranno pronti per la gara".

Anche l'incidente di Fittipaldi è ancora sotto indagine

L'incidente di Isaakyan è arrivato dopo l'altro molto pesante della BR1, ma con i colori della DragonSpeed, affidata a Pietro Fittipaldi, nel quale il brasiliano si è fratturato la gamba sinistra e la caviglia destra.

 

Il team principal Elton Julian ha detto che la causa più probabile è stato un guasto al servosterzo, aggiungendo però che l'indagine sta proseguendo.

"Supponiamo che ci sia un guasto ad un componente elettrico nella vettura della DragonSpeed, che potrebbe aver portato il pilota a perdere il controllo della vettura" spiega un comunicato.

"Stiamo investigando sul problema ed abbiamo un dialogo aperto e professionale con la DragonSpeed. Tutte le loro domande riceveranno una risposta".

"La BR Engineering e la Dallara intraprenderanno tutti gli sforzi necessari affinché la vettura della DragonSpeed sia pronta per correre a Le Mans".

Articolo successivo
Jenson Button ha completato il suo primo test sulla BR1 LMP1

Articolo precedente

Jenson Button ha completato il suo primo test sulla BR1 LMP1

Articolo successivo

Ferrari: a Monza ha esordito la terza 488 GTE che correrà a Le Mans

Ferrari: a Monza ha esordito la terza 488 GTE che correrà a Le Mans
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Spa-Francorchamps
Location Spa-Francorchamps
Piloti Pietro Fittipaldi , Matevos Isaakyan
Team SMP Racing , Dragonspeed
Autore Jamie Klein
Tipo di articolo Ultime notizie