Kobayashi, Conway e Lopez centrano la pole a Shanghai, la Toyota monopolizza ancora la prima fila

condividi
commenti
Kobayashi, Conway e Lopez centrano la pole a Shanghai, la Toyota monopolizza ancora la prima fila
Di: Gary Watkins
17 nov 2018, 09:05

L'equipaggio al volante della Toyota #7 è riuscito ad imporsi sulla vettura gemella affidata ad Alonso e Nakajima, ma le LMP1 private sono davvero vicine. in GTE Pro pole per la Ford di Mucke e Pla.

#98 Aston Martin Racing Aston Martin Vantage: Paul Dalla Lana, Pedro Lamy, Mathias Lauda
#91 Porsche GT Team Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Gianmaria Bruni
#95 Aston Martin Racing Aston Martin Vantage AMR: Marco Sorensen, Nicki Thiim, Darren Turner
#91 Porsche GT Team Porsche 911 RSR: Richard Lietz, Gianmaria Bruni
#90 TF Sport Aston Martin Vantage: Salih Yoluc, Jonny Adam, Charles Eastwood
#88 Dempsey Proton Competition Porsche 911 RSR: Matteo Cairoli, Khaled Al Qubaisi, Riccardo Pera
#88 Dempsey Proton Competition Porsche 911 RSR: Matteo Cairoli, Khaled Al Qubaisi, Riccardo Pera
#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sebastien Buemi, Kazuki Nakajima, Fernando Alonso
#8 Toyota Gazoo Racing Toyota TS050: Sebastien Buemi, Kazuki Nakajima, Fernando Alonso

Kamui Kobayashi e Mike Conway hanno conquistato la pole position al termine di una sessione nella la quale le Toyota, per la prima volta in stagione, hanno subito la pressione dei rivali.

Il duo ha ottenuto un tempo medi di 1’42’’931 al volante della Toyota Ts050 Hybrid #7, risultando così di soli 3 decimi più veloci della Rebellion #1 di Burno Senna e Andre Lotterer.

Il primo tentativo di Kobayashi, in 1’43’’329, è stato di tre decimi più veloce del crono firmato Fernando Alonso, mentre successivamente Conway ha fermato il cronometro sul tempo di 1’43’’155 abbassando di due decimi il riferimento ottenuto da Kazuki Nakajima.

Sia Kobayashi che Alonso sono poi tornati in pista ed il giapponese è riuscito ad abbassare di quattro decimi il crono di Conway ottenendo così il tempo più veloce della sessione in 1’42’’708.  

Leggi anche:

Grazie a questi tempi, Kobayashi e Conway hanno ottenuto il tempo medio di 1’42’’931, mentre Alonso e Nakajima non hanno fatto meglio di 1’43’’139.

Anche Lotterer è sceso daccapo in pista con gomme fresche ed è riuscito ad abbassare di sette decimi il suo miglior riferimento regalando alla Rebellion #1 il crono medio di 1’43’’218.

Quarto riferimento di giornata per la BR Engineering BR1 di Stephane Sarrazin ed Egor Orudzhev, mentre la Rebellion #3 di Beche e Laurent ha chiuso con il  quinto tempo precedendo la DragonSpeed BR1 di Ben Hanley e Renger van der Zande e la vettura dell’equipaggio composto da Jenson Button e Vitaly Petrov.

In LMP2 Gabriel Aubry e Ho-Pin Tung hanno ottenuto la pole di classe per il Jackie Chan DC Racing grazie al crono medio di 1’48’’888 e sono riusciti così a sopravanzare Nabil Jeffri e Jazeman Jaafar.

Nicolas Lapierre aveva ottenuto il miglior tempo di classe ad inizio sessione in 1’48’’598, ma Pierre Thiriet è stato tre secondi più lento dopo un testacoda. A causa di questo errore il duo ha chiuso con il quarto crono alle spalle di Pastor Maldonado e Roberto Gonzalez.

In GTE Pro la Ford è riuscita a conquistare la pole grazie ad un ultimo tentativo compiuto da Stefan Mucke. Il tedesco, che condivide l’abitacolo con Olivier Pla, è riuscito a fermare il cronometro sul tempo di 1’56’’464 beffando Nicky Catsburg e Martin Tomczyk.

L’equipaggio della Ford ha così ottenuto un tempo medio di 1’58’’627, risultando così di due decimi più veloce del duo BMW.

Maxime Martin ed Alex Lynn hanno ottenuto il terzo riferimento di categoria al volante della Aston Martin Vantage GTE con il crono di 1’59’’000 precedendo così la Porsche 911 RSR di Michael Christensen e Kevin Estre e la BMW di Anotnio Felix da Costa e Tom Blomqvist.

In GTE AM Pedro Lamy e Paul Dalla Lana hanno conquistato la loro quinta pole consecutiva al volante della Aston Martin. 

 
Pos. # Piloti Auto Classe Tempo medio Gap
1 7 Japan Kamui Kobayashi 
United Kingdom Mike Conway 
Argentina Jose Maria Lopez 
Toyota TS050 Hybrid LMP1 1'42.708  
2 8 Spain Fernando Alonso 
Japan Kazuki Nakajima 
Switzerland Sébastien Buemi 
Toyota TS050 Hybrid LMP1 1'43.139 0.431
3 1 Germany Andre Lotterer 
Brazil Bruno Senna 
Switzerland Neel Jani 
Rebellion R13 LMP1 1'42.869 0.161
4 17 France Stéphane Sarrazin 
Russian Federation Matevos Isaakyan 
Russian Federation Egor Orudzhev 
BR Engineering BR1 LMP1 1'43.778 1.070
5 3 Switzerland Mathias Beche 
France Thomas Laurent 
United States Gustavo Menezes 
Rebellion R13 LMP1 1'44.110 1.402
6 10 Netherlands Renger van der Zande 
United Kingdom Ben Hanley 
Australia James Allen 
BR Engineering BR1 LMP1 1'44.579 1.871
7 11 United Kingdom Jenson Button 
Russian Federation Vitaly Petrov 
Russian Federation Mikhail Aleshin 
BR Engineering BR1 LMP1 1'44.396 1.688
8 4 United Kingdom Oliver Webb 
France Tom Dillmann 
United Kingdom James Rossiter 
ENSO CLM P1/01 LMP1 1'46.334 3.626
9 38 China Ho-Pin Tung 
Monaco Stéphane Richelmi 
France Gabriel Aubry 
Oreca 07 LMP2 1'48.635 5.927
10 37 Malaysia Nabil Jeffri 
Malaysia Weiron Tan 
Malaysia Jazeman Jaafar 
Oreca 07 LMP2 1'48.857 6.149
11 31 United Kingdom Anthony Davidson 
Venezuela Pastor Maldonado 
Mexico Roberto Gonzalez 
Oreca 07 LMP2 1'48.971 6.263
12 36 France Nicolas Lapierre 
France Pierre Thiriet 
Brazil Andre Negrao 
Alpine A470 LMP2 1'48.598 5.890
13 28 France Loic Duval 
France François Perrodo 
France Matthieu Vaxiviere 
Oreca 07 LMP2 1'49.211 6.503
14 29 Netherlands Giedo van der Garde 
Netherlands Nyck de Vries 
Netherlands Frits van Eerd 
Dallara P217 LMP2 1'48.912 6.204
15 50 France Enzo Guibbert 
France Romano Ricci 
France Erwin Creed 
Ligier JSP 217 LMP2 1'49.993 7.285
Articolo successivo
Shanghai, Libere 2: le Toyota ancora in vetta con Lopez davanti a Nakajima

Articolo precedente

Shanghai, Libere 2: le Toyota ancora in vetta con Lopez davanti a Nakajima

Articolo successivo

Conway, Lopez e Kobayashi si impongono sotto la pioggia di Shanghai, la Toyota centra un'altra doppietta

Conway, Lopez e Kobayashi si impongono sotto la pioggia di Shanghai, la Toyota centra un'altra doppietta
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WEC
Evento Shanghai
Sotto-evento Sabato, qualifiche
Autore Gary Watkins