WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
15 giorni

Il WEC al lavoro per evitare la concomitanza con la Formula E

condividi
commenti
Il WEC al lavoro per evitare la concomitanza con la Formula E
Di:
23 lug 2019, 14:51

Si discute per anticipare la gara di Spa di una settimana, mentre la Formula E potrebbe spostare i due restanti eventi che collimano con il calendario WEC.

WEC e Formula E ormai da qualche anno condividono un buon numero di piloti, con questi impegnati in entrambe le categorie. Il calendario della serie a ruote scoperte completamente elettrica sta aggiungendo nuovi appuntamenti anno dopo anno, creando sempre più possibilità di conflitto tra le due serie.

Con la contemporaneità di più eventi, i piloti sono costretti a scegliere una delle due categorie e scapito dell'altra. E' il caso della Superstagione 2019/2020 del WEC e di quella di Formula E, che scatterà nel mese di dicembre.

La concomitanza che è stata presa in considerazione nelle ultime settimane è quella tra la 6 Ore di Spa-Francorchamps del WEC e il nuovo evento di Formula E a Seoul.

Gerard Neveu, boss del WEC, ha parlato con Motorsport.com proprio di questo conflitto di date, affermando che il Mondiale Endurance sta cercando di trovare una nuova collocazione per la gara di Spa, prevista il 2 maggio. La prima opzione sarebbe anticiparla nel weekend del 25 aprile.

Questo, però, sarebbe solo una soluzione che coinvolgerebbe uno dei 3 conflitti tra i due calendari delle prossime stagioni di WEC e Formula E: "Stiamo cercando di spostare di 7 giorni la gara di Spa. Riteniamo che questa soluzione sia la migliore per Spa perché sappiamo che nello stesso periodo ci saranno eventi collaterali, dunque uno spostamento della gara sarebbe la soluzione più comoda per tutti".

Sam Bird è uno dei numerosi piloti impegnati sia nel WEC - con il team AF Corse Ferrari - che in Formula E con Virgin. Con 3 concomitanze tra le serie, sarebbe costretto ad abbandonare un campionato per dedicarsi esclusivamente a uno solo.

Neveu ha espresso la propria delusione per il fatto che il calendario della sesta stagione di Formula E presentato allo scorso Consiglio Mondiale del Motorsport abbia incluso 3 concomitanze con la Superstagione del WEC pubblicata nell'agosto 2018.

"Abbiamo pubblicato il nostro calendario con un anno di anticipo e siamo comunque rimasti disponibili per discutere. Invece non abbiamo mai ricevuto una chimata a riguardo e non abbiamo mai avuto una discussione. Ho letto che ai vertici della Formula E questo non importante. E' una visione, la loro, che non condividiamo".

Neveu ha già chiarito che non potrà spostare il round del Bahrain che a dicembre si scontra con quello ancora da assegnare della Formula E e nemmeno la 8 Ore di Sebring, che si terrà nello stesso fine settimana di gara dell'ePrix della Cina nel mese di marzo. Sembra però che in quei due weekend sia la Formula E a poter spostare le gare previste.

Articolo successivo
WEC, Prologo: Toyota al top in LMP1. Ferrari domina in GTE-Pro

Articolo precedente

WEC, Prologo: Toyota al top in LMP1. Ferrari domina in GTE-Pro

Articolo successivo

WEC, Prologo: Toyota sempre al top. Ferrari si ripete in GTE-Pro

WEC, Prologo: Toyota sempre al top. Ferrari si ripete in GTE-Pro
Carica i commenti

Su questo articolo

Serie WEC , Formula E
Autore Gary Watkins