L'Audi "long-tail" si avvicina alla vetta nelle Libere 2

Davanti rimane la R18 "standard" numero 1, ma ora la nuova nata è solo a 0"1. Le Toyota restano a 1"

L'Audi
Sotto ad un sole davvero splendente, le tre Audi hanno continuato a fare il bello ed il cattivo tempo anche nella seconda sessione di prove libere del secondo appuntamento stagionale del Mondiale Endurance FIA, a Spa-Francorchamps. Proprio come stamani, infatti, le R18 hanno monopolizzato le prime tre posizioni. A mettere tutti in fila è stata nuovamente la R18 e-tron quattro "standard" dell'equipaggio Lotterer/Treluyer/Fassler, che con il suo 2'01"276 ha ritoccato di circa sei decimi il tempo ottenuto in mattinata. Alle sue spalle però fa grandi progressi la "long-tail" affidata a di Grassi/Gené/Jarvis, che si è portata in seconda posizione, togliendo 1" netto rispetto alle Libere 1. L'equipaggio Kristensen/Duval/McNish chiude poi il terzetto di testa distanziato di 414 millesimi. La vera sorpresa di questa sessione però è senza dubbio il quarto tempo della Lola-Toyota della Rebellion, che con Prost/Jani/Heidfeld ha ridotto ad un solo secondo il ritardo dalla vetta, mettendosi dietro le due Toyota TS030 Hybrid ufficiali. Tra queste è stata nuovamente quella in versione 2013 portata in pista da Wurz/Lapierre/Nakajima ad avere la meglio, anche se il distacco è stato davvero minimo. Cambio della guardia invece al comando della classe LMP2, nella quale il nono tempo assoluto è valso la miglior prestazione alla Zytek-Nissan della Jota (Dolan/Turvey/Luhr) in 2'09"025, con la Morgan-Nissan della OAK Racing (Pla/Heinemeier-Hansson/Brundle) ad inseguire distanziata di circa quattro decimi. Nella classe GTE-Pro resta davanti a tutti una Ferrari della AF Corse, ma questa volta tocca a quella di Giancarlo Fisichella e Gianmaria Bruni, anche se subito dietro si sono avvicinate molto sia l'Aston Martin di Turner/Mucke/Dumbreck che la Porsche di Bergmeister/Pilet/Bernhard. La lotta per la pole comunque si preannuncia molto serrata, visto che ci sono ben sei vetture racchiuse nello spazio di appena sette decimi. Infine, nella GTE-Am si conferma in vetta la 458 della AF Corse affidata a Griffin/Gerber/Cioci, anche se il suo 2'21"155 non gli consente sicuramente sonni tranquilli, visto che l'altra Ferrari della 8Star Motorsport (Potolicchio/Aguas/Malucelli) la segue a soli 34 millesimi.

FIA WEC - Spa-Francorchamps - Libere 2

Diventa parte di qualcosa di grande

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti André Lotterer , Marcel Fässler , Benoit Tréluyer
Articolo di tipo Ultime notizie