Toyota in pole a Silverstone davanti ad Audi e Porsche

Toyota in pole a Silverstone davanti ad Audi e Porsche

Tre vetture differenti nelle prime tre posizioni e primi sei in 0"5. Doppia pole Ferrari nelle classi GTE

L'esito delle prime qualifiche dell'anno del Mondiale Endurance lascerebbe presagire che la FIA ha attuato delle modifiche corrette con il "Balance of Technology" di pochi giorni fa, visto che nelle prime tre posizioni ci sono una Toyota, una Audi ed una Porsche. A conquistare la pole position è stata la TS040 Hybrid #7, sulla quale sono stati Kazuki Nakajima ed Alex Wurz ad alternarsi alla guida. Il giapponese e l'austriaco hanno ottenuto alla fine un tempo medio di 1'42"774 grazie al quale hanno beffato di appena 5 millesimi la R18 e-tron quattro dei campioni del mondo in carica Loic Duval e Tom Kristensen. Dopo la doppietta nelle libere di questa mattina, la Porsche si è quindi dovuta accontentare del terzo tempo, con la 919 Hybrid di Romain Dumas e Neek Jani che ha chiuso con un tempo medio più alto di 313 millesimi rispetto a quello dei poleman. Anche in questo caso c'è una Audi che si è vista soffiare la posizioni per pochi millesimi e si tratta di quella di Andre Lotterer e Benoit Treluyer, che quindi prenderà il via dalla quarta piazza. Terza fila poi per la seconda Toyota (Lapierre/Davidson) e la seconda Porsche (Webber/Bernhard), ma il dato che per domani può far sperare in una gara estremamente spettacolare è dato dal fatto che gli equipaggi ufficiali sono tutti racchiusi nello spazio di circa mezzo secondo. Più lontane invece le due Lola-Toyota della Rebellion Racing, con quella di Kraihamer/Leimer che ha avuto la meglio per un decimo su quella di Heidfeld/Beche, con lo svizzero che è stato anche protagonista di un testacoda. Passando a parlare della classe LMP2, la Morgan-Nissan della G-Drive Racing ha confermato la sua leadership anche in qualifica con Olivier Pla e Roman Rusinov bravi a mettersi dietro tutta la schiera di avversari al volante delle Oreca-Nissan. Doppia pole Ferrari invece per quanto riguarda le classi GTE. Nella Pro, nella quale forse i favori del pronostico erano rivolti alle Porsche, a mettere tutti in fila è stata la 458 della AF Corse portata in pista dal campione in carica Gimmi Bruni e Toni Vilander con un tempo medio di 1'59"125. Staccate rispettivamente di 255 e 592 millesimi le due 911 RSR della Manthey, con nell'ordine Tandy/Bergmeister/Pilet e Lietz/Holzer/Marko. Segue poi l'altra Ferrari della AF Corse affidata a Rigon/Calado, mentre sono parse piuttosto in difficoltà le Aston Martin: basta pensare che la V8 Vantage di Mucke/Turner ha chiuso addirittura alle spalle dei poleman di classe GTE-Am, che sono i ferraristi Sam Bird e Michele Rugolo, unici della loro classe ad infrangere la barriera dei due minuti.

FIA WEC - Silverstone - Qualifiche

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Alexander Wurz , Kazuki Nakajima
Articolo di tipo Ultime notizie