Seconda pole di fila per la Porsche in Bahrein

Seconda pole di fila per la Porsche in Bahrein

Jani e Dumas hanno avuto la meglio sulla Toyota di Buemi e Davidson. In GTE la Aston Martin batte la Ferrari

Neel Jani e Romain Dumas hanno regalato alla Porsche la sua terza pole position stagionale nel Mondiale Endurance FIA, la seconda di fila dopo quella di Shanghai. Dopo essere stati velocissimi nelle prove libere, i due portacolori della Casa tedesca hanno messo la loro 919 Hybrid davanti a tutti anche nelle prove ufficiali del penultimo appuntamento stagionale in Bahrein.

Il pilota elvetico ha fatto una bella differenza, mettendo a referto il miglior tempo assoluto della sessione in 1'41"897, performance che sommata agli altri tre giri migliori dell'equipaggio ha fatto venire fuori un tempo medio di 1'43"145.

Bisogna dire che anche la Toyota TS040 Hybrid dei leader iridato, Anthony Davidson e Sebastien Buemi non è stata tanto da meno però, perché i due si sono arresi per appena 265 millesimi, pur avendo un best decisamente più alto di 1'42"500.

L'alternanza tra Porsche e Toyota si ripropone anche in seconda fila, anche se gli altri due equipaggi sono stati decisamente più lenti rispetto a quelli che si divideranno la prima linea, beccando entrambi oltre un secondo di ritardo, con Bernhard/Webber/Hartley che hanno avuto la meglio su Wurz/Sarrazin/Conway per appena una manciata di millesimi.

Solo quinta la prima delle Audi R18 e-tron quattro, quella di Fassler/Lotterer/Treluyer, ma il weekend della casa di Ingolstadt è stato molto travagliato a causa di continui problemi con le scocche: entrambe sono state sostituite appena arrivate in Bahrein, ma sulla #1 il problema si è riproposto anche dopo le libere, quindi si è reso necessario un ulteriore cambio che ha costretto di Grassi/Kristensen/Duval a saltare le qualifiche: questo vuol dire che domani scatteranno in coda al gruppo.

Passando alla classe LMP2, dopo aver ceduto la leadership nelle Libere 3, anche a causa di un problema tecnico, la Ligier-Nissan della G-Drive Racing è tornata davanti a tutti con Rusinov/Pla/Canal, che hanno realizzato un tempo medio di 1'50"236, staccando di poco meno di un secondo entrambe le Oreca-Nissan della SMP Racing.

Lo stesso discorso vale anche per la Aston Martin di Darren Turner e Stefan Mucke nella GTE-Pro, anche se il loro margine sugli inseguitori è stato decisamente più ristretto. I due, infatti, hanno avuto la meglio per un paio di decimi sulla Ferrari 458 di Bruni/Vilander, ma il best lap della qualifica lo ha realizzato Gimmi in 1'58"122.

Buono anche il terzo tempo dell'altra 458 di Rigon/Calado, mentre la migliore delle Porsche è solo quinta con Bergmeister/Lietz, alle spalle anche di MacDowall/Rees/Al Faisal. Tutto in famiglia il duello per la pole del raggruppamento Am, nel quale la Aston Martin di Poulsen/Heinemeier-Hansson/Thiim ha avuto la meglio per un paio di decimi sulla gemella di Dalla Lana/Lamy/Nygaard.

FIA WEC - Sakhir - Qualifiche

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Marc Lieb , Romain Dumas , Neel Jani
Articolo di tipo Ultime notizie