Sakhir, Libere 2: Porsche in evidenza con il buio

Sakhir, Libere 2: Porsche in evidenza con il buio

Le 919 Hybrid si prendono la prima e la terza posizione, intervallate dalla Toyota di Buemi/Davidson

Le Toyota hanno dettato il ritmo nel primo turno di prove libere del round di Sakhir del Mondiale Endurance FIA, ma nel secondo, quello che si è svolto in serata, sono state le Porsche a suonare la carica, con la 919 Hybrid del terzetto Dumas/Jani/Lieb che è stata l'unica vettura in grado di scendere sotto al muro dell'1'44" in 1'43"375.

In seconda posizione comunque troviamo ancora la TS040 Hybrid dei leader della classifica iridata, Anthony Davidson e Sebastien Buemi, che però si sono visti rifilare ben otto decimi. Terzo tempo poi per l'altra Porsche di Bernhard/Webber/Hartley, un paio di decimi più indietro.

Per ora restano più distanziate le due Audi R18 e-tron quattro, staccate di oltre due secondi, ma va detto che nel box della Casa di Ingolstadt hanno dovuto lavorare molto duramente per sostituire entrambi i telai delle vetture, arrivati in Bahrein con delle incrinature. Entrambe comunque sono riuscite ad inserirsi davanti alla seconda Toyota.

In classe LMP2 continua a comandare la Ligier-Nissan della G-Drive Racing, ormai una presenza fissa in cima a questo raggruppamento con Rusinov/Pla/Canal che sono riusciti a staccare di ben otto decimi sulla Oreca-Nissan della SMP Racing affidata a Ladygin/Shaitar/Ladygin.

Per quanto riguarda le vetture GTE, davanti a tutti c'è ancora una volta una Aston Martin, ma si tratta di quella del raggruppamento Am affidata a Poulsen/Heinemeier-Hansson/Thiim, che ha preceduto la Ferrari 458 dei leader iridati Gianmaria Bruni e Toni Vilander, che invece comandano nella Pro.

FIA WEC - Sakhir - Libere 2

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati WEC
Piloti Marc Lieb , Romain Dumas , Neel Jani
Articolo di tipo Ultime notizie